Quei pazzi giapponesi (video)



| | |

Un po' di video su quei pazzi giapponesi e coreani:

Polpo fresco alla coreana.
Tra l'altro nel video si sente anche "vieni vieni" e "maronna", ci saranno mica italiani anche lì?

Come si taglia il pesce per il sashimi.

Facciamo un acquario nello stomaco.

Sashimi dal vivo in tutti i sensi.

Algorithm march: Sì lo so, la canzoncina crea dipendenza..


SPOPOLAMENTO DEI MARI E FAME

Ciao, come stai?

Perchè non ti fai una rubrica con almeno 10.000 indirizzi raccolti in rete e da una mail anonima, quando hai un attimo di tempo, non invii questo messaggio a tutti e diecimila per risolvere il problema della fame nel mondo e dello spopolamento dei mari?

Anche 100 alla settimana, però con l'immagine del rilancio, che a loro volta l'inviino ad altri 100.

ATTENZIONE STIAMO CERCANDO 4 VOLONTARI-E

La missione consiste in 3 anni di risolvere il problema DELLO SPOPOLAMENTO DEI MARI E DELLA FAME

Devi scrivere a tutti quelli che vivono in prossimità di mari, laghi o fiumi questo messaggio o uno simile:

Carissimo amico-a,

Una donna può mettere al mondo un bambino ogni anno, al massimo 2 o 3 nel caso di parto gemellare

Un pesce invece depone decine di migliaia, a volte milioni di uova da cui nascono un numero incredibile di pesciolini piccolini

Eppure i mari e gli oceani, per non parlare dei fiumi e dei laghi, si stanno spopolando

L’inquinamento è certamente la prima causa e chi consapevolmente riversa nelle acque sostanze tossiche è un criminale che nonviolentemente bisogna mettere nelle condizioni di non nuocere

Quindi sicuramente bisogna chiudere tutte le produzioni di detersivi non biodegrabili ed usare lavatrici e laviapiatti con ozonizzatore, vietare i tinteggi tossici, impedire i trasporti di petrolio via mare, abolire gli esperimenti nucleari, e così via

La seconda causa è la pesca indiscriminata

Per triplicare il pescato, non serve triplicare il numero dei peschereggi: bisogna triplicare le riserve di pesca!

Abbiamo potuto appurare che in prossimità di scogli, navi affondate o barriere coralline, la vita marina gioisce

Miliardi di pesciolini piccolini, se lasciati crescere indisturbati, diventano grossi grossi come il loro papà e la loro mamma, e dalle riserve di pesca si spostano in tutte le zone limitrofe

Quindi non serve uscire in mare tutti i giorni per raccogliere reti semivuote di pesciolini piccolini

Bisogna che ci siano vaste riserve di pesca, ovunque, in cui sia vietato lanciare reti, e uscire in mare ogni tanto, dove consentito, per avere le reti stracolme

Con l’ampiamento su scala mondiale delle riserve di pesca si ottiene il triplicamento del pescato ed il dimezzamento della fatica

E’ difficile da capire?

Se non ci sono barriere coralline o scogli li dovete fare voi ARTIFICIALI !

L'inquinamento dei mari non è un effetto collaterale

Diventa sempe più evidente che il climate change non è un effetto collaterale dell'utilizzo di combustibili fossili, ma l'effetto principale desiderato dai nemici dell'umanità per causare tragedie e disastri.

Così come le scorie delle centrali nucleari non sono un piccolo problema derivato, ma il principale motivo per cui si vuole produrre energia nucleare.

Non credo solo per poter gestire il business del controllo dei depositi per migliaia di anni, ma per causare immense tragedie e poter gestire nuovi stoccaggi, decontaminazioni e cura delle malattie.

Così come quando affondano petroliere. Il business delle opere di bonifica è immenso.

Magari gli ingegneri scientisti se la godono leggendo le notizie su un giornale sotto una campana di vetro su Marte o in fondo agli oceani in compagnia di pochi altri eccelsi nemici dell'umanità.

O forse chissà, se ha ragione Schietti, che forse si tratti di altre specie viventi che riescono a controllare la nostra mente, godendo di causare immense sofferenze alla specie nemica, cioè noi?

Sta di fatto che anche l'inquinamento dei mari non è un effetto collaterale ma l'obiettivo perseguito dai nemici dell'umanità.

Quindi diventa essenziale lavare panni e piatti con detersivi biologici o con l'ozonizzatore e non schiumogeni.

Impedire il passaggio di carrette del mare vicino alle proprie città

Acquistare solo prodotti che rispettino i diritti dei lavoratori, dell'ambiente e dei consumatori

Creare riserve di pesca anche artificiali

Perchè è importante autocostruirsi riserve di pesca artificiali?

Le multinazionali degli allevamenti di branzini, salmoni, tonni... vogliono accaparrarsi il business del pesce.

Nel giro di pochi anni il loro obiettivo è detenere il 75-80% del mercato del pesce mondiale.

Per ora hanno già raggiunto il 50%

In questo modo non esisterà più la possibilità di pescarsi il proprio pesce o vivere onestamente con la propria barchetta pescando e rivendendo un paio di gerle di pesce.

Diventeremo tutti loro schiavi, dovremo mangiare solo il loro pesce.

Forza, autocostruirsi le riserve di pesca

RISERVE DI PESCA ARTIFICIALI MODELLO TORRE

Abbiamo potuto appurare che in prossimità di scogli, navi affondate o barriere coralline, la vita marina gioisce

Miliardi di pesciolini piccolini, se lasciati crescere indisturbati, diventano grossi grossi come il loro papà e la loro mamma, e dalle riserve di pesca si spostano in tutte le zone limitrofe

La riserva di pesca modello Torre è molto buona e garantisce un ottima resa, ideale per mari pochi pescosi come il Mar Ligure

Si prende una zona di costa poco pescosa e si creano delle torri artificiali di diametro 20-30 metri, fatte di rocce piene di buchi o di gabbie di filo di ferro pucciate nel cemento.

Ci devono essere ampi buchi di passaggio ovunque. Le gabbie di filo ferro pucciate nel cemento con buchi di 1 metro quadro quindi sono ideali.

Vanno costruite artificialmente e collocate nella torre artificiale tutte le tane e l'habitat per creare una filiera alimentare completa.

La Torre deve poggiare sul fondale. Se è alto anche 100 metri, si possono costruire torri sommerse alte 30-40 metri.

Secondo i nostri calcoli se al largo di un tratto di costa poco pescosa venissero riposte 30-40 Torri di pesca, la produzione di pesce quintuplicherebbe alimentando l'economia dei pescatori, dei ristoranti, ... ecc ecc

dal ghana

Buongiorno, Le scrivo dal Ghana dove risiedo per un consiglio. Vorrei creare dei punti di interesse subacqueo popolati da vita sia bentonica che pelagica, avevo in mente di affondare strutture in cemento tipo cilindri o i grossi anelli per fare i pozzi .Quali fattori secondo Lei decidono il buon risultato dell'impresa? Visibilita', profondita' etc...? La ringrazio sin d'ora per i consigli che vorra' darmi.
Giuseppe Scuderi
g-scuderi@tiscali.it

Bleah!

Ormai è indubbio, i giapu sono proprio un popolo di pazzi...

http://www.freepenguin.135.it

hello,
good blog!!
if you want see my space www.freepenguin.135.it

i'll add you on my bookmark, link me and i'll do the same!

Free As In Freedom

Free Penguin