Facebook e la social censura



| |

In questo post proverò a convincervi che i social network non sono la vostra soluzione ai problemi di solitudine o socialità e che quindi se volete comunicare con mondo dovete aprirvi un blog per forza.
 
Differenza di pornocensura nell'occidente. Svizzera vs USA
 
L'argomento di qualche giorno fa è stata la decapitazione di un giornalista americano da parte dell'ISIS in Siria per la jihad islamica.
Il video è stato censurato parzialmente nei tg italiani e internazionali, e va bene. Quello che ha fatto meno notizia è che il video integrale è stato massivamente censurato anche in tutti i post Facebook e link condivisi su Twitter.
 
Ora forse quello che tutti non hanno ben chiaro è che Facebook censura massivamente(*) i contenuti inseriti nel suo social e così anche gli altri social, lo fanno per il bene vostro perché vi considerano dei bambini cretini e perché dopotutto è casa loro e fanno ciò che vogliono.
 
Se davvero vi interessa internet libero utilizzate un RSS Reader (es. Feedly) e abbonatevi ai blog che vi interessano.
 
(*)Personalmente, Facebook censura tutto quello che può essere vagamente controverso, per esempio un mio centatto ha messo in condivisione (non partita da lui) un video di una ragazza che tirava dei gattini in un fiume e dopo 3min il video è stato inghiottito nel nulla come se nessuno l'avesse mai postato