lavoro



AAA Offresi lavoro a neo laureati disposti a tutto.


Si parla sempre di lavoro per i giovani, ma di cosa stiamo parlando? Abbiamo visto come le aziende e startup americane ti riempono di benefit purché lavori per loro, ma qui il mondo è completamente rovesciato.


Se sei appena laureato e hai conoscenze tecniche avanzate non hai speranza, perché qui in Italia quello che conta è aver già lavorato e stare buono per 8 ore al giorno. Chi ha già avuto un contratto di lavoro decente, soprattutto per le grandi aziende ha il culo parato, ma l che vada verrai riassorbito da un'altra azienza, se invece non hai già avuto un contratto di lavoro probabilmente non te lo proporrà nessuna azienda e passerai dai uno stage (a zero contributo di pensione), a un contratto progetto, a dei lavori saltuari con la partita iva.

Prima di lasciarvi mi permetto di darvi 4 consigli:

  • Non fatevi sfruttare, avete una dignità. Se vi fate mettere i piedi in testa è finita. Quando firmate un contratto flessibile/precario dichiarate delle cose. Rispettatele e fatele rispettare. Essere servili tanto non vi aiuterà ad avere un lavoro garantito, al massimo vi creerà problemi di salute.
  • Siate indispensabili, pretendete il riconoscimento, fatevi pagare. Se siete capaci sarà naturale che vi affidino dei lavori adeguati e che avrete a che fare con tante persone che fanno solo da tramite in questo gioco di piramide perversa. Fregatevene, bypassate i passacarte e fatevi dare i contatti diretti per portare a termine il vostro lavoro del modo migliore e nel minor tempo possibile. Poi giocate giustamente la carte che la qualità si paga oppure mandateli aff.. troverete di meglio altrove.
  • Non accettate "stage" o se lo fate deve essere pagato decentementeNon c'é opportunità, multinazionale o grande azienda che tenga e diffidate di stage oltre i 3 mesi. Se davvero vogliono investire su di voi (come vi racconteranno) hanno solo da assumervi, perché di aziende squattrinate, marce e incapaci ne è pieno il mondo. È meglio scartarle fin da subito e capirlo al primo colloquio.
  • Diffidate da annunci di lavoro come questi:

Knet Human Resources ricerca uno stagista per la posizione di Addetto all'aggiornamento di siti web con minima esperienza maturata in posizione analoga.

Requisiti richiesti:
Conoscenza e preferibile competenza in ambito di progettazione tecnica, strutturale e grafica di un sito web;
Conoscenza in ambito di ricollocamento sito all'apice del web;
- Aggiornamento sito e newsletter su fb e in;
- Costante monitoraggio statistico dell'andamento delle visite del sito.

Lo stage sarà di 6 mesi ed è previsto un rimborso spese.

INDISPENSABILE essere automuniti.
Zona di lavoro: Zona industriale di Settimo


Descrizione azienda

Contatti e modalità per l’invio della
candidatura

MISSIONE AZIENDALE
Skylab è un'azienda DINAMICA, FLESSIBILE,
CONCRETA E INNOVATIVA in grado di offrire
consulenza, servizi, soluzioni e prodotti ad alto
contenuto tecnologico sul web.
Ci piacerebbe invitarti ad un incontro conoscitivo presso
la Nostra sede di Torino,
durante il quale ti spiegheremo chi siamo e chi
cerchiamo, e in seguito ti proporremo un test sulle tue
conoscenze della lingua Inglese.
Se sei interessato, invia lettera di presentazione e CV a
jobs@skylab-group.com.
Nell’oggetto della mail fai riferimento alla specifica
posizione per cui ti candidi.

Descrizione dell’offerta

Numero posti
Tipologia contratto

Retribuzione/borsa/compenso/benefits
Sede di lavoro

Orario

Laureandi richiesti

Laureati richiesti

Ricerchiamo nella zona di Torino una persona da
inserire nel team di supporto al cliente (telefonico –
mail) su un importante progetto worldwide nell’area
HR.
1
Dipendente dalle competenze, finalizzato ad un rapporto
continuativo
Prevista e commisurato a esperienza e competenze
Torino corso Vittorio Emanuele II 88, Torino

Full time 9-13 14-18 lun - ven

Laureandi in Informatica

Laureati in Informatica


RICERCA DI STAGE IN SKF - SETTORE MARKETING 

Importante business unit all'interno di SKF, operante nel settore Automotive, mercato aftermarket a livello europeo , ricerca un/a candidato/a disponibile ad effettuare uno stage in ambito Marketing. 
La risorsa affiancherà il tutor aziendale nelle attività di marketing operativo, in particolare nella creazione e mantenimento di una serie di servizi nell'ambito di un progetto europeo che coinvolge il cliente finale (officine di auto riparazione). 

