Artissima 2014 e l’intervista all’artista giapponese Naca Gata



| |

Ammetto ho un debole per l’arte contemporanea, mi piace l’idea di stupire ed ispirare nuove persone, ma l’incredibile successo di Artissima ha senso?

Naga Gata performace @ Artissima

Quest’anno ho avuto l’onore di assistere alla performance live di Naca Gata e devo dire che non avevo mai visto niente del genere, sicuramente un genio. Ma la vera genialata è stato anche il retweet dell’account twitter ufficiale @ArtissimaFair .

Artissima Torino twitter

Ora arriviamo al dunque, apprezzo tantissimo la street art di Bansky, c’é un messaggio, ti fa riflettere, ma cosa ti lasciano invece queste gallerie d’arte?

Niente

Cioé, posso capire che ci sia un indotto, ma estremamente vergognoso che soldi pubblici di una città (indebitata) come Torino vengano spesi in questo modo.

Che senso ha portare all’Oval un mucchio di macerie e considerarle
arte, quando qualche chilometro più in la, in periferia, sono
comunissimi rifiuti abbandonati in discariche abusive?

È un insulto a quelle persone che non hanno i soldi, non c’é nessun messaggio e non sarà lo Sgarbi di turno con la sua critica d’arte a farmi cambiare idea.

E poi perché quest’anno andava così di moda a buttare cibo per terra? Cavoli o cracker queste persone sanno che ci sono persone che frugano nei rifiuti per trovare del cibo peggiore di quello che loro espongono.. e la loro non è una performance?

E chi spende così tanti soldi in (dubbia) arte contemporanea, siamo sicuri che non lo faccia per mascherare tangenti? Alla fine consulenze e “opere” d’arte contemporanea sono dei veicoli straordinari per fare riciclaggio.

E chi dobbiamo ringraziare per questa grandissima merdata, Fassino a parte? (che tra l’altro non è ancora riuscito a fare un passaggio decente tra Lingotto e Oval)

Artissima logo

Approfondisci l’arte contemporanea su Wikipedia.


Tutto vero e pienamente

Tutto vero e pienamente condivisibile.

C'è però una cosa da dire: Paratissima rappresenta un'ottima occasione per chi ama l'arte e cerca un modo per portare le proprie opere al grande pubblico (e, perchè no, per farsi conoscere).

Di norma, se non sei famoso e/o non hai conoscenze/amicizie/ganci, è praticamente impossibile poter esporre i tuoi lavori da qualche parte (e per "qualche parte" intendo luoghi in punti strategici e con una certa fama in cui la gente è disposta/interessata a passare, non parlo certo del negozio di verdure della zia Peppina a Sommariva del Bosco...).

Hai ragione, infatti ho

Hai ragione, infatti ho parlato di Artissima, che dovrebbe essere il top e invece hon ho visto arte, ma solo snob

Ma quanto è vero quello che

Ma quanto è vero quello che scrivi.