Google dice che il web in Italia è minacciato. Ma va?



| | | |

Vi ricordate la vicenda del video del ragazzino down malmenato in una scuola di Torino? Beh, ****anche**** 3 dipendenti Google sono stati condannati per quell'episodio. Come sempre in Italia la libertà d'espressione è rispettata fin quando non infastidisce il senso comune, mi immagino ancora i cartelli sui bus con la scritta "la bestemmia è reato", che più che disincentivare a bestemmiare ti ricordavano che qui un po' tutto può essere reato.



Tra qualche anno forse protesteremo anche noi così per non avere Google censurato

Davvero vi sentireste più al sicuro e più moralmente puri con uno Stato controllato da Tecnobadanti che decidano cosa dovete vedere e cosa no?

Solidarietà a Google
via: Google Blog


Condivido al 100% il tuo

Condivido al 100% il tuo pensiero. Solidarietà a Google (e magari "tra qualche hanno" senza "h" :-P).