Il tirocinante sarà coinvolto prevalentemente nelle seguenti attività: 

        - Sviluppo CMS ed implementazione I Pad per la forza vendita 
        - Creazione codici QR 
        - Mass email con l'utilizzo di exact target 
        - Sviluppo e supporto del web site 
        - Caricamento dati su Media Master 
        - Formattazione documenti Indesign 
        - SEO per i websites   

Requisiti richiesti: 

Laurea in Informatica 
Interesse verso il settore Marketing 
Ottima conoscenza dell'inglese parlato e scritto 
Predisposizione e interesse ad operare in un ambiente multiculturale 
Abilità sia a lavorare in team che in modo autonomo 
Spirito di iniziativa 

Sede dello stage: Torino 
Durata: 6 mesi 
Periodo: a partire da Dicembre 2011 
Facilitazioni: borsa di studio mensile, utilizzo della mensa aziendale


CSI-Piemonte

(www.csipiemonte.it)
azienda leader nello sviluppo di Sistemi Informativi per la Pubblica Amministrazione
ricerca giovani laureati disponibili per uno STAGE
Contesto di lavoro:

La persona verrà inserita nella Direzione Tecnica, area che si occupa di definire le architetture e l’evoluzione
tecnologica per l’intera azienda, oltre che svolgere attività di R&S.

All’interno della Direzione ci sono diversi gruppi di lavoro il cui focus tecnologico spazia dalla sperimentazione di
nuove componenti tecnologiche fino alla definizione di linee guida per l’utilizzo di specifiche tecnologie. Il candidato
sarà inserito all’interno di uno di questi gruppi e sarà attivo nelle attività del gruppo stesso.

Il candidato sarà orientato a svolgere le sue attività su almeno uno dei temi indicati:
• Cloud Computing di tipo IaaS e PaaS basato su componenti Open Source
• filesystem distribuiti da utilizzarsi come repository per Cloud Computing
• Infrastruttura di rete orientata al Cloud Computing (virtual switch, protocollo OpenFlow)

Big Data management (Hadoop, algoritmi Map and Reduce, etc.)

Java Enterprise

Model driven engineering (eclipse modelling framework)

Mobile development (smartphone, tablet con android e ios)

User Interface Design & Implementation

Enterprise Content Management & Portal

Obiettivi e attività prevalenti (la scelta dell’attività prevalente sarà effettuata secondo le necessità aziendali):

Introduzione al contesto aziendale e organizzativo del CSI-PIEMONTE e della Direzione Tecnica.
Attività di sperimentazione sul tema Cloud Computing IaaS/PaaS.
Attività di sperimentazione sull’utilizzo di device mobili
Attività di predisposizione di un ambiente di sviluppo di tipo Model Driven
Attività di analisi di nuovi modelli di utilizzo di portali di tipo enterprise
Attività di analisi di nuovi strumenti per la gestione di grande mole di dati

Laureati di I o II livello in Ingegneria Informatica, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettronica,
Ingegneria dell’Informazione, Informatica (Università)

Linux (RedHat, CentOS, Fedora, Ubuntu)

Microsoft Windows (server e desktop)

Concetti su ambienti di virtualizzazione (XEN, KVM, VMWare)

Concetti su database relazionali e NoSQL

Concetti su application server J2EE

Ambiente di programmazione Java

Architettura WEB

Protocollo TCP/IP

Durata dello stage: da tre a sei mesi
Sede svolgimento stage: CSI-PIEMONTE - C.so Unione Sovietica 216 Torino
Agevolazioni: riconoscimento quota a titolo di rimborso spese

Candidature richieste: n° 2

Gli interessati devono inviare dettagliato CV all’indirizzo e-mail risorse.umane@csi.it entro l’11 novembre
specificando il riferimento “STAGE/DIRTEC”.

OBBIETTIVI

Lo scopo del sito TorinoGiovani (http://www.comune.torino.it/infogio/) è quello di fornire ai giovani torinesi e agli altri visitatori informazioni utili, aggiornate ed affidabili su argomenti di interesse giovanile (lavoro, formazione, viaggi e vacanze, tempo libero ecc.).









