Confronto prestazioni tra linguaggi


Confronto prestazioni tra linguaggi

[code]
def fib(n)
if n>2
n
else
fib(n-2)+fib(n-1)
end
end
print(fib(30), "\n");
[/code]

Il codice sopra è stato "tradotto" in vari linguaggi di programmazione moderni; [b]Java[/b] e [b]C#[/b] sono linguaggi ibridi semicompilati, mentre i restanti [b]Ruby[/b], [b]Python[/b] e [b]Perl[/b] sono interpretati.
Il comando [u]time[/u] misura il tempo impiegato a generare l'output, con questo difficilmente si deduce che un linguaggio è più veloce di un'altro, comunque sia, ci si può fare una vaga idea delle loro prestazioni in piccoli programmi.
Concludendo, ogni linguaggio ha la sua peculiarit? e i propri vantaggi/svantaggi, personalmente mi affascinano molto Ruby e C#, ma se cercate delle soluzioni più mature forse Java, Python e Perl sono le più collaudate...

Come sempre a voi la scelta ;-)

[code]
pc01:~$ dmesg | grep CPU
CPU0: AMD Athlon(TM) XP1700+ stepping 02
pc01:~$
pc01:~$ uname -a
Linux pc01 2.4.22.tutto #1 SMP gio ott 16 17:35:03 CEST 2003 i686 GNU/Linux
pc01:~$
pc01:~$ time java fib
832040

real 0m1.892s
user 0m0.100s
sys 0m0.210s
pc01:~$ time mono fib.exe
832040

real 0m0.928s
user 0m0.100s
sys 0m0.060s
pc01:~$ time ruby fib.rb
832040

real 0m3.829s
user 0m3.650s
sys 0m0.040s
pc01:~$ time python fib.py
832040

real 0m2.484s
user 0m1.880s
sys 0m0.040s
pc01:~$ time perl fib.pl
832040

real 0m4.160s
user 0m3.670s
sys 0m0.010s
pc01:~$
[/code]


Sogni coscienti


Il mondo dei sogni viene spesso trascurato; essere un sognatore è anche interpretato come colui che non ha delle idee sensate.
Non è così, sognare è vivere e può anche essere considerato come una vita parallela (il tempo che dedichiamo al sonno non è poi così tanto inferiore a quello che siamo svegli); sull'argomento ho trovato poco materiale e l'unico documento che mi sento di citare è il libro di Freud [i]l'interpretazione dei sogni[/i].
[img]images/node/9_full.png[/img]
I sogni sono una cosa estremamente personale, [u]non centrano con l'occulto[/u], quindi diffidate da chi parla con i morti, vende numeri del lotto o prevede il futuro, se veramente fossero in grado a fare queste cose, non ci sarebbe motivo di condividerlo con voi.

I sogni rappresentano quasi sempre i nostri desideri, quello che vorremmo ma che non abbiamo, se sognamo qualcosa di brutto è perchè probabilmente c'è stato qualcosa che ha turbato il nostro inconscio.
A seconda dell'et? si possono sognare giochi, viaggi, persone amate, soldi più o meno realisticamente.

La gran parte dei sogni è poco sensata e il loro contesto è molte volte dovuto a quello che ci è accadaduto durante la giornata o allo stato prima di addormentarci; un fenomeno più particolare è quello dei [b]sogni coscienti[/b] (o pilotati o lucidi), cioè la capacit? di "svegliarsi" nel sogno e viverlo in modo attivo.
Sull'argomento non ho trovato da nessuna parte del materiale, però ho scoperto che ci sono altre persone che hanno provato un'esperienza simile; non esiste una tecnica particolare per fare questi tipi di sogni, forse una predisposizione, ma che comunque non è controllabile direttamente.

Per definire esattamente cos'è un [i]sogno cosciente[/i] non ho un modo migliore che raccontarvi 2 miei sogni.

[b]Il Primo sogno cosciente[/b]
Mi trovo di notte in una piazzetta vicino casa; mi accorgo che una persona vestita tutta di nero mi sta seguendo, allora corro verso casa, apro di fretta il cancello e lo sbatto: il cancello non si chiude perchè un'anta sbatte sovrapposta all'altra(*); entro, vado in camera mia e mi nascondo dietro una valigia.
Non succede nulla allora mi alzo, vado in cucina dai miei genitori e gli dico: "Mamma sto sognando!".
Mi sveglio.

[b]Il tuffo[/b]
Sto guidando la macchina in un paesino di mare, mia madre è seduta nel sedile posteriore, improvvisamente mi accorgo che c'è anche mio padre(*), mi rendo conto di sognare allora decido di provare qualcosa di nuovo: faccio scendere i miei e viaggio senza meta con la macchina. Vedo un dirupo che da verso il mare, prendo la rincorsa e mi butto cosciente che nulla potr? accadermi. La caduta dura all'incirca 3 secondi, dopodichè mi sveglio con lo stomaco irrigidito come se fossi appena sceso dalle montagne russe.

(*) In tutti i sogni pilotati c'è sempre un punto di incongruenza che mi permette di prendere coscienza.

Non mi intendo nè di psicologia nè di psichiatria (penso che ognuno sia il miglior psicologo di se stesso), però credo che i sogni siano importanti quasi come la realt? . Se volete raccontarmi delle vostre esperienze o suggerirmi dei siti in merito, scrivete.

Se siete interessati sulle tecniche per i sogni coscienti(lucidi), vi consiglio:
http://spazioinwind.libero.it/sogno_lucido/ e http://www.sognilucidi.it


GNOME 2.6 in arrivo, tante novit


[url=images/node/8_full.jpg][img]images/node/8_summ.jpg[/img][/url]
E' stata rilasciata da poco la 2.5.3 e si può gi


Mondo reale, la ricerca e il software libero/opensource (esperienza personale)


[img]images/node/7_full.png[/img]
Non ho la pretesa di risolvere in poche righe il gravissimo problema della ricerca in Italia, mi limiterò a descrivere le vicende vissute in prima persona.
Le superiori
L'istituto tecnico che ho frequentato mi ha dato una conoscenza di base di informatica e dal terzo anno in poi abbiamo iniziato a programmare in C e Visual Basic. 3 pomeriggi alla settimana avevamo un laboratorio a nostra disposizione per navigare su internet e dal 3 anno in poi tutti i laboratori dell'istituto erano in rete.
Le persone che si fermavano il pomeriggio per navigare, chattare, fare il giornalino d'istituto non erano sempre ben viste dagli altri insegnanti e il lavoro svolto dagli studenti nel pomeriggio (pagine HTML, animazioni, scrivere articoli..) difficilmente veniva considerato per le materie diurne.

La qualit


Siti d'informazione e l'accessibilit


Premetto che non ho nulla contro applet Java e animazioni in Flash, ma ultimamente trovo allucinante che dei siti di eventi popolari siano ancora progettatti secondo dei criteri discriminanti.

Nonostante abbia una grande stima verso questa trasmissione, mi rendo conto che questi tipi di siti sono l'apice dell'inaccessibil