Enti Inutili in fiera e qualche idea buona



| | |

Si è chiuso ieri il TOSM (Toxoplasmosi O Sindrome Malformata) ovvero un incontro per favorire la comunicazione tra Università, Imprese e persone che masticano le nuove tecnologie.

Adesso non prendete questo articolo troppo sul serio, il mio punto di vista è molto superficiale, ma ogni tanto qualcuno deve pur sporcarsi le mani e scrivere qualcosa che non sia solo il semplice "riportare una notizia".

Fuffa 2.0

Il motivo che mi ha spinto ad andare ad un evento del genere era che volevo capire gli intrallazzi tra consorzi, enti pubblici e privati. La missione è fallita, ma in compenso ho trovato altri n^2 enti che si propongono "come incubatori per aiutare il territorio a proporre nuove sinergie d'eccellenza per lo sviluppo tecnologico delle capacità telematiche del polo in ambito del terziario multimediale avanzato". 

In poche parole: Tanto Fumo.

I fatti

Nel 2009 il tanto prestigioso centro d'eccellenza Motorola di Torino chiude e i ricercatori rischiavano di andare a casa, ma grazie ad una operazione pseudo-pubblica Reply assorbe il centro Motorola e i dipendenti. Ora non voglio trovare colpevoli, la ricerca pubblica è importante come quella privata, ma sperperare soldi pubblici in consorzi e enti vari è un po' una presa in giro. Davvero è difficile capire chi fa che cosa e a parte il numero sembra di avere davanti tante scatole vuote.

Compito a casa, scoprire gli enti inutili tra:
http://www.lisem.it/
http://www.ismb.it/
http://www.corep.it/
http://www.i3p.it/
http://www2.csp.it/
http://startcup-piemonte.it/
http://www.vrmmp.it/
http://piemontech.it
http://www.torinowireless.it/

Perché tutti più o meno fanno ricerca e si offrono come piattaforma per lanciare nuove idee innovative e bla bla

Io un'idea innovativa ce l'avrei perché non li accorpiamo tutti?
Perché davvero sarebbe utile un istituto che sia in grado di valutare le idee innovative ed eventualmente finanziarle (Venture capital)
PS: visto che non sono pessimista cito anche qualcosa di innovativo che mi è piaciuto. Il prototipo della 3DTV Stereostopica di Juma che funziona senza occhialini (e dopo 2 minuti ti viene mal di testa) e qualche robottino che faceva qualcosa. C'era anche qualche progetto di AR (Augmented Reality) ma nulla che non si fosse già visto.

Concordo pienamente con te

Concordo pienamente con te sul 100% del post. Hai detto solo cose giuste, e te ne sono grato.
Purtroppo, arrivando al sodo, sai qual'è la realtà? Te lo dico io: in pieno stile italiota, l'unica possibilità per fare soldi è, se e quando possibile, vendere fuffa. E questo per un motivo: nella realtà dei fatti, l'Italia si colloca nel Terzo Mondo, e pertanto non le è possibile fare *RICERCA* vera, nel senso più puro del termine, vuoi a causa di carenze infrastrutturali, vuoi per arretratezza scientifico-cultural-tecnologica, vuoi per l'ignoranza e la forma mentale del popolo italiano medio, vuoi per lo Stato ladro e le mafie che comandano il Paese.
Quando in Italia nasce un nuovo progetto frutto di una "ricerca", in realtà non è altro che un misero "copia & incolla" di qualcosa che è già stato inventato altrove almeno 10 anni fa.
Nel lavoro di tutti questi enti e poli, di veramente *innovativo* non c'è un cazzo di niente. Magari qualche idea originale sì, ammettiamolo, ma di veramente *nuovo* non c'è nulla. E quel poco che viene realizzato fa oggettivamente schifo perchè chi l'ha fatto non era capace o l'ha affrontato con leggerezza (mentre gli elementi validi sono precari a neanche 1000€ al mese, P*RC*D**!).