Consigli per i Boss agli arresti domiciliari che vogliono rispettare la sentenza 37151 e comunicare via internet



| |

Ci sono quelle notizie che le leggi e poi ti chiedi, ma come c4zz0 si fa a non essere populisti, a trattenersi dal dire che siamo circondati da un branco di politici, poliziotti, magistrati corrotti, incapaci e/o incompetenti? Poi ti trattieni e ci ridi su perché ogni giorno c'é una piccola rivoluzione che ha come motto "Cambiamo tutto per non far cambiare niente".


L'ultima chicca per festeggiare i 150 anni di Italia di Merda ce la offre la Corte Suprema presso il tribunale di Caltagirone con la sentenza 37151, conosciuta come "31337 Soci4l b0ss", che afferma che chi è agli arresti domiciliari può comunque usare internet.

Cit: sentenza 31117 (scarica l'originale)
"L'uso di internet non può essere vietato tout court ove non si risolva in una comunicazione con terzi, comunque, attuata, ma abbia solamente funzione conoscitiva o di ricerca, senza di entrare in contatto, tramite il web, con altre persone. "

Poi lasciatemelo dire, i "sogetti" che pubblicano un pdf fatto da immagini raster, dovrebbero essere lapidati da un orda di nerd armati di mouse PS2 e poi crocifissi su basette PCB con dei led giganti colorati. 

Quindi poveri boss (e poveri noi c0glioni non incarcerati nel lusso) se volete comunicare col social network non potete farlo con Facebook, perché è personale, mentre potete farlo in altri modi: 

  • pubblicando un video musicale su YouTube dal titolo: "Ammazza Carletto il macellaio" 
  • inserendo una coordinata su Google Maps sopra un negozio con la scritta "Accendetemi un cero"..
  • aggiungendo tra i preferiti di Del.icio.us un'attività col tag "trattamento speciale"
  • mettendo su emule un file di testo mionome.killme
  • facendo un gruppo su facebook pieno di minkiate, ma forse non tutte, chiamato "Camorra and Love" (purtroppo questo è vero)

Suvvia è giusto non far comunicare via internet ma non si può vietare a un boss il diritto di cantare oppure usare le cartine, no? Perché questo non è comunicare.

Comunque perdonami per il

Comunque perdonami per il mio precedente commento, so che questo articolo non riguardava facebook e le sue meraviglie, il punto è che notizie come quella di cui hai trattato ormai sono entrate nella cultura "normale, quotidiana" del nostro Paese, perciò non fa scoop anche se dovrebbe.
Bello il modo in cui scrivi xD
Ciao!

già, ciao

già, ciao
Grazie per i complimenti (e per non notare gli errori grammaticali) :P

anch'io sono un utente di

anch'io sono un utente di facebook... e sono felice di non essere l'unico ad aver notato i nomi di certi gruppi tipo quello che hai menzionato tu "Camorra&Love".
Il problema non è tanto chi li crea... ma che cazzo li condividono a fare? :| I link fanno il giro di tutto facebook... Eppure non sono un utente che aggiunge cani e porci (ho sulla trentina di amici) però questo non mi salva dalla feccia che si può trovare su facebook; tutti i link più idioti sono sempre presenti tra le novità del mio profilo... che dire... camorra e amore!!!