PROGRAMMA/

ATTIVITÀ PREVALENTI

I Tirocinanti saranno coinvolti nel quotidiano svolgimento del servizio che si articola nelle seguenti attività:

  • aggiornamento delle pagine web del sito TorinoGiovani


TITOLO STUDIO

TIROCINANTE

  • Diploma di scuola media superiore e successivo corso di formazione in ambito web

Oppure



STUDENTE O LAUREATO ( DA NON PIU’ DI 12 MESI) in uno dei seguenti corsi di:



  • Laurea in Scienze della Comunicazione

  • Laurea Scienze dell’Informazione (informatica)

  • Laurea Ingegneria Informatica


MODALITÀ DI SVOLGIMENTO

si prevede un affiancamento dei tirocinanti ai dipendenti della redazione web nello svolgimento dell’attività quotidiana


PERIODO DI SVOLGIMENTO

Dal mese di ottobre 2011 al mese di gennaio 2012 n. mesi: 3


DURATA

dal lunedì al venerdì, per un totale di _30_ ore settimanali (max 30)


ORARIO

da concordare


LUOGO DI SVOLGIMENTO

DIVISIONE GIOVENTU’ E RAPPORTI CON LE CIRCOSCRIZIONI

SETTORE POLITICHE GIOVANILI

Redazione Web TorinoGiovani – Via delle Orfane 20


FACILITAZIONI PREVISTE

nessuna




Giochi d'azzardo in TV, su internet e offerte di lavoro USA

| |

Quando sento parlare di "orgoglio italiano", "bene comune" o che la città italiana di Pippolano sta diventando un polo tecnologico di importanza mondiale mi viene il prurito.

Benefit di un'azienda americana tra tante

Siamo un paese del Terzo Mondo con la differenza che loro hanno un potenziale, sono giovani, invece noi siamo vecchi. Ci sono i baby-pensionati, i privilegi delle caste e una parte della popolazione che è garantita, cascasse il mondo, mentre l'altra è sottopagata e disposta a tutto pur di "lavorare" e passare da uno stage a un contratto a progetto.

La meritocrazia non esiste, nel pubblico come nel privato ci sono poltrone occupate da gente fedele anche se incapace e per superare la loro incapacità si utilizzano consulenti che gestiscono "on demand" rami aziendali.

Non esistono aziende grosse o ricerca, è tutto un ribrand di qualcosa fatto da altri e chi fa e progetta concretamente le cose è destinato a essere considerato un ingranaggio, non c'é visibilità, col tuo lavoro dai da mangiare a decine di persone sopra di te che si preoccupano che l'esperienza utente sia buona e non gliene frega una mazza che l'infrastruttura tecnica è progettata acazz.. basta che funzioni. O meglio il progettista software interno esiste, ma arriva ad opera compiuta, doh!

Più Casinò per tutti

In questo ambiente da guerra post nucleare e disastri naturali, cosa accade? Nella tv pubblica, in prime time, prima e dopo il tg della sera c'é sempre la pubblicità dei casinò su internet o aste al ribasso, come se superare la crisi giocare a casinò o gratta e vinci sia la soluzione. Della serie spera di vincere che ti passa, davvero come guarire impiccandosi. Siete dei criminali!!

Non ho nulla contro il gioco d'azzardo e altre cose nocive, maporcatroia state pubblicizzando un qualcosa VM18 alle 20!!! La pubblicità su porno, sigarette è vietata! Anche Google Adsense, che da poco ha legalizzato la pubblicità sui giochi d'azzardo ma ha un minimo di ritegno e la permette solo su siti VM18 ed è una società privata, non uno Stato che in teoria vorrebbe il bene pubblico.

Offerte di lavoro comiche per laureati italiani e lavoro in USA

L'Italia è una repubblica fondata sul lavoro, ma quale lavoro? Lavori ridicoli.

Aziende tecnologiche americane, cercano la qualità e offrono un mucchio di benefit che sono pubblicizzate anche sui loro siti.

  • Nel caso di Shopify, un'azienda 2.0 tra tante, i benefit sono:
  • Macbook pro nuovo
  • Azioni dell'azienda
  • Se vai a delle conferenze ti pagano le spese
  • Maternità
  • Possibilità di lavorare da casa 1 giorno alla settimana
  • Un bonus per il figlio di 3000$ all'anno fino a 5 anni
  • Orario flessibile

Qui invece è già tanto se riesci farti dire che cosa fa di concreto l'azienda al primo colloquio e guai se parli di stipendio, daresti l'impressione di essere un morto di fame e non uno che entra subito nello spirito aziendale.


Crisi, lavoro, baby pensionati e iPhone 4S

| |

C'é tutta una serie di input contrastanti che mi bombardano e che alla fine non producono niente, solo indifferenza.

