discoteca



Susy la Ragazza Truzza e io che stavo per lasciarci l'udito

| | |

Il trend di Susy la "ragazza truzza" sembra essere rientrato, il viral video è stato emulato, remixato, riremixato, osannato e odiato (Vedete i gruppi su Facebook) e il risultato è stato che: chi era truzzo è rimasto truzzo e chi non lo era, pure.



Riguardo il mio rapporto altalenante con le discoteche, vi racconto che stavolta stavo per perdere l'udito su serio. Dopo aver passato una serata al Free Village (nella disco del Café Blue) ho avuto una "sorpresa".


Quando ero dentro la discoteca notavo che le casse avevano qualcosa che non andava, i suoni alti erano molto più forti dei bassi, ma poi ho avuto la conferma.
Usciti dalla musica paraparatunz ho iniziato a sentire i suoni ovattati e più bassi del solito, fin qui tutto abbastanza normale, ma poi c'era anche un sibilo continuo.


Nel giro di 10 minuti queste cose passano, invece questa volta la sordità (come se avessi i tappi nelle orecchie) e il sibilo, sono durate 24 ore!!!!

Quindi occhio a come sono le casse delle discoteche! Anzi orecchio!


La figa non paga un ca%%o - cronaca di un sabato sera

|


Non vado spesso in discoteca, ma questo sabato un mio amico è stato "invitato" in una abbastanza bella, così ho colto l'occasione per farci un giro.

Orario di apertura 24:00, è tardi ma le discoteche che si rispettano aprono sempre tardi. Alle 00:30 non ci hanno ancora fatti entrare e siamo ancora fuori a prendere freddo.
Fortunatemente un gruppo di ragazzi stranieri cerca qualcuno che parli inglese per chiedere informazioni, così nell'attesa approfitto per scambiare 2 chiacchiere in inglese.
Mi chiedono se è un locale Erasmus, gli spiego che i locali Erasmus sono sul corso Vittorio e che là dentro è già tanto se capiscono cosa vuole da bere.
Il ragazzo con cui ho parlato era un tedesco che studiava in Francia; dopo un po' di perplessità, mi salutano e dal gruppo spunta un inglese vero che si complimenta per il mio inglese.. peccato che l'inglese doc di sua maestà lo capisco proprio poco, così lo liquido con un OK e un sorriso.

Entriamo dopo aver spiegato che ci manda -tipa- di -luogo-, il posto è abbastanza caruccio(in tutti i sensi), ci sono i divanetti chiari, una palla di carta enorme stile Ikea sul soffitto, un soppalco rialzato per i vip.

Ma il mio occhio cade sul prezzo della consumazione+ingresso: consumazione uomo 15€, donna 10€ (voglio la parità dei sessi!). Facciamo la coda per il guardaroba e sganciamo altri 2€


Syndicate content