api



I legami deboli del Social Web

| | |

Facebook li chiama "amici", Twitter li chiama "followers" e Feedburner li chiama "readers",.. di fatto molte persone si fanno condizionare da questi parametri "oggettivi" per capire se davanti a loro c'è una persona influente oppure no.

Leggendo questi articoli (2) mi sono venute in mente delle riflessioni pratiche che mi va di scrivere.

Sindrome del "ce l'ho piccolo"

Questa malattia da "Web 2.0" è sempre più diffusa tra giovani bimbominkia, politici, blogger, personaggi pubblici,.. ma non si può generalizzare. Un certo numero può essere tanto per una nicchia e poco per un'altra e non bisogna mai dimenticare che tutto nel mondo virtuale può essere replicato, quindi non vi scandalizzate se doveste scoprire che parte della reputazione online può anche essere comprata.


Syndicate content