Tecnologia / software libero



Android 3.0 Honeycomb lag pazzesco su Acer Iconia Tablet

| |

Da stimatore di Android 2.x e iPad 2, devo dire che sono rimasto profondamente deluso dagli ultimi tablet con Android e Tegra 2.


In breve:

  1. Lo schermo ha un lag di ritardo pazzesco!! ..e non me ne frega una cippa che hanno l'uscita hdmi a 1080p, cribbio!
  2. Hanno una risoluzione 1280x800 e uno schermo da 10 pollici. Che zzo menefrega!! se poi l'interfaccia va a scatti è perché l' hardware non è all'altezza, allora tanto valeva la 1024 così sarebbe stato più fluido
  3. Proporzione 16:10 invece di 4:3, ma questi "ingennieri" lo sanno che le riviste in pdf in modalità portrait si vedono con le bande nere sopra e sotto???
  4. Il Motorola Xoom è stato messo in commercio con l'usb hardware non funzionante. Tutta colpa delle scimmie del marketing
  5. Nessun tasto hardware Cioé, se si blocca un'applicazione a tutto schermo.. è finita. Non si può chiamare il sistema operativo per chiuderla. E pensare che i cellulari android ne hanno ben 4 di tasti fisici (ma alla fine ne bastano 2: home e menu)


Asus Iconia A500 e Asus EEE-Transformer disponibili da Fnac, Carrefour e Mediaworld al prezzo di 499€ e 399€

Conclusione

Questi tablet concepiti così non servono a una mazza, e lo dico con dispiacere in quanto come hardware, web browser e usb sono superiori all' iPad 2.

Facebook e la modalità NO-OVOLOLLO. Sempre più dati personali condivisi inconsapevolmente e la privacy?

| |

Sembra la guerra degli Highlander o i Cavalieri dello Zodiaco, "ne resterà solo uno", solo che non è un film e i protagonisti sono i social network. Facebook più o meno sublimamente cerca di rendere pubblici i dati degli utenti e Twitter (che l'ha sempre fatto) ha dato la possibilità di mantenerli privati, ma cavolo i dati che uno mette su Twitter non sono gli stessi dati che uno mette su Facebook!!! e tralaltro i dati sono miei e non dei social network!!

Oh che bello mi hanno messo nella lista "trombamici"

Facebook, sta diventando veramente insopportabile, continua a rompermi le balle dicendo che 20 dei miei amici gli hanno già lasciato la password dell'email e si preoccupa perché non lo faccio anch'io, poi mi dice che 30 dei miei amici hanno messo come città Pippalonia e come mai non l'ho messa anch'io.. ora mi dice che l'amico Pinco Pallino mi ha messo nella lista "mistannosulculo" e adesso?

Diciamolo chiaro i Social Network sono fighissimi se usati bene, mi risparmio tonnellate di sms, email, auguri, "sei single?" ecc.. ma sono usati da umani quindi per definizione gente potenzialmente stupida, che scrive url su google e poi le clicca e che non ha la consapevolezza dei propri dati personali.

Ora, dopo i profili pubblici di default, FB notifica come ti hanno catalogato gli amici, quindi occhio a catalogare una ragazza appena conosciuta nel gruppo "unabottaevia" o "miitifareiasangue" perché potrebbe revocare l'amicizia subito dopo.

Non mi stupirei che tra qualche anno FB mi proponesse frasi del tipo:
  • Il 90% dei tuoi amici ti ha messo nel gruppo sei uno sfigato. Arrenditi sei uno sfigato!
  • "Lado Subito" ti ha messo 20 "mi piace" in 36 ore. Hai il 99% che te la darà e 1% che gli è venuto l'Alzheimer. Clicca su "mi piace"
  • "Mela Tiro" ha cambiato stato sentimentale 34 volte perché non lo mandi affanc.. Clicca su "mi piace"
  • Dammi il tuo conto in banca. Ci sono tante nuove amiche che vorrebbero conoscerti
  • Secondo un'analisi dell'affinità di coppia di Facebook, "Vecchia Zitella Tardona" è la donna giusta per te.
  • Hai visitato il profilo di "Bella Gnocca" 973 volte il 12 ore, "Bella Gnocca" ha detto che sei uno sfigato e se non gli versi dei soldi ti denuncerà per stalking.
  • La tua amica "Terza Ex" è tornata single, che ne dici di una botta e via. Clicca su "mi piace"
  • In base alle condivisioni dei tuoi amici, l' 80% voterà per "Politico di Turno", puoi stare a casa a giocare con la Playstation o andare al mare con "Amico LastMinute".
  • L'azienda "Per cui lavori" di ha chiesto l'amicizia
  • "Per cui lavori" ti ha licenziato
  • Il amico "Sul lastrico" ha trovato un lavoro che ne dici di farti saldare il debito?
  • Mi spiace per chiedere l'amicizia di questa persona devi almeno avere 60.000€ sul conto corrente, un voto di laurea di 110 e lode.
  • Facebook Places ha notato che la tua macchina è parcheggiata in seconda fila. Diventa amico della poliziotta "Mipiacciono LePene".
  • Questa sera hai visitato 3 pub, il tuo tasso etilico potrebbe essere incompatibile alla guida. Clicca qui per chiamare l'amico "Scarrozza Facile".
  • "Nonti Sentodaunavita" non accede a Facebook da 15anni e 39secondi. Contatta "La sua EX" per chiedere se è morto

Le postazioni internet del Comune di Torino sono insicure dal 2007

|

Quando uno parla di (in)sicurezza deve sempre farlo con le pinze, da una parte c'é la necessità di non generare panico, dall'altra c'é l'obbligo morale di rendere consapevoli le persone dei rischi per la privacy che corrono a navigare in postazioni internet insicure soprattutto dislocate nelle biblioteche comunali.

