i 10 comandamenti del lavoro 2.0



|

Ho scelto, vado a lavorare per MultinazionaleInternazionale, alla fin fine non pagano tanto ma almeno è stata l'unica azienda a garantire un minimo di tecnologia interessante e stabilità.. non che mi debba sposare, ma come tzo fanno le altre "aziende" a definirsi tali? e quali investimenti fanno?
A parte questa azienda di esaltati americanoidi enterprise, le altre aziende con le quali ho fatto colloquio fanno ancora più pena!!!
multilevel job
Sembrano tutte cloni del Tipo A e Tipo B. Vi faccio qualche esempio.

Azienda di Tipo A

Siamo un'azienda di consulenza, formazione e assistenza...
In realtà: pigliano appalti di subappalti di enti pubblici inutili e dopo della formazione fatta solo per motivi sindacali mandano in giro dei consulenti spacciandoli per esperti di X.

Azienda di Tipo B

Siamo una WebAgency giovane e dinamica e siamo alla ricerca di stagisti o ragazzi partita iva...
In realtà: sono dei pezzenti che è già tanto che arrivano a pagarsi la partita iva, lavorano sperando che il prossimo mese arrivi uno a chiederti di trasformare il sito in app per iPhone per tirare a campare.

Davvero a volte mi verrebbe da chiedergli.. "..cioé, vuoi che lavori gratis sul lavoro che ti hanno subappaltato?"
Perché i soldi ci sono, ma a forza di subappalti l'ultimo anello della catena lavora gratis..

Quindi alla fine di questo lavoro di "ricerca di lavoro" mi sono fatto una certa esperienza e ho raccolto in piccolo alcune perle di saggezza:

Regola 1: non conta chi sei, cosa fai, l'importante è convincere il cliente a pagarti, per tutto il resto puoi subappaltare.
Regola 2: il cliente è Dio (fin quando non ha pagato)
Regola 3: se vuoi guadagnare subappalta, se vuoi essere povero lavora
Regola 4: tutto quello che non è core business è una buona idea di marketing
Regola 5: i soldi non sono direttamente proporzionali al lavoro. Diffidate dalle aziende che non parlano di stipendio
Regola 6: non conta quanto parli ma cosa dici, ma saper intrattenere aiuta
Regola 7: diffida delle aziende che fanno di tutto perché alla fine non fanno niente e sono delle scatole vuote
Regola 8: lascia parlare gli altri, quando si stufano ti daranno le risposte evitandoti di fare domande
Regola 9: diffida da chi vuole farti lavorare gratis (per esempio alcuni stage) promettendoti un posto di lavoro
Regola 10: fai quel che ti piace, perché fare sacrifici per le aziende è una stornzata ( quindi diffidate dalle promesse, don't be evil, ma neanche stupido)



La regola 10 è *ORO*, anzi

La regola 10 è *ORO*, anzi *PLATINO*. Tutti dovrebbero imparare a seguirla, anche quando può sembrare difficile o sconveniente.
E in merito alla regola 9: le aziende che sono tanto brave a promettere sono le prime dalle quali bisogna scappare a gambe levate. Se un'azienda fa promesse (e il più delle volte a lungo termine, come ad esempio: "dopo un periodo di prova di un anno, le garantiamo l'assunzione BLA BLA BLA..."), allora non è un'azienda seria, e va evitata.

già, purtroppo non è una

già, purtroppo non è una contrattazione pari perché la domanda (di lavoro) è terribilmente superiore all'offerta. Quindi posso capire che non per tutti è possibile. Infatti se l'ultima clausola dovesse vanificarsi non avrei alcun problema a lasciare.