google



.. e ci saranno cose che non saranno mai Open Source

|

Questo articolo su PI mi ha fatto un po' riflettere.

non vogliamo rilasciare nulla che renda Internet un posto peggiore e come tale ci sono delle parti del nostro codice che non vedranno mai la luce esterna, tipo le funzioni di pageranking. In quel caso particolare daremmo agli internauti che riempiono la Rete di spam e link alle pagine fin troppe informazioni su come presentiamo i risultati delle ricerche agli utenti.

L'Open Source è come la strada pubblica, quando funziona è un bene per tutti. Ma finita la strada ci sono le abitazioni, che sono private.
L'algoritmo di PageRank (quella barretta che giudica la bontà dei siti) è giustamente un bene che sia privato perché se fosse pubblico perderebbe ogni valore. Gli spammer farebbero siti inutili esattamente ottimizzati per emergere nelle ricerche.

Un'altra cosa buffa sono quelle persone che con lo stesso nick si registrano su più siti e a volte lo pubblicizzano pure.. Ciao, sono Pippo su Flickr, Youtube, del.icio.us,.. magari ti parlano tanto di privacy e cazzate varie, ma se metti insieme tutti i dati vieni a scoprire vita, morte e miracoli della persona in questione. Minkia se sono così contenti di essere tracciati potevate puntargli una webcam fin culla..


Vodafone passa a Gmail e tu pure

|

Dopo vari passaggi, vizzavì, omnitel, vodafone, 190,.. adesso l'email di Vodafone passa a Gmail. Vodafone sceglie Google per gestire in outsourcing le email dei propri clienti e noi ci adeguiamo.

La migrazione è quasi indolore, dal sito vodafone.it si passa a gmail quando si vuole leggere la posta e si torna indietro quando ci servono altri servizi.

Riabilitare il POP

Dopo aver abilitato la ricezione POP da Gmail, i client come Outlook o Thunderbird continuano a non accettare username e password, perché?

Il captcha. Anche se l'errore non è esplicito, ogni tanto bisogna "stimolare" il captcha di google per poter accedere alla posta via POP.

Conclusione

- Abilitate il POP su Gmail, dalla scheda "impostazioni"

- configurate il client con
username: utente@vodafone.it
password:
pop SSL su porta 995

- sbloccate il captcha
Cliccate qui e inserite
username: utente (senza @vodafone.it)
password:
captcha


Disinstallato Google Desktop per Ubuntu Linux

|

Non ne vale la pena, non è integrato più di tanto con GNOME, le configurazioni sono tutte pagine web e non mi supporta i metadata.. in compenso ho riscoperto Beagle, che malgrado tutto è il più maturo dei contendenti per Linux, non ti fonde la CPU come Tracker, ma soprattutto indicizza anche i tag XMP.

Qui il video.

Buona disinstallazione a tutti


Google Desktop per Ubuntu Linux

|

Potete scaricare qui il deb per ubuntu Feisty. A quanto pare che sia abbastanza integrato con GNOME, chissà che questa spronata serva a ridurre un po' di frammentazione tra gli indexer per Linux e a far prendere una decisione a GNOME?


Riparte Google summer of code

|

Anche quest'anno riparte Google Summer of Code, il modo migliore per coniugare università, software libero e soldini.
Se volete pubblicizzare l'iniziativa c'è anche un volantino, qui invece ci sono i progetti accettati (di GNOME) dell'altr'anno.


Syndicate content