Occhio all'ambulatorio analisi dell'Ospedale Martini di Torino



| | |

Quando si parla di salute non è il caso di scherzare, mi è capitato 2 volte un episodio abbastanza GRAVE nel suddetto ospedale.
La dottoressa di famiglia mi ha prescritto degli esami del sangue specificando sulla ricetta tutti i parametri da controllare. Faccio l'esame, pago il ticket, quando leggo il referto noto che i parametri mostrati sono più o meno i soliti, quindi vado dalla dottoressa per chiarimenti.

Inizialmente elude la mia richiesta di chiarimenti, poi conferma che alcuni parametri che erano sulla ricetta non sono stati analizzati! Telefona lei stessa all'ospedale e le dicono che posso presentarmi l'indomani per rifare l'esame del sangue.

Mi presento, nessuno sa niente, comunque sta volta analizzano anche i parametri omessi.. e questa cosa è successa 2 volte!!

Morale
- L'ignoranza non paga, MAI
- I pazienti non esistono, ci sono solo clienti


ospedale Martini

ho partorito al Martini l'anno scorso, mi sembrava di essere in una clinica privata,tutto nuovo e pulito, tutti estremamente disponibili e gentili e lo dico io che non ho avuto un parto semplicissimo.Bravi i dottori, brave le ostetriche, gli infermieri, è stata umana e gentile persino l'anestetista che mi ha fatto l'anestesia per il cesareo d'urgenza...è ovvio che si tratta comunque di un ospedale, non di un grand hotel...l'imprevisto è sempre dietro l'angolo e i pazienti non sempre sono,anche caratterialmente, facili da gestire.Si spera che non sbaglino mai, ma in base alla mia esperienza tutto il personale,almeno del reparto ostetricia, si impegna al massimo fare le cose alla perfezione.

Venite in Pronto per cose serie....

Il problema, cari Signori, è che prima di venire a far visita all'ospedale per dolori/doloretti ed acciacchi vari vecchi di settimane, dovreste imparare a contattare il Vistro medico di famiglia, che DEVE rispondervi anche il sabato mattina... Se i Pronti Soccorsi fossero meno affollati per cazzate, qualora veniste per situazioni di urgenza/emergenza, rischiereste di trovare un servizio pronto ad accogliervi ed a risolvere i vostri reali problemi di salute!

tesoro mio se tu stessi male

tesoro mio se tu stessi male non parleresti così a me è capitato di andare al pronto x un dolore lancinante al braccio e bè? nn dovevo essere curata? Provare x credere se tu l'avessi provato questo dolore nn parleresti così...............apri la bocca e gli dai aria svegliati!

dottori di merda in ginecologia

ano deto a mia moglia che a fato avorto spontaneo invece nonera cosi la gravidanta va avanti pezzi di merda rassisti

Perché parlate così voi

Perché parlate così voi stranieri? Tornate al vostro paese e fate meno figli così non dovete andare in ospedale fate i figli e noi italiani vi dobbiamo mantenere...........e poi i medici sono di merda? Vergognatevi venite a mangiare a casa nostra e ci insultate tornate a casa vostra ci avete stufato davvero!

Caro Miki,oppure cara

Caro Miki,oppure cara Miky...chiunque tu sia,dovresti ringraziare a noi stranieri,perché paghiamo i contributi al vostro paese,grazie al nostro contributo,i vostri anziani ricevono la pensione. Sicome paghiamo le tasse come voi,avvolte lavoriamo più di voi e veniamo pagati meno di voi,mi sembra di avere il diritto di criticare l atteggiamento di ogni vostro paesano,le tasse li paghiamo,allora abbiamo diritto di essere trattati come voi,quindi,prima di aprire bocca,pensaci più volte,se ai un po' di cervello

Ospedale Martini

Senz'altro ci sono dei casi sfortunati,ma la mia esperienza non può che considerarsi positiva. La qualità dell'ospedale è andata man mano migliorando negli anni, più di 20 anni fa(proprio nel periodo in cui sembrava fosse un ospedale pessimo) hanno salvato mia madre ben 2 volte,l'anno scorso hanno salvato mia moglie, e x ben due volte hanno curato mia suocera in un modo meraviglioso!
Certo il pronto soccorso è un po' intasato, ma quando si è lì si pensa sempre ai nostri cari senza pensare che ci può essere chi sta peggio,avendolo frequentato parecchie volte sia di giorno che di notte,ho anche visto persone, pretenziose, maleducate,ed insofferenti nei confronti del personale che faceva quello che poteva; poi non è vero che non lasciano entrare i parenti, per un conforto o un'assistenza, un parente lo lasciano vicino all'ammalato e uno basta, certo che non si può pretendere di entrare in 4/5 persone in quello che comunque è un PS dove ci sono malati più o meno gravi; è anche una questione di igiene se non vogliamo parlare di privacy,e tranquillità.Quando si entra in quei posti,bisogna armarsi di tanta pazienza!
Da parte mia quindi un plauso ai reparti di chirurgia, e l'ottimo reparto (per professionalità e per umanità) di urologia.Anche il reparto analisi e gli uffici (prenotazioni e prericovero) per me,svolgono un buon lavoro.
Naturalmente ripeto possono esserci dei casi diversi dal mio ma credo siano sempre una minoranza che si può cercare di diminuire con la collaborazione, non con l'arida critica!!!

