Tecnologia / software libero



TomTom per iPhone

| | |

L'attesissimo TomTom per iPhone si sta (finalmente) materializzando, ma alcune dichiarazioni creano ancora incertezza. L'iPhone è solo un bel giocattolo (che fa pure video editing) o un vero smartphone?

-- cut --
TomTom sostiene che i veri e propri navigatori hanno una migliore ricezione GPS rispetto a quella dell’iPhone ed inoltre, il melafonino, non è dotato di alcune particolari tecnologie che permettono di calcolare la posizione approssimativa quando ad esempio ci si ritrova in una galleria.
Anche lo schermo di “soli” 3.5 pollici non può essere paragonato a quello da 4.3″ che ormai è diventato uno standard per l’azienda.
> FUD FUD? Cos'è TomTom ha paura che un iPhone (o forse iPod Touch) con il suo software sia più figo dei suoi baracchini con Linux?
Dell'AGPS si può vivere anche senza e la storia della quantità di pollici è ridicola, TomTom 7.9.x funziona egregiamente anche su Windows Mobile che ha ancora un'altra risoluzione.

Infine, il mancato supporto all’esecuzione di processi in background comporta ulteriori problemi in quanto il software di navigazione dovrà “spegnersi” durante la ricezione di una chiamata, perdendo l’aggancio con i satelliti e rendendo abbastanza difficoltosa la navigazione in real-time.
> Questa è una carenza grave dell'iPhone, bisogna vedere in concreto se e quanto influenzerà l'esperienza d'uso.

Per tutte queste ragioni TomTom ha sviluppato un accessorio unico chiamato “Car Kit” che unisce la parte software all’hardware e che sopperisce ad alcune mancanze e alle problematiche sopra elencate. Murray tiene a precisare che il Kit non è assolutamente richiesto ma è comunque raccomandabile l’acquisto. (non poteva essere altrimenti)
> cough! cough! TT ha capito che guadagna di più con l'hardware che non col software :X

-- XX --

via: ispazio


Navigatori per Android

|

Il mio HTC mi sta lasciando :( Prima o poi dovrò trovare un'alternativa, tra i tanti fermenti iPhone, smartphone Linux, ecc.. Windows Mobile ancora Rocks! più che altro perché allo stato attuale è l'unica piattaforma a far girare TomTom decentemente. Speriamo duri ancora un po' perché i navigatori per Android o iPhone non mi convincono ancora.

CoPilot 8 Live
http://www.youtube.com/watch?v=-Di_ZiS0zNk

TeleNav GPS Navigator
http://www.youtube.com/watch?v=C32qcEi2Fww

Destinator 9
http://www.dailymotion.com/video/x8fjeh_le-logiciel-de-nav-destinator-9-est_tech


C'erano una volta Linux e i giornalisti

|

Da un'articolo su La Stampa:
Linux, ovviamente, non è scomparso dalla circolazione. Le aziende continuano a installare o a usare MySql o Apache, la gente usa Firefox, dimenticandosi che è un progetto Open Source e tra poco userà Android, senza sapere che è un progetto aperto. Dunque, l’impressione non è tanto che il mondo Linux sia in crisi, anzi, piuttosto che si sia raggiunto il picco e più di così non si possa crescere di market share e di notorietà.
---

Mai letto un articolo su Linux così superficiale e senza ne capo ne coda.. Una volta i giornalisti divulgavano la scienza e la tecnologia ora scopiazzano da blogger, frullano insieme qualche tecnicismo e pubblicano, incredibile!

Se il termine "Linux" è sempre meno usato (fonte Google Trends) è perché si sono resi conto che "Linux" veniva usato in modo improprio e vago.
Linux è un kernel e al massimo un sistema operativo "normale" che lo utilizza (distribuzione).

Android non è un "comune" sistema operativo GNU/Linux, mentre Apache, Mysql,.. non hanno nulla a che vedere con Linux, se non il fatto che sono programmi ANCHE per Linux.

Mi restano ancora da utilizzare, "hacker", "banche", "virus" e "backdoor" e poi posso considerarmi anch'io un giornalista de La Stampa.


Da Linux a Mac OS, un mese dopo

|

Quello che ho scritto circa un mese fa è stato quasi tutto confermato. Mac OS X è "il Linux" che vorrei, OGGI!

Ovviamente continuo a seguire VirtualBox gli sviluppi di Ubuntu, ma mi sembra ancora tanto distante infrastrutturalmente parlando. Giusto per curiosità mi soffermo su alcuni aspetti che mi hanno veramente "illuminato".

DMG il segreto della separazione tra sistema e utente
Su Windows e Linux è un casino totale, installi anche una banale applicazione e ti viene chiesta la password di root o amministratore.
Su Mac è molto raro, la gran parte delle applicazioni installate si possono provare senza intaccare il sistema perché funzionano da un disco a se stante.
Il funzionamento è analogo ai file .iso, l'applicazione vive nel suo mondo e non scassa le balle al resto del sistema. Basta con dipendenze e dll!!
L'applicazione ti piace? la metti in applicazioni, quando ti stufi la togli. Il sistema rimane "pulito". Le configurazioni di solito vanno in $HOME/Library/Application Support/$MYAPP e STOP.