(prrca trja.. che culutura che ci si fa alla biblioteca pubblica, anzi pubica. )

Visto che il bug è presente da almeno 4 anni (2007) e che il browser utilizzato è Internet Explorer 6 su Windows XP direi che di dati privati ne sono fuoriusciti fin troppi e che ora il male minore è rendere noto il problema a tutti affinché chi di dovere si svegli attivi per aggiornare quei computer obsoleti. (magari con una versione di Linux Ubuntu configurata a dovere).

Sistema a rischio

Sono PC con WinXP e IE6 che usano un sistema chiamato Blind Navigator, il loro scopo principale è quello di far navigare le persone su internet per un tempo limitato attraverso un codice di attivazione.
Gli unici programmi presenti sono sono Word ed Excel (no acrobat reader non c'é)

Problema 1: Alcuni dati non distrutti al passaggio tra un utente e l'altro

Tanto per fare un esempio è possibile leggere cosa hanno cercato gli utenti prima di noi sui motori di ricerca

Problema 2: I file scaricati (come estratti conti altrui) sono accessibili anche se non apribili 

Questo problema ha dell'incredibile, cliccando su un file (esempio pdf) non è possibile visualizzarlo sul PC, ma questo rimane sul desktop del pc usato!!! Idem per le foto e qualsiasi altro file scaricabile. Basta fare l'upload su un sito terzo o vedere le anteprime per poter rendersi conto di che file si tratta. Ovviamente il tutto SOLO per scopi puramente educativi.
E tanto per concludere questi file non sono cancellabili dall'utente temporaneo.


Nemesys il tool ufficiale di Agcom per misurare la velocità dell'ADSL

| |

Ammettiamelo, in tutta onestà lo stato dell'adsl in Italia e di internet veloce è a dir poco pietoso.
La liberalizzazione tanto attesa non ha portato grandi vantaggi ai consumatori, anzi ha creato un clima da "Far West" dove la competizione tra gli operatori è stata più sugli spot pubblicitari che non nella qualità servizi offerti. I malcapitati di Tele Tu / Tele2 ne sanno qualcosa.

D'altra parte chi dovrebbe difenderci, il Garante per le Comunicazioni (AGCOM), non ha saputo o non è stato in grado ad intervenire efficacemente. Così da crearsi un clima di diffidenza verso i nuovi operatori e da far rientrare in Telecom le persone dalla disperazione (come accaduto al sottoscritto).

Ora la situazione del disservizio sembra essere a macchia di leopardo, ma almeno c'é uno strumento in più per farsi valere attraverso l' AGCOM sul proprio operatore e si chiama Nemesys.

Ne.me.sys - Network Measurement System


Consiste in un software multipiattaforma (Windows, Mac, Linux ubuntu 10.04) che è in grado di fare diverse misurazioni della banda in diverse fascie orarie.
Nemesys per funzionare e per restituire dei dati affidabili ha bisogno di funzionare in background senza la presenza di software che utilizzano la rete tipo: Emule, Torrent, DropBox, Steam .. e senza altri computer o smartphone (host) collegati alla rete!!

Dopo diverse ore di funzionamento è possibile ottenere il risultato del test scaricando un documento sottoforma di file pdf.

Alcune note importanti su funzionamento di Nemesys

  • Privacy: per poter utilizzare e quindi vedere i risultati del software bisogna fornire i dati dell'intestatario della linea telefonica e un codice fiscale.
  • Licenza GPL v2: è rilasciato con licenza ma i sorgenti non pare essere disponibili, quindi si tratta di una violazione della GPL.
  • LiveCD: Per come funziona adesso il software, fornirà anche un test affidabile, ma è troppo complicato e macchinoso da eseguire. Probabilmente con un Livecd Linux sarebbe stato più semplice.
  • Dati inviati: al fine del test parziale i dati grezzi vengono inviati a un server di agcom senza informare l'utente. Comunque pare si tratti solo di file xml con i valori della trasmissione (guardate sotto C:\Program Files (x86)\NeMeSys\sent ). Non è quindi possibile sapere l'esito del test in modo anonimo e senza inviare dati a terzi

Personalmente mi sembra che questo software sia un po' troppo invasivo, ed è curioso che i dati personali li prendono via web e poi vogliono una raccomandata per poterli cancellare, ma sicuramente il suo utilizzo agevola di molto l'iter per poter chiedere il giusto rimborso ai fornitori di servizi e per poter dimostrare qualcosa.

Esisti del test di velocità

Se volete condividere i vostri dati, scrivete sotto la città, i valori che ottenete e il provider.

Mac he cagata il nuovo macbook air! Video Recensione

| |

Il nuovo MacBook Air è molto bello, è solido, è tutto d'un pezzo, costa solo 999,99€ in poche parole è un mac. Perfetto, ora arriviamo a 2 cose che davvero non capisco:
  • Il softclick è assente. Nell'enorme trackpad multitouch puoi fare di tutto tranne che cliccare, cioé puoi cliccare ma per farlo devi esercitare una pressione "hardware" che ti spezza le falangi
  • La scheda Nvidia pare integrata. Cioé in un computer da 999,9999999 periodico € fai lo zoom, ti muovi in una foto e dopo 2 secondi vedi i fantasmini che ti muovono la foto in iPhoto ?

Steve, Steve.. mi deludi.
Syndicate content