Italia



Che delusione le Frecce Tricolori per Italia 150

|

Che delusione le Frecce Tricolore, 1 ora e 10 di ritardo e poi lo spettacolo di piazza san carlo si è concretizzato in 1 passaggio degli aerei sopra piazza san carlo e uno sopra piazza castello -_-

Nonostante avessero allestito una mega tribuna e la piazza fosse gremita di gente.
Alla faccia dei festeggiamenti, lunico spettacolo degno di nota è stato vedere gli alpini ubriachi tipo oktoberfest e la birra media a 2 euro.

Non vorrei fare l'uccello del malaugurio, ma secondo me visti i problemi del nuovo tratto di metro, l'uccisione di osama e il fatto che domani i mezzi pubblici di superficie sono gratis.. non mi sembra molto saggio usare domani la metro. A maggior ragione che alcune fermate del secondo tratto sono saltate e l'affluenza sarà più o meno ingestibile


Signore, sono un eroe (o uno stupido)? Della serie "piromani per un giorno"

|

La domenica pomeriggio è un periodo della settimana critico, hai l'ossessione che il giorno dopo tornerai al lavoro o a scuola, ma nello stesso tempo c'é una parte di insoddisfazione che ti rimprovera che avresti potuto dormire/divertiti/fare/.. di più nel Weekend.

Questa miscela esplosiva genera le situazioni più assurde. Oggi pomeriggio stavo passeggiando tranquillamente in periferia, in una di quelle zone dove ci sono ancora dei boschetti e degli orti, e mi si avvicinano dei gagni di 13/15 anni con delle bici bmx. "Signore, può chiamare i pompieri, c'é un incendio nel bosco! Non siamo stati noi, sono stati altri ragazzi"
Guardo il boschetto e in effetti fuoriusciva del fumo, ma nulla di che, poteva essere tranquillamente qualcuno che bruciava delle sterpaglie nel proprio orto.
Poi ancora, "avete mica una coperta?", continuo ad ignorarlo e intanto penso "deve aver appena finito di leggere il Manuale delle Giovani Marmotte se inizia a chiedere le coperte alla gente che è quasi estate (stocco lione)"
Inizialmente gli ignoro, poi visto che dovevo passare da quelle parti vado a dare un'occhiata, c'era un cerchio di fuoco con un diametro di circa 4metri, nessuna fiamma su rami alti e nessuna erba particolarmente secca nelle vicinanze.
Un ragazzino continuava a ripetermi "visto, può chiamare i pompieri?", per un momento ho pensato di comporre il 115, ma poi ho osservato le fiamme e in effetti il cerchio si stava propagando molto lentamente, inoltre l'erba appena bruciata non lasciava altri focolai.
Prendo un ramo lungo e inizio a battere sulle fiamme, la cenere in poco tempo soffoca le fiamme vive.
Un ragazzino tutto agitato inizia a urlare "Stiamo spegnendo l'incendio!! Siamo degli Eroi!!!" e mi imitano con altri rami. Lo liquido con "Sii,  sii sei un eroe (co lione) finisci di spegnere il fuoco"
Rimane solo un tessuto a bruciare che spingo col ramo verso il centro del cerchio ormai di cenere.
Chiedo a un ragazzo di che tessuto si tratta e mi dice che è un kimono (e il bello è che non sapevano niente), comunque la bravata è rientrata, la noia pure e anche la domenica pomeriggio è passata.

La pillola di saggezza di oggi riguarda la parola "eroe", siamo proprio sicuri che tutti quelli che muoiono in situazioni di pericolo lo siano?

Se vi sentite "eroi dentro", il nuovo millennio ha un premio dedicato a voi si chiama Darwin Awards accorrete numerosi a parteciparvi, vengono premiate le 10 morti più stupide dell'anno!!

Ladri 2.0, internet magazine go online

| |

Cari lettori frustrati e malcapitati su questo blog, questa volta voglio darvi una notizia bomba!


Osservate bene la data e la casella verde

Sinceramente, é la prima volta che mi capita una cosa del genere e sotto certi aspetti ė una cosa che mi ha fatto piacere, dall'altra é una notizia un po' triste  perché mai mi sarei aspettato che una rivista che esiste da tanto tempo fosse caduta così in basso. Vabbene che questo blog é decaduto, é poco social e fa solo gola agli spammer, ma questo NON VI AUTORIZZA A COPIARE I CONTENUTI SENZA CITARE LE FONTE!!!!!!

Internet Magazine copioni

Quando ho preso in mano la rivista non credevo ai miei occhi, l'articolo su nemesys ( il sistema di test della velocità adsl) ha un'immagine spudoratamente COPIATA, plagio puro, dal mio blog e non mi hanno chiesto nessuna autorizzazione né hanno citato la fonte dell'immagine!!

