torino



Susy la Ragazza Truzza e io che stavo per lasciarci l'udito

| | |

Il trend di Susy la "ragazza truzza" sembra essere rientrato, il viral video è stato emulato, remixato, riremixato, osannato e odiato (Vedete i gruppi su Facebook) e il risultato è stato che: chi era truzzo è rimasto truzzo e chi non lo era, pure.



Riguardo il mio rapporto altalenante con le discoteche, vi racconto che stavolta stavo per perdere l'udito su serio. Dopo aver passato una serata al Free Village (nella disco del Café Blue) ho avuto una "sorpresa".


Quando ero dentro la discoteca notavo che le casse avevano qualcosa che non andava, i suoni alti erano molto più forti dei bassi, ma poi ho avuto la conferma.
Usciti dalla musica paraparatunz ho iniziato a sentire i suoni ovattati e più bassi del solito, fin qui tutto abbastanza normale, ma poi c'era anche un sibilo continuo.


Nel giro di 10 minuti queste cose passano, invece questa volta la sordità (come se avessi i tappi nelle orecchie) e il sibilo, sono durate 24 ore!!!!

Quindi occhio a come sono le casse delle discoteche! Anzi orecchio!


Gli Itenerari del Sesso

| |

Le vacanza sono alle porte e si sente sempre più spesso parlare di itineari turistici. L'itinerario trattato in qusto post è un po' particolare perché parla di "massaggiatrici", meretrici, prostitute, puttane, zoccole, escort o come le volete chiamare.

In alcune zone sono un problema drammatico, i papponi inchiodano appena vedono una gnocca, tu rischi l'incidente e poi schizzano via quando capiscono che è un trans.. davvero una brutta situazione per la viabilità di chi non fa il Putan Tour, visto che in diverse zone la prostituzione è presente anche di giorno e a Torino non ci sono zone rosse!

Tornando all'argomento sesso, c'è una vasta disponibilità di donne e ragazze, per ogni gusto. Si va dalle zone con ragazze dell'est e nigeriane a quelle più rare con marocchine e cinesi. Una prima versione è disponibile nella mappa sottostante:




Se siete più interessati agli scambi tra scambisti e non a pagamento vi consiglio anche questo sito dove ci sono luoghi e recensioni.

Viaggiate informati :P

Note: questo post non vuole incentivare la prostituzione illegale, ogni commento osceno verrà eliminato


Il sistemista maniaco delle telefonate di Milano

| | |

ATTENZIONE: articolo misogino sessista.

Il titolo è un po' ambiguo, il "sistemista maniaco (sessuale)" o "maniaco delle telefonate"? Diciamo un po' tutt'e due. Si tratta di una storia vera, che è mi è stata raccontata da una ragazza (più che fidanzata) che l'ha vissuta in prima persona.

Un mio amico è fissato con le commesse, quindi non mi meraviglio che altri uomini abbiano la stessa perversione, la cosa curiosa è come la esercitano.

Dunque. La mia amica commessa mi ha raccontato che un giorno verso l'orario di chiusura riceve una telefonata, si tratta di un "DJ di radio 105" che vuole farle delle domande.
Lei inizialmente è titubante, poi le dice di guardare fuori dalla vetrina e di guardare l'altra commessa. Le spiega che sta facendo delle domande alle commesse, ma che non vanno in onda e bla,bla..

Prima inizia con qualche domanda normale, poi va più sullo spinto, le chiede se conosce qualche amica che ha mai fatto dei pom*ini in discoteca, in quali posizioni preferisce fare sesso,.. e poi le chiede se la può richiamare un'altra volta per continuare la conversazione e lei accetta.

Seconda telefonata, solite domande spinte, lei sta al gioco, le chiede MSN, ma non glielo dà,.. ci sono altre telefonate.

Dopo ore di conversazione, lei insinua (ma va?) che non è vero che è un DJ di radio 105, lui nega e poi gli dice che è un sistemista di milano (che avrà la flat) che come passatempo chiama varie commesse in giro per l'italia per farle delle domande zozze.

La telefonata si conclude che lui le lascia il contatto di Skype e lei fa di tutto per installare Skype perché vuole vederlo!

Poi la mia amica fid, mi dice che altre ragazze commesse che conosce, nonostante siano fid, gli hanno lasciato il cellulare perché a loro piace farsi chia(v)|(m)are al cellulare da sto qui. Una nuova forma della Sindrome di Stoccolma o irrefrenabile voglia di parlare con chiunque?!

Quindi fanno bene in Kazakistan gli uomini a rapire le donne con un sacco, violentarle e poi sposarle?

Tanto è vero, non sanno cosa cosa vogliono. Non è importate cosa dici, ma basta che appari sicuro. Un po' come insegnare i comandi a un cane.

PS: Vi ricordate Xara? Si è lasciata per la seconda volta con il ragazzo. Non vorrei fosse stato per colpa mia, forse per averle aperto un po' gli occhi.
A sentire i discorsi delle ragazze fidanzate si imparano un mucchio di cose, per esempio a migliorare il proprio autocontrollo. Se gli ridessi subito in faccia si romperebbe il feeling e non ti racconterebbero più i loro ditalini (seghe) mentali.


udc si allea con il PD alla provincia di Torino

|

Un buon motivo per votare a destra o astenersi, che se proprio la vogliamo dire tutta Saitta è già stato al potere e chi avrebbe dovuto vigilare sul crollo della scuola di Rivoli era proprio l'istituzione della provincia da lui attualmente governata.

http://www.agi.it/torino/notizie/200906131910-cro-rt11136-ballottaggio_torino_intesa_udc_centrosinistra_e_realta


Torino Pride: anche le lesbiche non sono più quelle di una volta

| |

La manifestazione è stata simile del 2006, gay, anzi GLBT(gay, lesbian, transgender, bisex[1]), l'unica differenza è che c'era meno esibizionismo.
Eh sì anche le lesbiche non erano più quelle di una volta.

Tra i protagonisti dell'evento, c'erano anche nel corteo carri di gay di destra (gaylib), locali gay, dark sadomaso, sinistroidi dell'arci, uaar, metalmeccanici FIAT e tanti partiti politici (chissàperché): sinistra stiticacritica, rifondazione, radicali, italia dei valori,.. ovviamente niente PD o PDL.

Le curiosità

La frase slogan dell'evento era italiavseuropa in europa è diverso, riferita al fatto che in altri paesi europei è garantito qualche diritto minimo agli omosessuali, mentre in Italia non c'è ne alcuno e quindi veniva raffigurata una mappa con gli stati e una colorazione diversa in base ai diritti riconosciuti.

Ora, va bene che in Europa è diverso, ma non a tal punto di inventarsi uno stato gay-friendly inesistente che raggruppa Slovenia, Croazia e un pezzo di Ungheria.



Un'altra cosa curiosa di questa promocard è che c'è scritto riproduzione vietata che per alcune lesbiche potrebbe essere interpretata come altamente omofobica, visto che loro si possono sempre riprodurre con inseminazione artificiale o naturale.

Concludendo, quest'anno ho notato che molti trans e lesbiche avevano cani di grossa taglia, chissà se il prossimo anno da GLBT diventerà GLBTZNP, dove le ultime tre lettere stanno per zoofili, necrofili, pedofili, visto che la (ex) moglie del Presidente Berlusconi ha accusato il marito di andare con le minorenni.

[1] Secondo un recente studio universitario statistico dell'università di Canicattì, i bisex hanno il 50% in più di trovare l'anima gemella.


Syndicate content