Linux



Ubuntu 7.10 "Gusty Gibbon" è arrivato!

|

Guardate gli
Screenshots
, ma visto che ci siete fate anche che provarlo che ne vale la pena.

In questo momento i server sono intasati e fate prima a scaricarlo con Emule o Bittorrent.

Tra le novità:

- Effetti 3D abilitati se supportati
- Miglior supporto per le stampanti e i driver proprietari
- Possibilà di installarlo su una partizione criptata
- Motore di ricerca interno per i file
- Installazione automatica (su richiesta) dei codec audio e video necessari
- Gnome 2.20

..e tanto altro


(Bill Gates che suggerisce di aggiornare Windows Vista ad Ubuntu)


accessibilità al magna magna

| | | |


Oggi ho fatto risparmiare allo Stato e alla collettività 1500€ di soldi pubblici. Sono andato ad abilitare un "mouse sul tastierino numerico" a uno spastico disabile(*).

Dispositivi appositi
Mi ha raccontato che si è rivolto a un'azienda di ausili per disabili e che gli inizialmente li ha proposto un joystic. A dire la verità ero a conoscenza di dispositivi molto più inutili per i disabili: mouse gigante, tastiera abcde invece che qwerty,..
Detto questo il joystic veniva venduto o comunque passato dalla ASL alla modica cifra di 1500€ che nel caso particolare oltre a essere costoso risultava pure scomodo.

Soluzione banale ed economica
Lasciamo perdere la ditta di ausili "che tiene famiglia" ma almeno il fisiatra sarà stato a conoscenza del tastierino numerico?
Ebbene sì, quelle freccette tipo 8 su, 2 giù, servono a qualcosa, basta abilitare la funzione "Mouse da tastiera" dal menù "accesso universale" oppure, per chi ancora non è migrato a Linux è possibile accedere a una voce analoga sotto pannello di controllo "Accesso facilitato". Il click centrale viene fatto col 5 e se abilitate il click singolo invece del doppio, il tutto risulta anche molto più funzionale.

Preventivi generici
Prima di chiedere il preventivo (gonfiato) in questo posto aveva provato in diversi negozi di computer.
Ma avete mai provato a chiedere un preventivo-di-un-computer? Io no, di solito vado con la lista dei componenti, ebbene, un computer generico è la cosa peggiore che si possa chiedere a un negoziante.
Gli hanno ficcato dentro di tutto.. scheda tv, monitor in avanzo di magazzino 17 pollici, per non parlare dei software: antivirus 50€, Cyberlink Dvd player, Works.. tutto extra, ovviamente.
L'unico negozio che ha osato a separare il costo del sistema operativo da quello del pc è stato ComputerCity (che non linko perché è fin troppo famoso a Torino e poi mi si affievolisce la concorrenza).

Le domande che faresti a un 899 di computer che non oseresti fare mai
Dopo aver configurato il mouse questa persona mi ha fatto delle domande inquietanti
- Posso stampare anche se non ho (ancora) internet?
Probabilmente era abituata a stampare delle pagine internet sul lavoro
- Cosa mi serve salvare una lettera se poi la stampo?
- Quando mi metti internet poi c'é anche google?
- Dov'é Uord ed Ecsel?
(ho rinominato sul desktop OO Writer in "lettere" e Calc in "Calcoli", Firefox in "Internet", Thunderbird in "Posta" Internet Explorer in "virus", scherzo)

(*)Diversamente abili e polically correct
Quando qualcuno abbellisce le parole in modo non consono e maschera una sconfitta con una "non vincita" mi incazzo in modo "non indifferente" (scusate per "non indifferente").
Come cazzo si fa ad essere considerati civili quando un politico dice "divesamente abile" e poi non si accorge che una strada tutta ciotolata non è accessibile e neanche un marciappiede senza scivolo?
Lo stesso discorso vale per gli "operatori ecologici", i "diverasmente onesti", i "diversamente magri", i "diversamente intelligenti", le "operatrici del sesso", gli "amanti del secondo canale", i "non giovani", chiamiamo le cose col loro nome: spazzini, ladri, grassi, stupidi, prostitute, omosessuali, vecchi.