Si sente sempre parlare di crisi, persone che perdono il lavoro, famiglie che fanno fatica a soddisfare i propri bisogni. Poi se ti avvicini a questi lavoratori chiassoni ti rendi conto che in realtà i giovani sono molto messi peggio, ma non li caga nessuno perché spesso non hanno mai provato l'ebbrezza di avere delle ferie o un lavoro a tempo indeterminato! Pagano una pensione inps che non vedranno mai, che dovranno fare una pensione privata integrativa e con un preavviso dai 14 a 20 possono essere licenziati senza motivo.
Come se non bastasse alla fine di un contratto a progetto o stage possono proporti un rinnovo alle stesse condizioni alludendo a imprecisate tue mancanze o altre scuse ridicole.

In compenso chi è entrato in azienda 6 o 7 anni fa ha il culo parato, che significa che anche se è un incapace può sempre delegare il proprio lavoro a qualcun altro, oppure si trova nelle condizioni di dover fare straordinari (da dormire in ufficio fino al giorno dopo) solo perché ha una famiglia e non può mandare affanculo l'azienda in cui si trova.
Il tutto per uno stipendio che non arriva mai puntuale che con o senza laurea rimane sempre uguale e la scusa, che pare essere vera è perché le grosse aziende (Stato compreso) si possono permettere di pagare quando vogliono.

In compenso anche nei periodi di crisi c'é chi va contro corrente e riesce a guadagnare, con le brutte notizie si vedono più giornali, con le malattie si fanno felici i becchini e poi c'é l'iPhone 4S, che vende la felicità e la modernità, senza contare il paradosso che le banche "virtuose" speculano sul debito degli Stati indebitati che però devono usare i soldi pubblici per salvare le banche che hanno giocato d'azzardo.

Eh?? Sì l'iPhone 4S riesce a farsi vendere a un prezzo altissimo anche se la funzionalità più pubblicizzata non risiede nel telefono. Eh? Già la tua assistente vocale Siri non funziona se non sei connesso ad internet. Come comprare una bicicletta volante che per volare ha bisogno di un volo di linea per esercitare la propria funzionalità.

l'illusione dell'intelligenza collettiva


In un mondo disconnesso l'unica intelligenza disponibile é la nostra, in questo senso credo che probabilmente l'Uomo ha raggiunto il suo limite perché i massimi esperti di un settore difficilmente ne capiscono di altri, ma le cose sono cambiate.

developers vs designers vs project manager

Il Web ha permesso a chiunque di reperire informazioni su qualsiasi cosa e di conseguenza di spacciarsi come esperto di qualsiasi settore.

Questa situazione ha portato a 2 grandi cambiamenti nella societá e nel mondo del lavoro:

- non importa quello che sai fare e/o a chi lo fai fare, l'importante é che consegni in tempo.
- se sai fare qualcosa devi divulgarlo e farlo conoscere non solo agli addetti ai lavori, ma a una cerchia più grande, in poche parole bisogna sapersi vendere detto anche personal branding.

Se questo non avviene il rischio é di diventare un ingranaggio che lavora solo dietro le quinte o peggio che la tua conoscenza venga rivenduta da fantocci che non la capiscono ma la sanno spiegare meglio.


Religione, Marketing, Lavoro e Tecnologia

|



Lui sa cosa vuole dalla vita un paio di mocassini viola e una Mercedes SLK Chissà che lavoro fa?

C'era una canzone di Franco Battiato che diceva: "cerco un centro di gravità permanente che non mi faccia mai cambiare idea sulle cose e sulla gente, lalalalaa..", già, mai come in questo periodo mi rendo conto come questa affermazione potrebbe essere bella, ma che porterebbe anche alla noia. Cambiare, e quindi adattarsi, fa parte del nostro essere.

A proposito, quest'oggi voglio raccontarvi 4 aneddoti che per quanto distanti alla fin fine fanno sempre parte del grande progetto collettivo, mdm. Mezzi di Distrazione di Massa, ovvero la gigantesca ruota per criceti sulla quale é basata la società moderna.

Religione: Testimoni di Geova vs Cristiani Evangelici

Vi anticipo che sembra una situazione surreale, ma davvero esiste un agglomerato dove si riuniscono Testimoni di Geova ed Cristiani Evangelici, i primi bene o male li si conosce: sono vestiti eleganti e cercano sempre di fare proseliti, i secondi onestamente non credo che abbiano una divisa particolari, ma sono DAVVERO FUORI di melone, pensate che ieri sera hanno cantato le loro lagne dal pomeriggio fino alle 4am e poi un vicino ha chiamato i carabinieri per farli smettere!!
Incredibile, personalmente le lagne canore mi fanno piacere e coprono il rumore delle auto che vanno sui dossi, ciononostante anche questi sono profondamente bruciati dalla fede.

