Soglia



|

Vincitori e vinti, vita e morte, presto e tardi, è affascinate vedere come tantissimi aspetti graduali scivolino nel baratro e raggiungano il punto di non ritorno oltre il quale viene marcata nettamente una differenza.

Non amo particolarmente la vita sociale notturna, la bulimia che porta a far tardi come questo significasse divertirsi di più, oppure parlare con qualsiasi sconosciuto o sconosciuta giusto per far passare il tempo, nonostante tutto ieri sera sono stato a una festa pazza che pensavo non mi sarebbero più capitate. Ah forse mi spiace un pochino non aver fatto lo studente erasmus a suo tempo..

Festa in casa di amico di amici, cioé uno sconosciuto che per ironia della sorte poi mi è spuntato pure tra i potenziali collegamenti di Linkedin in quanto “Social Media Marketer”.
La serata non ha avuto ne capo ne coda. So solo che ad un tratto mi sono trovato in mezzo la pista da ballo dove c’era una tipa stile figlia dei fiori e questa si faceva disegnare sulle tette e io facevo luce col cellulare XD

Un mucchio di discorsi inutili con gente più o meno ubriaca che probabilmente non vedrò mai più, poi una tipa che ti accoglieva alla porta con una pistola giocattolo senza tappino rosso..
Una serata decisamente particolare, cosa non si fa per socializzare e conoscere gente nuova che si rivela al 99,9% essere inutile.

Quando mi sono stufato e sono andato via mi è capitato di trovare una tipa completamente ubriaca seduta vicino il cancelletto con le gamba allungate per terra. Dopo averla aiutata a sollevarsi mi ringrazia e mi dice che è stata lasciata dal suo ragazzo, quindi voleva andare “alla festa”. Nonostante riuscisse a reggersi a malapena in piedi.

Non so, ultimamente gli incontri mi sembrano chatroulette, non mi entusiasmano e la storia si ripete. Le tipe più interessanti sono fidanzate o fanno finta. Per esempio ho parlato con un’altra tipa del sud che mi ha detto che è fidanzata da 6 anni, ma lei è voluta venire a studiare al nord e si lamentava che il suo ragazzo continui a seguirla. povero cretino.