Linus Torvalds intervistato a 360° e linux 3.0

|

Linus Torvalds è un mito, a differenza del super ideolocizzato Stallman(anche lui mito), lui non si fa tanti problemi.

A differenza di tante persone importanti, Linus non deve piacere per forza, lui fa il kernel perché gli piace e usa la gplv2 perché è convinto, ma non vuole cambiare il mondo, Linux lo usano nei paesi poveri? Pace è un bonus, ma Linux è stato fatto per funzionare e l'assistenza della comunità, la solidarietà sono degli effetti secondari perché Linux è tecnica, no politica o ideologia.

Linux 3.0? per ora ci troviamo bene col 2.6.x e con uno sviluppo incrementale collaudato riusciamo andare avanti senza strappi. Non abbiamo un reparto Marketing, quindi non ha nomi come "Vista" o "Panther", ci pensaranno poi le distribuzioni.

I produttori hardware che non collaborano con Linux e non rilasciano le specifiche?

SPERO CHE MUOIANO TUTTI SOFFRENDO!

La buona notizia è molti produttori, tra cui Intel, stanno collaborando.

Torvalds da una parte è pragmatico e dall'altra è tagliente e non le manda a dire. CVS, Gnome, GPLV3 sono state alcune sue vittime illustri.
Le sue critiche arrivano subito al nocciolo, ma lui parla per se, possono non piacere, ma almeno lui è schietto. Non cerca seguaci, fa discutere, lo fa perché gli piace, senza aver la pretesa di cambiare il mondo.. un vero rivoluzionario moderno.

Libera interpretazione della lunga intervista in inglese


Con Kolivas, l'anestesista che sviluppava patch per Linux

|

Se vi interessa sapere di più sulla storia di Con Kolivas, vi consiglio vivamente questo articolo(in inglese).

Con Kolivacs ha dedicato molto tempo a rendere Linux più veloce dal punto di vista del desktop e questo fa spsso a pugni con chi vorrebbe Linux più veloce nell'eseguire i processi

Computers of today may be 1,000 times faster than they were a decade ago, yet the things that matter are slower.

The standard argument people give me in response is 'but they do such more these days it isn't a fair comparison'. Well, they're 10 times slower despite being 1000 times faster, so they must be doing 10,000 times as many things. Clearly the 10,000 times more things they're doing are all in the wrong place.

I computer di oggi potrebbero essere 1000 volte più veloci di quello che erano una decade fa, eppure le cose che importano sono ancora più lente.

La solita storia che mi danno in risposta è "ma i pc fanno molte più cose ai giorni nostri, non è una comparazione alla pari". Bene, essi sono 10 volte più lenti nonostante siano 1.000 volte più veloci, perché hanno 10.000 altre cose da fare. Chiaramente le 10.000 cose in più che stanno facendo sono tutte nel posto sbagliato.

Deve aver avuto anche lui il mio stesso professore estremista di Interfacce UOMO-MACCHINA; certo tutti vorrebbero delle interfacce più responsive, ma visto che gli umani sono così lenti a muoversi si preferisce dare la priorità alla macchina e non all'interazione, purtroppo.

Chi non desidera un pc che parta in 2secondi? Che OpenOffice sia immediato? Finestre intuitivissime che non sfarfallano? Tutti. Anche se, come tu stesso hai detto, poco delle -ck è entrato in mainstream spero che lassù qualcuno si sia svegliato.