Non sono in grado a distinguere il giorno dalla notte e se un tossico che va al rave party puó al massimo fare male a se stesso, un cristiano culturale-fondamentalista puó fare molto di piú e la strage di Breivik in Norvegia insegna.
Qui si parla di persone anche intelligenti e in grado di pianificare a lungo termine, che tutto ad un tratto possono stufarsi di cantare e si sentono arruolati nella missione di Dio.

Marketing: Il MaN in The Middle che ne faresti anche a meno

Un libro di Marco Travaglio é intotolato "la scomparsa dei fatti" ovvero il trionfo delle opinioni.
Internet inevitabilmente si sta riempendo di melma, contenuti automatici, prezzolati, pseudo aggregatori,.. e google per quanto efficiente ha sempre piú bisogno di feedback umani o social per capire se un contenuto é meritevole o meno.

Sì, ma il markettaro che fa? Scrive pezzi, incontra gente, si occupano di procacciare clienti, blogga, twitta, lika, socializza, fa un contest su Facebook, analizza il traffico, gestisce le campagne, commenta dell'ultima feature di socialminkia per attirare traffico anche se non ha capito che fa..
La gran parte guadagna una miseria, qualcuno arriverà a fine mese e pochi si fanno davvero i soldi.
Ma per la gran parte di Neodisoccupati laureati é una delle poche vie di lavoro percorribili, l'unico pattern che davvero funziona é vendersi come "esperto di tutto", prendi i soldi al cliente e poi subappalti il lavoro ad altri, in italia o nei paesi emergenti, perché tanto alla fine é più importante saper far fare che non saper fare. Un po' come funziona il mercato multilevel o Herbalife.
Ovviamente un briciolo di competenza e avere la faccia tosta col cliente é obbligatorio.

Lavoro: imparo, provo, faccio

Paradossalmente chi crea, progetta, testa spesso in Italia viene segregato in uno sgabuzzino, perché il cliente finale non deve sapere chi fa realmente il lavoro altrimenti al prossimo giro la catena del magna-magna si rompe.
Questa catena dei subappalti l'ho vista nella piccola come nella grande impresa e per dimostravi che non parlo a vanvera vi cito un progetto di una nota casa automobilistica italiana.
1 2 3 (quest'ultima è la Web Agency di LapoEl can) sono le aziende che si vantano di "averlo fatto" e lo mettono in portfolio!!! Chi l'avrà fatto veramente?

Personalmente preferisco fare, ma non mi dispiacciono neanche gli altri ruoli,  mi rendo conto che con il mio lavoro faccio mangiare tanta gente che parla soltanto, ma sono fiducioso di scalare in fretta questa piramide sociale pur continuando a fare quel che mi piace e non fare soltanto un lavoro di facciata.

Tecnologia: una piattaforma tanti impacchettatori

In realtà la tecnologia di cui avremo bisogno sarà sempre minore, perché quasi tutto si sta trasformando in servizi, prima ti serviva una calcolatrice una radiosveglia e un lettore mp3? Ora hai un android o un iphone che fanno fin troppo per l'uomoqualunque. Quindi la gran parte dei soldi se la pupperanno i venditori o rivenditori di servizi ed é per questo che chi ti trova i clienti paganti si prende la sua bella fetta di torta pur subappaltando soltanto.
La concorrenza in molti campi si sta trasformando in un semplice rebranding, chi fa il contenuto, la piattaforma ha praticamente il monopolio (es netbook) e poi saranno i vari brand a scannarsi per fare il contenitore più bello.
Un altro monopolio curioso sono i cicles aka chewing gum, sia che li prendiate daygum protex, vivident, brooklyn in realtà l'azienda produttrice é la stessa é solo una concorrenza di facciata.

Tutta questa paranoia per cosa? Niente, per dire qui davvero si é arrivati all'apice:  se hai avuto la fortuna di farti assumere dalla PA buon per te, se ne hai le capacità "fai" e FATTI PAGARE, per tutti gli altri, mi spiace, ma sarete destinati a fare i rivenditori in un modo o nell'altro oppure inventatevi una religione!
Che alla fine é l'unico business che resiste ai tempi di internet, perché di panetterie online ogni 5km^2 davvero non ce ne bisogno.

good luck



Syndicate content