Automator
Non credo che la gran parte degli utenti Mac lo usi, comunque Automator ti permette di "comporre graficamente" i tuoi script e integrarli in Finder.
Nessun software si avvicina neanche lontanamente in Windows o Linux.

Spotlight
Un indicizzatore completo. Con 3 o massimo 4 lettere arrivo esattamente all'applicazione o alla proprietà di sistema che sto cercando

Safari
Figo, veloce, ecc.. ecc.. ma fin quando non ci sarà NOScript non c'è storia. Firefox 3.5 rulez

Quicklook
pdf, video e immagini visualizzate in meno di un secondo e funziona anche con selezioni eterogenee.

I software multipiattaforma e di Linux
Firefox funziona meglio rispetto a Linux e Amule, VLC, Ssh, Picasa, VirtualBox, Transmission, NTFS-3g.. ci sono anche per Mac

Adesso qualche piccolo problema che ho incontrato, principalmente dovuto ad alcune forzature di Apple e al non supporto di Linux in Mac OS.

Itunes vs Banshee
Preferivo Banshee, malgrado i codec Perian, itunes non legge podcast e video in ogg, non si sincronizza con le memorie esterne,..
Funzionasse bene Banshee su Mac lo userei, e pensare che chi è contrario ad usarlo su Linux..

iLife, iPhoto,..
Non mi piacciono e non mi servono. In generale sono troppo "vincolanti" anche se sono molto bene integrati col resto del sistema

Partizione di condivisione con Linux e rallentamenti
ntfs è lenta da leggere e scrivere su mac, così come ext3. O Hfs + o ti attacchi. Linux legge questo tipo di partizione, ma se ci vuoi scrivere devi disabilitare il journaling :( In oltre TimeMachine funziona solo su partizioni HFS+

Dov'è finito il mio "Taglia"?
Basta fare mela+x o tenere premutala mela per avere lo stesso effetto. Windows o super su hackintosh :P

Mela o control questo è il dilemma
A volte alcuni programmi usano ctrl al posto di mela e viceversa.


L'incubo dell'inconsistenza e Hackintosh

| |

Riassumo un po' di concetti ed esperienze personali nel caso qualcuno fosse interessato ad avventurarsi nel mondo Mhackintosh.

Innanzitutto, cos'è OSX86/Hackintosh?

Si tratta di una serie di tecniche che permettono di installare il sistema operarivo Mac OS X su diversi Pc moderni.
I Mac moderni non sono nient'altro che dei bei PC (nonostante la pubblicità) e il sistema operativo Mac OS è una versione molto personalizzata di Freebsd, quindi non c'è nessuna ragione tecnica perché un pc moderno non possa utilizzare questo UNIX(tm) (il più diffuso al mondo).

I vantaggi di usare Mac OS X sono innumerevoli: è il miglior sistema operativo per interfaccia grafica e semplicità, è poco esposto a virus e malware, integra molti software open source (come Linux), è supportato da molti software professionali e giochi (come Windows).

Di contro, è costoso e meno "smanettabile" di Linux.

OSX86 riduce il costo di circa la metà e innalza la "smanettabilità" :P

È legale o illegale?

A San Marino è legale, in Europa non si sa, in America NO. Nei negozi vendono il software Mac OS (detta retail), la licenza dice che è possibile installarlo solo sui Mac, ma di fatto funziona anche sui non-mac (detti anche PC).

Tutto quello che fate o non fare ricade sulla vostra responsabilità

iDeneb v1.4 e comunità

iDeneb v1.4 10.5.6 è una distro Mac OS italiana e internazionale, nonché una delle migliori. Ed è disponibile su Torrent ed A/Emule. La comunità è fantastica e le lingue ufficiali sono l'italiano e l'inglese.

Se volete maggiori informazioni seguite anche InsanelyMac, che è disponibile in entrambe le lingue, ed è davvero una miniera di informazioni.

Esperienze personali

Per quanto mi riguarda OSX86 potrebbe essere un'alternativa realistica se non fosse che manca il driver della scheda ethernet integrata e bisogna flashare il BIOS della scheda madre(operazione rischiosa). Prima di fare cazzate accertatevi che ne valga la pena! Non ci sono tutti driver di Linux Ubuntu!

Riguardo al forum InsanelyMac è successa una cosa imbarazzante. Il forum è sovraffollato e dev'essere successo qualcosa, il mio account è sparito, ma i messaggi sono rimasti!!
Devo essere un catalizzatore di sfiga tecnologica, rendere inconsistente un database non è cosa da tutti i giorni. W i backup


Syndicate content