tutte bale.. Cari miei

tutte bale.. Cari miei egreggi signori.. Niente a fatto vero.. ! Tutta sta negativita parlando di Martini ! Sara piccolo e strapieno sempre di malatti e di gente ca sta male,, un po vero che il pronto soccorso..''e'' Gestito male.. Ma la verita e ca gli DOTTORI sono bravi e MOLTO in GAMBA al Ospedale Martini !!! A ME MI H A N N O S A L V A T O LA V I T A !!! IN UN GIORNO! Stesso giorno! E gliinutile lamentarsi... Se la vita deve continare.. Continua.. Se deve finire.FINISCE..''purtroppo''..! Non possono fare ne anche loro Niente! ma nessuno ,, di nessun ospedale.. Anche a molinette,, si muore spesso,, non fanno in tempo a salvarti.. E pure , non possiamo dare sempre tutta la colpa ai tutti dottori.. Scusate tanto,, se e poco a dire: La vita e la buona salute e un DONNO da D I O ! Buone feste!!

EVITATELO

2 / 11 / 2011

non avrei certo paura a farne il nome e cognome

anzitutto parliamo dei tempi lunghissimi e ineccepibili, e con i tempi lunghi in casi gravi
la vita è a serio rischio e pericolo di tutti
il personale è composto da alcun volontari che se pur bravi di certo non hanno una laurea in infermieristica
e durante la notte nelle loro sale d'attesa o nei bagni sono frequenti i tossicodipendenti malati di aids o di mente che vene
trovano riparo

nella sala d'aspetto nella sera del 2 / 11 / 2011 ho trovato mosche, polvere e scarso igiene (mosche al 2 novembre sottolineo
e persone molteplici che si lamentavano della loro scarsa efficienza

per non parlare delle diagnosi e dello stato indecoroso di tutto mio padre con forti dolori all'addome che non veniva considerato reclami e reclami per avere notizie, assistenza zero, sè preso un the nelle loro sudicie macchinette senza che nessuno gli abbia detto che qualora lo avesse preso gli avrebbe fatto male è stato peggio e accarcato nei loro interni (dove ai parenti è proibito entrare anche solo per apporto psicologico)
e le diagnosi dopo 1 giorno dico un giorno!

per fortuna mia madre accortasi del rischio che stava correndo mio padre l'ha subito portato via, e andato da un professore privato che gli ha diagnosticato di fare un altra analisi ben piu importante perchè il solo intervento sarebbe stato inutile e forse peggiorativo

insomma se volete un consiglio EVITATE EVITATE EVITATE QUEST'OSPEDALE
se abitate nel circondario dove le ambulanze devono portarvi li' fatevi portare da un vostro parente amico presso qualsiasi altro ospedale

ospedale Martini torino

mi dispiace leggere le esperienze negative di alcune persone,ma personalmente posso solo parlare bene dei medici e di tutto il personale del reparto di rianimazione a partire dal primario Prof.P.Il giorno 11 aprile 2010 sono arrivata al pronto soccorso con una grave insufficienza respiratoria ed un accumulo di anidride carbonica al limite della sopravvivenza!!Sono stata prontamente visitata e succesivamente trasferita nel reparto di rianimazione dove mi è stato indotto il "coma farmacologico"ed intervento di tracheostomia.Al mio "risveglio"ho trovato un equipe di medici e infermieri degni di una clinica privata!!Dopo più di un mese sono stata trasferita al San Luigi su un ambulanza con a bordo il medico che mi aveva praticamente "strappata" alla morte decidendo in extremis di praticarmi la tracheostomia.Dopo 5 mesi di degenza al S.Luigi sono finalmente stata dimessa e ancora oggi non posso fare altro che ringraziare e ricordare con stima e affetto tutti quelli che hanno contribuito a far sì che io possa vivere!!!GRAZIE A TUTTI.Voglio anche sottolineare che periodicamente mi sottopongo ai controlli ematici presso l'ambulatorio del Martini e anche qui ho sempre trovato personale qualificato ed efficiente.Ancora grazie e ogni tanto è bene elogiare la "BUONA SANITA'"!!!!!Angela M.