Ora qualcuno mi dirà, ma che ci vuole a farla? In effetti sembra banale, ma provate ad usare voi nemesys in maniera corretta e per visualizzare quell'immagine ho dovuto aspettare 1 ora perché tutti i test finissero correttamente.

Poi un'altra questione prettamente etica riguardo i lettori paganti di questa rivista.. Vi fidereste di una rivista che ruba i contenuti da blog su internet?

Cioé una rivista rispettabile dovrebbe PROVARE in prima persona le cose che afferma, perché a copiare e stampare i contenuti da internet sono capaci tutti.

Robe da matti siamo arrivati al punto che sono le riviste cartacee a copiare dai blog, l'editoria é proprio messa male (e ipad 2 con edicola virtuale gratis in pdf non aiuta), ma anche se la carta morirà in modo o nell'altro, i lettori non moriranno. Ci sarà sempre qualcosa da leggere, anche se sarà sempre più difficile distinguere l'informazione dalla pubblicità. Fortunatamente non tutti hanno il cervello "on the cloud".

E.. Se non mi credete correte tutti nel vostro supermercato di fiducia a sfogliare Internet Magazine di Marzo 2011


Centri Massaggio Torino. L'invasione dei Cinesi e degli Italiani piagnoni

| | |

Berlusconi è ancora al potere e la spallata di Fini non è riuscita, in compenso il Popolo degli italiani piagnoni è sempre attivo. Se non funziona quello è colpa del governo se non funziona quell'altro pure.. ma dico, ma voi quando la smettete di lagnarvi? Berlusconi è li perché piaccia o no tu o il vicino l'ha votato!! E se è ancora lì è perché NON CI SONO ALTERNATIVE!!!

Prendiamo per esempio i cinesi, loro sono di poche parole e se il Business ($$) dei ristoranti cinesi va male mica se la prendono col governo (che tanto non eleggono né qui né in Cina) ma si inventano qualcosa di nuovo.

Nella mia zona hanno chiuso un negozio di Musicassette, un negozio di vestiti per bambini usati, una lavanderia, una parruchiera e un negozio di oggettistica di ceramica e chi ha avuto coraggio di investire???

I cinesi


Nel giro di 1km da casa mia hanno aperto un negozio di parrucchieri, un negozio di vestiti, 2 centri massaggio e un ristorante cinese si è convertito in giapponese.

Quindi cari festeggioni di Italia 150 e lagnoni vi posso dire solo una cosa.

親愛的意大利移動你的屁股!

www.educ.di.unito.it - su Facebook e Twitter, ma è ancora un'Università del Medioevo

| |

Ero scettico sulla pubblicazione di questo articolo, poi a freddo mi sono detto: “No, devi farlo, è il tuo WikiLeaks e quei b4stard1 non possono continuare andare avanti così nell’indifferenza totale”.



(Il messaggio di benvenuto dell'Università di informatica)

L’argomento dell’astio è la f0ttuta burocrazia e incapacità organizzativa che si trova all’ Università di Torino - Scienze MFN - Dipartimento di Informatica presso il Pier della Francesca.
Il quadro generale è intricato, non riesco neanche a prendermela con una persona in particolare, ma il risultato è garantito, quando ero lì dentro le mura sembravano dirti “”Tu non sei nessuno, non osare a lamentarti, ingoia il vomito, prosegui. Tanto NOI rimaniamo, tu invece prima o poi te ne andrai”.

Lasciamo stare le voci, la frustrazione e l’impotenza che ho provato in quel posto non l’ho provata da nessuna altra parte, ma passiamo ai fatti e ai tanti episodi che hanno contribuito a questa apatia inimmaginabile.

Edificio

Palazzo Nuovo, Palazzo Campana sono degli edifici storici che ospitano delle facoltà universitarie. PDF è un mega prefabbricato che ospita dei loculi locali industriali e anche un Università.
Una scuola elementare di provincia ha una c4zzo di segreteria all’ingresso, una targa con la scritta scuola e una bandiera dello Stato somigliante all’Irlanda. Questo posto no. Anche solo per avere una targa ci è voluto un mucchio di tempo, la bandiera non ne parliamo, l'unica ancora che sventola è quella della concessionaria Peugeot.

Macchine

In tutti i posti i computer sono fondamentali, al Dipartimento di Informatica di più. Eppure c’era sempre qualcosa che non andava, il classico era una coda chilometrica di lavori in stampa perché tra le tante stampanti laser ce n’era mezza che funzionava.
Poi ogni volta si aggiungeva qualcosa che non andava, tipo: il toner che in mezzo stampava bianco, il mouse con qualche tasto incastrato, la tastiera UK con i tasti anonimi, Macchine UNIX intasate da processi zombie o da riconfigurare con parametri astrusi ecc, ecc.. Legge di Murphy al cubo ^ 3.
Non a caso chi può si porta il portatile da casa.

