immobiliare



I furbetti della "campagnina"

| |

Ho finito da un po' il libro Gomorra di Roberto Saviano, il libro tratta in modo approfondito i vari traffici di questa "organizzazione" storica detta camorra o più semplicemente il "sistema".
Il tema potrebbe sembrare noioso, passato, burocratico, ma le vicende trattate sono scritte molto bene e in prima persona, il che rende tutto anche avvincente e aiuta a farsi un quadro della situazione odierna.

Tornando al proprio territorio vi voglio raccontare una transazione immobiliare al quanto sospetta.
Un mio amico ha un terreno agricolo in provincia di Torino, è stato contattato più volte per venderlo ma le vendite non sono mai andate in porto sempre per lo stesso motivo: l'area interessata richiedeva l'acquisto di più appezzamenti per andare in porto, ma c'era sempre qualche contadino che tirava la corda quindi l'acquirente si stufava e saltava tutto.

Sta volta non sembra essere andata così, una azienda di Brescia sembra aver trovato un modo per mettere fine al tipico comportamento fratricida piemontese e per agevolare la scelta ha offerto una somma sufficientemente alta per un terreno agricolo.
La prima cosa curiosa è che l'offerta non è arrivata direttamente dall'immobiliare, ma per bocca di un assessore del Comune Y.
La seconda cosa curiosa è il contratto: i soldi della caparra vengono dati subito, ma se per qualche ragione l'affare non va in porto bisogna restituirli (l'immobiliare non vuole perdere la caparra).
La terza cosa curiosa é che mentre uno si è preso l'impegno di vendita, i terreni stanno passando come edificabili ad uso industriale.

Quindi è vero che la cifra iniziale era buona, ma se risulta all'atto finale che si sta vendendo un terreno industriale allora diventa una truffa; perché un terreno industriale vale molto di più.

Questo terreno non diventerà una casa o un palazzo, semmai un'ampia area per attività industriali o magazzino, ma vi sembra normale un contratto del genere e un funzionario pubblico che fa l'immobiliare e fa passare come edificabili solo i terreni che si sono impegnati con l'immobiliare e prima del passaggio di proprietà?


Syndicate content