webtax



Unisciti al #MovimentoDelMouse , la #webtax è la prova che i politici nostrani non capiscono come gira il mondo.

| | |

Il tormentone di oggi è #webtax ovvero la tassa che il governo italiano vorrebbe far pagare a tutti i fornitori di servizi che operano in Italia. Quindi Amazon che vende libri digitali, Google con il suo Play Store, Apple con l'App Store,.. a occhio può anche sembrare giusto: queste aziende fanno profitto in Italia e devono pagare le tasse in Italia.


I promotori della Webtax: Fanucci (PD), Boccadutri (SEL), Carbone (PD), Castricone (PD), Covello (PD), Schullian (Misto), Alfreider (Misto), Gebhard (Misto), Plangger (Misto), Ottobre (Misto), Boccia (PD).

Sii dai facciamo pagare le tasse agli americani e a Google che ha la sede in Irlanda! Così possiamo finaziare la nostra Agenda Digitale! Fibra ottica ovunque!

Poi, finito l'entusiamo uno dovrebbe fermarsi e ragionare bene su i pro e contro e non votare una legge demenziale. Approvare la WebTax significherebbe:


Syndicate content