Tecnici

Non ho mai capito chi fossero i tecnici di preciso. Una volta ce n’era uno che importunava una ragazza che conoscevo, ma a parte quello non li ho mai distinguiti dagli studenti fuoricorso e se non altro questi ultimi almeno erano in grado ad aiutarti e a suggeriti quale fosse la stampante funzionante del momento, i primi no. Risparmiandoti quindi di mandare job di stampa a destra e a manca per fare i tentativi.
Una chicca che riassume alla perfezione l’inefficienza dei tecnici e l’incapacità di alcuni prof è stato quando è uscito Windows Vista. Sul sito www.educ.di.unito.it è comparso una marketta comunicato  che sembrava essere scritta dal tuo macellaio di fiducia che affermava:

L' interfaccia utente (di Windows Vista, nda) e' completamente rinnovata ed e' praticamente identica a MacOs X, per cui anche gli affezionati Apple potranno essere indotti alla migrazione...

Sicuramente un’affermazione “da bar” poco consona ad un’università seria. Poi la storia ha decretato Windows Vista come peggior flop della Microsoft e la migrazione sì c’é stata, ma al contrario, LOL. Non ho mai capito chi fosse stato l’autore, ma dopo poco questo comunicato è stato rimosso dal sito. -_-
Un’altra vicenda sconvolgente è che durante il corso di “servizi web” il web server Tomcat collassava di brutto e cosa incredibile è che la professoressa era troppo prof da sporcarsi le mani nella configurazione (e poi non aveva i permessi) e i tecnici erano troppo tecnici da capire come configurare questo coso senza pasticciare troppo con root.
Alla fine c’ho perso qualche ora e ho fatto qualcosa che non mi ha assolutamente aiutato per l’esame, ma avevo un c4tzo di webserver tomcat funzionante sul portatile e quei pc di m3rd@ non li ho dovuti più usare. Solita sindrome GAP, ti faccio un algoritmo o(log(n)) ma poi non sono in grado a configurare un minimo Apache.

Segreteria

Non ho mai capito cosa servisse una segreteria in questo luogo e a chi fosse rivolta. Quando raramente mi capitava di fare una domanda a un certa sig.ra Paola G era come cercare di parlare tipo col Papa.
  • Alle email non mi ha mai risposto
  • Se la trovavi di persona in ufficio non ti rispondeva se non eri in orario
  • Se eri in orario dovevi chiedere un appuntamento (a lei)

Come laurearsi all’ Università di Torino (Procedura di Laurea Indeterministica)

La cosa che mi ha stupito di più è stato che NON ESISTE alcuna procedura pubblica che ti spiega come m1nki@ laurearti in questa mitica università del cazto!!!
Sul serio, non c’é una procedura pubblica, dopo un po’ di rimpalli tra segreterie ti arriva un’email con i dettagli e all’interno c’é una procedura faraginosa, link inesistenti a valanghe e cristi che volano da tutte le parti.

Sinceramente questo documento ufficiale ufficioso sembra essere stato scritto da una persona impossessata dal demonio o in preda a spasmi dovuti a funghetti allucinogeni.
“dove? **ENTRO** link rotto, dove? ATTENZIONE alle scadenze altrimenti impossibilità di laurearsi”. CHIAMATE UN ESORCISTA! Non si capisce una mazza.
Poi quando si fa rifermento al vecchio ordinamento non si sa se si tratta del vecchio o del vecchissimo (hanno omesso i codici).



ATTENZIONE!
Si vedano in dettaglio i nuovi regolamenti della prova finale nella seguente pagina, in particolare, le nuove disposizioni regolamentano in modo completo i casi di consegna in ritardo e la dicitura da apporre sul frontespizio dell'elaborato consegnato.

Si legga anche la seguente pagina per le istruzioni e le date della corrente sessione.
cit. dal sito

Tanto per capire le nuove disposizioni SONO del 2004 e il sito di informatica è ancora in uno stato pietoso.

Fine e laurea

Arriviamo alla conclusione. La laurea.
La laurea è stata la cerimonia più ridicola mai architettata, hanno chiamato ognuno per nome e cognome e invece di consegnarci il famigerato “pezzo di carta” ci hanno dato un libretto di annunci di lavoro “Web2.0”. Cioé, di quelli gratuiti che trovi all’informagiovani(!) neanche un pezzo di carta provvisorio stampato dall’università che parla della laurea!

A ogni modo è finita, capitolo chiuso, se qualcuno dovesse chiedermi lo rifaresti? Cosa ti è servito? Bé la risposta è NO, ma mi è stata utile per imparare degli argomenti informatici non ovvi. Ho imparato a tirarmela da laureato, e ho capito che non bisogna aprire conflitti che tutto sommato non vale la pena combattere. Capitolo chiuso.
Inizia il nuovo capitolo business, quello che aspettavo da tempo. Bilanciare studio, lavoro ed etica e produrre profit!
Welcome to the Real World!

Syndicate content