Politica



Unisciti al #MovimentoDelMouse , la #webtax è la prova che i politici nostrani non capiscono come gira il mondo.

| | |

Il tormentone di oggi è #webtax ovvero la tassa che il governo italiano vorrebbe far pagare a tutti i fornitori di servizi che operano in Italia. Quindi Amazon che vende libri digitali, Google con il suo Play Store, Apple con l'App Store,.. a occhio può anche sembrare giusto: queste aziende fanno profitto in Italia e devono pagare le tasse in Italia.


I promotori della Webtax: Fanucci (PD), Boccadutri (SEL), Carbone (PD), Castricone (PD), Covello (PD), Schullian (Misto), Alfreider (Misto), Gebhard (Misto), Plangger (Misto), Ottobre (Misto), Boccia (PD).

Sii dai facciamo pagare le tasse agli americani e a Google che ha la sede in Irlanda! Così possiamo finaziare la nostra Agenda Digitale! Fibra ottica ovunque!

Poi, finito l'entusiamo uno dovrebbe fermarsi e ragionare bene su i pro e contro e non votare una legge demenziale. Approvare la WebTax significherebbe:


La Regione Piemonte, Google e i vibratori

| |

Apprendo da Cuneo Oggi e Striscia la Notizia la vicenda del sito www.tidifendo.it , che dire, la Regione Piemonte non è neanche nuova a cappellate del genere.

Già nel 2010 ho denunciato la vicenda del sottodominio www.asl20.piemonte.it della Regione Piemonte, che aveva fatto la stessa fine. Ora con il sito dei consumatori "tidifendo" è accaduta la stessa cosa, ovvero un sito di valenza pseudo-istituzionale che in realtà raccoglie solo pubblicità di Google che in alcuni casi può anche trattare di vibratori, incontri, finanziamento, purificazione dell'acqua e altri temi di dubbia rilevanza.

Anche in questo caso un chiaro esempio di SGDMC (Siti gestiti da mio cuggino), cioé soldi di tutti che vengono scaricati "ad amici" per progetti web vetrinetta che non sono in grado a mantenere e qualificare, che poi cadono in malora e poi riemergono con le finalità più improbabili.

Uelcom tu itali


#Cotaacasa la nuova campagna Rivirgination del Partito Democratico

| | |

Quando ci sono 2 fazioni in perenne lotta tra loro chi perde sono sempre i cittadini. Avete presente Willy il Coyete e Beep Beep ? Se mai Willie dovesse riuscire nella sua impresa il cartoon finirebbe. Così l'opposizione del PD assomiglia sempre più a un'eterna rincorsa.

Da qualche settimana vedo Torino tappezzata da cartelloni #cotaacasa , non che sia un fan dell'attuale Presidente del Piemonte Robero Cota, ma questa campagna pubblicitaria massiccia la vedo veramente delirante e populista. Come si può mandar a casa una persona democraticamente eletta (anche con intrallazzi), piuttosto raccontami tu cosa faresti al posto suo!

Questa campagna pubblicitaria senza contenuto deve essere stata concepita dallo stesso "genio del marketing" che aveva fatto i cartelloni con Bersani in bianco e nero. Tanto lo sappiamo tutti che se vincesse il centrosinistra ci sarebbero meno tasse senza tagli, cassaintegrazione per i disoccupati e più posti di lavoro a tempo indeterminato nella PA per i compagni.


In attesa di occupazione, una nuova occupazione a Torino

|

Torino assomiglia sempre più alle città post-nucleari di Kenshiro, da una parte si fa tanto rumore per opere di dubbia rilevanza sociale come il grattacielo San Paolo, dall'altra si fa finta di non vedere il declino urbano della città.

Fabbriche, scuole, e altri immobii sono ormai abbandonati e lasciati in decadimento, basta farsi un giro nell'autostrada Torino-Milano per vedere schiere di impianti industriali, che una volta sfoggiavano il loro logo di benvenuto e che ora non sono altro che casermoni che stanno cadendo a pezzi, stesso discorso nell'area di Collegno e altre zone di periferia. E pensare che questi luoghi potrebbero essere ancora molto utili per persone che sono rimaste senza un tetto o sono sotto sfratto e in attesa di una casa popolare.

Ma dal 5 ottobre, l'ex scuola media Pezzani, un altro luogo destinato al suo lento oblio ha riacquistato vita ed è stato occupato dal CSOA Gabrio per riempirlo di attività e ridarlo al quartiere fornendo dei servizi sociali utili per le persone. Pensare che di fronte c'é un altro posto abbandonato che si chiamava "Tecno Palace" e ci avevo fatto pure un colloquio di lavoro, l'innovazione fine a se stessa non porta da nessuna parte.

Come si può vedere, il posto è molto grande e neanche messo così male, fateci un giro!

 


Dedicato a chi non vota, astensionisti e indecisi


Se pensi di NON VOTARE è perché probabilmente nessun gruppo politico ti rappresenta e fin qui non c'é nulla di anomalo, è difficile che chi voti e chi poi effettivamente va in parlamento rappresenti al 100% le tue idee, ma NON VOTANDO:

  • Fai decidere gli altri, quindi perdi il diritto morare di criticare i politici. Visto che non hai partecipato a selezionarli
  • Non hai deciso per "il meno peggio" quindi favorisci anche "il peggio" dei candidati
  • Favorisci chi vende il proprio voto al seggio. Se pochi votano chi compra i voti influisce di più nel risultato
  • Se c'é una macchina rotta e tu non voti. Non puoi aspettarti che la macchina si aggiusti da sola perché manterrai al potere chi quella macchina l'ha rotta e non darai la possibilità a chi vuole fare del cambiamento.

Fatti un'idea. Buon Voto


Syndicate content