Riguardo la medicina, in questo periodo sono un po' incazzato; sto girando per un problema (non grave) da un medico al altro. Il fisiatra mi dice che non c'è una diagnosi quindi non mi da la cura, il neurologo dice che se l'esame non lo rileva, non si può fare la diagnosi, il nefrologo mi manda dall'allergologo e la dottoressa della mutua è già tanto che capisce cosa hanno scritto gli altri medici nelle richieste. Conclusione: la medicina è una scienza che ha delle dipendenze molto confuse e che fin quando non hai qualcosa di cronico, rimani formalmente sano.


15 regole per un blog come Pollycoke

|

Da OSRevolution leggo:

1. Non seguite nessuna delle prossime regole.
2. Usate contenuti di moda, parlate di cose che al momento sono popolarissime anche andando offtopic.
3. Associate qualsiasi argomento alle parole ” pornografia, sesso, et simili “
4. Mostrate i denti e dominate gli utenti inculcandogli che sul vostro blog siete il ” Signore e padrone“.
5. Impostate delle regole rigide ed imponete a chi commenta di accettarle.
6. A volte fate finta di chiedere i pareri ai lettori per consigli su come migliorare il vostro blog, anche se farete di testa propria.
7. Accendete almeno un “flamme” al mese in modo da scatenare i lettori e farli sfogare sulla stessa discussione.
8. Se qualche volta vi capita di sbagliare ” cancellate il post incriminato e non chiedete assolutamente scusa per l’errore commesso” sarebbe una dimostrazione di debolezza.
9. Fatevi vedere sempre disponibili ed indicate a chi cerca aiuto di venire sul vostro canale irc, naturalmente non rispondetegli e restate in ” Away ” perenne per costringerli a ritornare a commentare sul blog.
10. Cercate di adularvi, magnificarvi e se ci riuscite auto-ringraziatevi per il tempo perso per gli altri.
11. Chiedete delle “donazioni spontanee” per il vostro sacrificio.
12. Aprite dei repository ed etichettatevi expert maintainer .
13. Andate su altri blog che hanno usato parti delle “vostre fantastiche” guide e chiedetegli di rovinare le loro inserendo in quelle parti dei link alla vostra.
14. Usate sempre Licenze che non permettono derivati ma solo link a voi.
15. Mettete in blacklist di moderazione i nomi o blog di persone gradite.

Questo non fa altro che confermare l'incontrastata popolarità di Pollycoke come blog di riferimento italiano per Linux e derivati.
Criticare più o meno velatamente un blog non fa altro che aumentarne la popolarità, Pollycoke si sbatte, scrive un mucchio di articoli rielaborati, fa guide, ribrandizza quello che fa e se avesse gli adsense probabilmente sarebbe più attrattivo di ziobudda.
Ma non è così, sembra che Pollycoke non abbia secondi fini (non ha neppure un dominio suo) e al massimo può guadagnare dalle donazioni dei suoi adepti (e ci sarebbe qualcosa di male in questo?)
C'è chi preferisce il blog monotematico, il multiblog o il copia-incolla-spam-blog, a me interessa solo scrivere su argomenti più o meno scorrelati e non miro al successo, ma non ho nulla in contrario su chi lo fa.

Per me il blog è solo un posto dove buttare delle idee, senza avere la pretesa di qualità, esaustività o fanboy. Scrivere pagine e pagine linkando ogni volta ai propri articoli mi sembra frustrante e poco naturale, meglio vivere il blog con più naturalezza.

Aggiornamento: I critici (e/o invidiosi) verso il famoso blog di divulgazione su Linux sono più di quelli che mi aspettavo. Qui un commento che non fa una piega.. se Felipe è un'insegnante e scrive invece di essere pagato, allora lo paghiamo con i soldi delle nostre tasse! Stupendo, allora ecco spiegato il motivo dell'enormità della blogosfera italiana.. sono tutti medici, infermieri, professiori, che invece di lavorare bloggano. Vergogna! L'efficienza nella Pubblica amministrazione si ottiene recuperando quel tempo per andare in palestra o a fare la spesa al supermercato.


Syndicate content