I nuovi posti di lavoro di Amazon e Apple e perplessità



| |

Amazon apre un centro di ricerca a Torino, Apple a Napoli, sono i successi del Presidente del consiglio Matteo Renzi o la solita strategia di marketing segreta per far ripartire l’economia?

Sia chiaro, internet e le grandi aziende Apple, Google, Amazon, Ebay,.. permettono di comunicare e vendere dei prodotti a prezzi competitivi in tutto il mondo, ma in questo scenario globalizzato l’Italia che ruolo ha?

Apple a Napoli

Vi ricordate Matteo Renzi e il CEO di Apple Tim Cook? I ricercatori e le eccellenze tanto ricercate in realtà, per ora sono solo per formare sviluppatori iOS e per quanto riguarda i posti di lavoro, ci sono, solo per magazzinieri e addetti al punto vendita!

schermata 2016-07-24 alle 13 49 36
Le figure di “eccellenza” ricercate da Apple in Italia: magazzinieri e addetti al punto vendita

Alla data attuale 24/07/2016 la Apple ha 16 posizioni aperte e nessuna di ricerca!

Amazon a Torino

Anche qui, tante fanfare, centro di ricerca per l’intelligenza artificiale, ma sulla carta ancora poco. Saranno anche qui magazzinieri e spedizionieri? Che nel giro di un paio di anni saranno sostituiti da robot?

E poi perché vogliamo tutte queste multinazionali estere? L’intelligenza artificiale e il riconoscimento del linguaggio erano già presenti a Torino, Telecom Italia aveva Loquendo, poi venduta agli americani per cassa!

Possibile che nessun giornalista faccia notare che abbiamo venduto i gioielli di famiglia per poi eccitarsi e vedere che aziende americane aprono in Italia le stesse attività ma offrendo in larga parte lavori di bassa qualità che non valorizzano assolutamente i laureati nelle università? ma quale fuga di cervelli credono di arginare? Qual’é la politica industriale in tutti questi annunci?

Dove sono i fatti e la concretezza?