La Fuga dei Pensionati INPS.it che si trasferiscono all'estero



|

La situazione italiana per pensionati e giovani è difficile, chi ha la possibilità tende ad emigrare, o almeno ci prova.
Se i giovani hanno il problema del lavoro, gli anziani e pensionati devono fare i conti ogni mese con pensioni basse che obbligano inevitabilemente ad adeguarsi e a risparmiare per arrivare fino alla fine del mese e non raggiungere la soglia di povertà, ma c'é una via d'uscita per chi ha lavorato una vita e non vuole passare una vecchiaia da fame: emigrare.

Emigrare non è una scelta facile e soprattutto non è alla portata di tutti, legami sociali in Italia, differenze culturali, pratiche burocratiche, salute, ma la situazione in Italia non può che peggiorare, il costo della vita è sempre più alto e la pensione come uno stipendio decente è sempre più un miraggio, quindi gli incentivi per andarsene si fanno sempre più forti.

L'inerzia della classe politica, la mancanza di visione sul futuro, le rendite di posizione, non accennano a diminuire e per di più c'é la crisi internazionale ed Europea alle porte.

Gli unici garantiti, seppur con poco, sono rimasti i pensionati e quei pochi soldi possono essere usati per tirare a campare in Italia, magari con un prestito dilazionato per pensionati oppure possono servire per vivere in un paese estero "da signori" o almeno dignitosamente, grazie alla rivaluzione mensile della propria rata pensione.

I migliori paesi dove andare in pensione

I paesi esteri non sono tutti uguali, molto dipende dal vostro carattere, se vi piace la natura e la vita all'aria aperta oppure se preferite la vita sociale, poi bisogna valutare la situazione caso per caso, i servizi che il paese offre, l'assistenza sanitaria, ecc.. la via migliore per saperlo non rimane che provarci anche solo se con una breve vacanza o da pendolari.

Comunque la rivista americana "International Living" ha provato a stilare una classifica dei migliori paesi dove stabilirsi una volta che si è in pensione, a fianco ho aggiunto i paesi di provenienza più gettonati dai pensionati italiani che hanno già deciso di fare questa scelta.

Classifica Americana Statistica Pensionati italiani all'estero
1. Ecuador France
2. Panama Germany
3. Mexico Switzerland
4. France United States
5. Italy Spain
6. Uruguay United Kingdom
7. Malta Romania
8. Chile Brazil
9. Spain Argentina
10. Costa Rica Austria
11. Brazil Thailand
12. Argentina Belgium
13. Colombia Morocco
14. New Zealand Canada
15. U.S. Greece
16. Portugal Tunisia
17. Australia Australia
18. Belize Netherlands
19. Malaysia Poland
20. Ireland Serbia
21. Nicaragua Czech Republic
22. U.K. Ireland
23. Honduras Malta

Come si può vedere molti dei pensionati espatriati ha deciso comunque di rimanere in Europa, ma non mancano anche paesi asiatici e latino americani conosciuti per la loro bellezza e mitezza: Brasile, Argentina, Tailandia, Marocco, Sud Africa e Repubblica Dominicana.

Le testimonianze di chi percepisce la pensione INPS all'estero

Trasmissioni d'inchiesta come Report o Ballarò hanno già trattato il tema "fuga dei cervelli dei pensionati" e le testimonianze non mancano. Addirittura c'è chi come Beppe Bonazzoli che ha scritto un libro Fuga per la vita sul suo stato di pensionato all'estero.

Prima di partire è importante informarsi anticipatamente sul paese dove si andrà a vivere, qualche consiglio, per alcuni paesi ci sono anche delle convenzioni sanitarie con l'Italia (molto utili per essere curati in caso di malattia attraverso il Modello E121) e anche per quanto riguarda la convenzione INPS, perché a seconda degli accordi ci potrà essere una piccola decurtazione delle spese. Poi ultimamente sono aumentati i controlli INPS sull'erogazione delle pensioni all'estero, quindi fate attenzione a tutti gli aspetti prima di procedere per non farvi cogliere impreparati.

Buon viaggio e buon divertimento a tutti i baby pensionati e vecchietti arzilli che hanno avuto questa incredibile possibilità che probabilmente le generazioni future si sogneranno!