Come votare il meno peggio alle prossime elezioni (tutti i programmi)



| |

Queste elezioni 2013 saranno ricordate come le elezioni italiane con più candidati premier dove nessuno si illude di poter governare sul serio, infatti tutti preferiscono fare i capo-partito.
 
Dopo la ventata di modernità con le primarie del PD, il non-vincitore Matteo Renzi si è fatto da parte e il non-perdente Pier Luigi Bersani deve ancora capire con chi allearsi.
Silvio Berlusconi si ripropone come  "l'uomo nuovo della rivoluzione liberale", ma la situazione è tragicomica.
 
Tuttavia la democrazia ci impone di scegliere, perché NON VOTARE significa far scegliere a chi compra i voti e agli ignoranti che si fanno illudere sempre dagli stessi teleimbonitori.
 

Partito Democratico + Sinistra e Libertà

candidato premier: Pier Luigi Bersani
Finita l'ubriacatura con il non-vincitore Matteo Renzi, ogni speranza di rinnovamento e trasparenza è andata perduta.
È rimasto un partito-coalizione senza una linea chiara né nelle alleanze, né negli obiettivi, pronto a governare e proprio per questo incapace di esprimere concetti chiari per non scontentare nessuno.
Lo scandalo delle fondazioni bancarie è solo la punta di un iceberg, tanto per cambiare anche l'ex sindaco di Torino è a capo di una fondazione bancaria, che coincidenza.
il programma  (scritto molto piccolo e molto vago, buono per tutte le stagioni) candidati
 

Berlusconi delle libertà + Lega Nord

candidato premier: ??? Willy il Coyote
L'asse Berlusconi/Maroni è un matrimonio di convenienza per limitare le perdite, il programma è sempre lo stesso: "prendere Bip Bip". Onestamente.. se un deluso da Berlusconi vota ancora Berlusconi o è un evasore o ha dei seri problemi psichici.
il programma (Restituzione IMU e un Folletto in omaggio) candidati
 

Fare , per fermare il declino

candidato premier: Oscar Giannino
Un programma liberale, moderno, che dovrebbe assorbire tutti i delusi di Berlusconi. Purtroppo non ha nessuna possibilità di cambiare lo stato delle cose e rischia solo di frammentare il processo innovatore.
 

Rivoluzione Civile

candidato premier: Ingroia
Mi spiace per Antonio Di Pietro, ma Rivoluzione Civica è solo un frullato di Italia dei Valori, Verdi e Comunisti che serve solo a garantire un posto a dei politici trombati che ormai sono caduti nell'irrilevanza.
 

Scelta Civica

candidato premier: Mario Monti
Un frullato di partiti minori che vogliono governare a tutti i costi. Mario Monti ha avuto la possibilità di pulire la politica dagli intrallazzi invece ha pensato solo agli interessi delle élite e banchieri.
 

Movimento 5 Stelle

candidato premier: ???
Dopo una lunga gestazione, finalmente M5S può entrare di petto nella politica nazionale e "far pulizia".
Nessuno si illude che Beppe Grillo sarà la soluzione ad ogni male, ma attualmente M5S è il miglior antidoto per portare trasparenza, modernità e credibilità nella politica italiana.
 
Buon voto, se proprio siete ancora indecisi questo sondaggio vi può aiutare nella scelta, ma purtroppo non è in grado a valutare la credibilità dei partiti che vi suggerisce.. quindi usate sempre il cervello.