Il Fallimento dell’Europa Euro e il Bitcoin. Scenari



| | |

L’Europa, il gigante dai piedi d’argilla è di nuovo in fibrillazione, ora è imminente il ballottaggio in Francia tra Marine Le Pen (la rappresentate dell’estrema destra) e Emmanuel Macron (il banchiere vergine di politica), ma come siamo arrivati a questo punto?

bitcoin interesse
interesse verso i bitcoin bolla vs interesse organico (fonte: Google Trends)

Con i se e con i ma non si fa la storia, ma l’Europa a più velocità già esiste, che chi ha l’Euro, chi è in Schengen e fa circolare liberamente le persone e ci sono molteplici permutazioni possibili, ma ora i nodi vengono al pettine. Un’unione europa economica, ma non politica è destinata a fallire e per ogni argomento di politica internazionale ogni stato procede in ordine sparso. Migranti?, Occupazione dell’Ucraina da parte della Russia?, Bitcoin sì o no?

Ora è impossibile attuare un’integrazione politica europea, la Gran Bretagna sta uscendo dalla EU con la Brexit, i Paesi dell’Est Europa si sono rivelati un Cavallo di Troia e difendere ora l’Unione Europa sarebbe come difendere l’Impero Romano nel 390d.c

#MacronLeaks e il Bitcoin

Dai documenti pubblicati da Wikileaks pare emergere che un collaboratore di Macron comprasse la droga sintetica 3-MMC con i Bitcoin. E il punto non è quello di fare moralismo quanto di evidenziare quanto il Bitcoin sia diffuso in ambienti così lontani dal mondo tecnologico.

Malta vuole puntare su Bitcoin e le criptovalute

Nonostante il sistema bancario cerchi di mettere i bastoni tra le ruote, paesi come Russia, Giappone e in Europa, Malta, stanno cercando di integrare le criptovalute (Bitcoin, Ethereum,Monero,..) nel proprio sistema economico.

Il tempo in cui si additava come Populismo e Populista, tutti coloro non la pensavano come la Commissione Europea è finito. Nell’ultima puntata del podcast italiano Il Truffone ci sono diversi scenari correlati con questa nuova economia emergente.
Non è possibile continuare a nascondere i problemi di banche, Alitalia, INPS sotto il tappeto, prima o poi arriva il conto da pagare, e indovina indovinello, chi pagherà il conto non è chi ha fatto i danni, ma a chi è più facile sfilargli i soldi: il popolo.

Prepararsi al futuro è un dovere, e se sei troppo impegnato a guardare il presente sarai costretto solo a subirlo.