amsterdam



Curiosità e stranezze su Amsterdam e l' Olanda

|

Dopo aver giovagato per un po' ad Amsterdam e altre città e periferie d' Olanda, raccolgo in questo post un po' di riflessioni ed episodi vissuti. Il bello di viaggiare e vedere altri stili di vita ti permette di capire che alcune cose che dai per scontato in realtà non lo sono e allo stesso tempo capire quanto la politica italiana del passato ha rubato o è stata incapace, spendendo soldi per opere pubbliche inutili e non per infrastrutture realmente utili che rilasciano un valore nel tempo.

Serve spazio ad Amsterdam? Facile, prosciugo il canale ed è fatto.

Bici

Ad Amsterdam ma anche nel resto dei Paesi Bassi, ci sono parcheggi multipiano di bici e sono gratuiti o a pagamento. I soldi pubblici spesi in bike sharing sono irrisori, al massimo c'è una stazione di bici vicino quella dei treni, quindi il vero segreto altrove.. mhm.. sarà che ci sono corsie per le bici ovunque?
Non le chiamo piste ciclabili perché non sono delle pitture per strada per gay alternativi, ma vere e proprie strade e dove la strada era troppo piccola l'hanno chiusa alle auto per far passare solo le bici. Certo fare una sola corsia per le auto in un paese ex-produttore non è facile.

Altri due fattori importanti sono che ci sono moltissimi negozi privati affitta bici, la qualità è ottima e c'é pianura ovunque.


La suora, il tossico e il napoletano arrapato, succede solo ad Amsterdam

|

Dopo la serie Berlino, inauguro un nuovo tag: Amsterdam. Per chi non avesse sequito il sequel.. niente, si tratta di racconti di viaggi low cost che a differenza delle guide Lonely Planet non ti indicano quali monumenti vedere, ma come campare con pochi soldi, quali persone squilibrate puoi incontare in ostello  e cosa cosa dovrebbe copiare l'Italia per uscire dai paesi del terzo mondo.


Amsterdam: l'unica città dove uscito di casa puoi scegliere se andare a lavorare in bici, auto o barca. E se gli ubriachi si vedono subito.. parcheggiano nel canale.

Personaggi da ostello

Il bello di viaggiare in ostello è il prezzo, 35€ a notte in centro ad Amsterdam, in alta stagione e un volo EasyJet o RyanAir, ma anche l'alta probabilità di uscire con persone che non rivedrai mai più, che ti raccontano storie molto diverse dalla persone che potresti incontrare nella f*ttuta periferia di una qualsiasi città italiana.


Amsterdam: l'unica città oltre a Topolinia dove i topi non scappano ma si fanno fotografare. Mentre i gatti nascono gay e già sterilizzati. Forse dal prossimo anno i vegani si metteranno a sterilizzare anche i topi.


Syndicate content