spero tanto che mio padre

spero tanto che mio padre esca presto e con una diagnosi precisa, senza andare a tentativi.. perche devo ancora capire per cosa lo curano, forse una infezione, forse insufficienza renale, forse anche il cuore, ogni giorno cerco un dialogo con il medico e lui mi parla solo di cure che sta facendo, mi sembra vaghino nel vuoto più assoluto. non parliamo della pulizia, tutti i muri scrostati, e sotto i letti è impossibile capire da quanto tempo non puliscono più.
Gli infermieri, a parte qualcuno (molto raro), si permettono di dire ai pazienti di dormire la notte e non disturbare, forse non lo sanno che quello è il loro lavoro e che, un pochino, di umanità non guasterebbe visto che noi abbiamo i nostri cari che loro identificano con il numero del letto..
oh caro Gradenigo come mi manchi, con la cortesia dei medici e degli infermieri, dove il paziente viene chiamato con il suo nome e non gli viene detto di dormire quando ha bisogno... spero solo che qualcuno controlli la pulizia e soprattuto il comportamento di alcuni infermieri, se io nel mio ufficio rispondessi così ai miei clienti sarei già senza lavoro.

ospedale martini

Ho letto tutte le varie esperienze è mi dispiace molto perchè per ben 2 volte i medici dell'ospedale martini hanno salvato la vita a me e a mio marito nel 2004 mio marito non riusciva più a respirare e loro dopo varie visite in altrettanti ospedali più rinomati l'hanno salvato e trovato la cura giusta adesso mio marito sta benissimo ed ha anche ripreso a fare attività sportive,poi nel 2006 a 7 mesi di gravidanza mi è venuta la colestasi gravida e solo grazie ai medici del reparto di ginecologia siamo riusciti a salvare mia figlia che oggi a 3 anni e sta benissimo tanto che per il secondo lo fatto nascere lì, ma non solo ogggi mi ricovero per un intervento sempre al martini, purtroppo lo so che ogni tanto si trovano dei medici scontrosi e maleducati ma tocca a noi cittadini con le segnalazioni alla direzione a far si questo finisca, auguro a voi tutti di trovare la simpatia la professionalità e la gentilezza che io fino adesso ho trovato nell'ospedale martini

non capisco

Vi giuro io nn capisco il perchè di tutti questi commenti negativi su questo ospedale io tutte le volte che ci sono andata mi sono sempre trovata bene anche i consigli che mi sono stati dati si sono sempre rivelati buoni, quando ero ricoverata per un cesareo ho parlato con degenti anche anziani e loro si sono trovati benissimo come me è vero le infermiere sono un po' acide e alcune dovrebbero imparare l'educazione ma i medici sono bravi e preparati l'unica lacuna sono gli infermieri ed alcuni nn sanno fare i prelievi ma in sala operatoria è stato tutto impeccabile, ho fatto l'anestesia spinale e non ho avuto alcun malassere dopo insomma io e altri con cui ho parlato mi sono trovata sempre bene, non potrei invece dire la stessa cosa del s. anna o di altri ospedali invece. purtroppo come ho gia detto nel mio primo intervento gli incompetenti ci sono da tutte le parti ma da qui a diere che il martini sia un ospedale che fa schifo mi sembra gratuito ed azzardato perlomeno nei confronti di quei dottori come la mia ginecologa che fanno il loro dovere con impegno ed amore per il loro lavoro.

la vergogna non ha confini

venerdì sera: chiamo l ambulanza perchè dopo l' ingestione di acqua contaminata ( esaminata dalla polizia scientifica) ho vomito, diarrea, febbre....arriva l 'ambulanza che mi dice che devo andare al martini per accertamenti...chiedo di non andare lì perchè io ho lavorato in quell'ospedale e so che schifo è..cmq mi portano lo stesso. faccio il triage e mentre aspetto nel corridoio sento un infermiere che inizia a fare commenti deficienti su di me ( quella non ha niente..non esiste mica acqua bomber e altro)..passano due ore e decidono di farmi un calmante e un antidolorifico...l'infermiere mi porta in sala operatoria, mi fa togliere la maglia e mi lascia quasi nuda per mettermi un accesso venoso...disinfettazione della cuta non con un solo passaggio ma trenta, mi buca e dopo non aver trovato la vena esce e mi buca un altra vena il tutto senza guanti (alla faccia delle infezioni ospedaliere)..mi attacca la flebo scazzatissimo e mi molla li...avevo freddo e dovevo andare in bagno e nessuno veniva a vedere se andava tutto bene...mi alzo...stacco la flebo e certo un bagno, nel corridoio incontro una che mi urla dove stavo andando..ma secondo te!passano 5 ore e non so cosa devo fare..non mi dicono nulla...il medico era sparito...decido di andarmene perchè non c'è la faccio più...firmo e il medico mi rilascia i consueti fogli dove vedo che ci sono dei parametri vitali addirittura l'ossigenazione...io mi chiedo ma a chi li ha presi se a me non mi hanno mai toccata....vergognatevi!!!!

Io mi sono trovata bene

Ciao a tutti io mi sono trovata bene al Martini sono stata seguita in gravidanza ho avuto un cesareo ed è nata mia figlia sia io che lei stiamo bene, in sala operatoria abbiamo trovato dei medici splendidi che ci hanno curato per bene, che dire? sento lamentele un po' in tutti gli ospedali purtroppo i medici incompetenti ci sono da tutte le parti.

PS MARTINI PER DOLORE STERNALE

SOno stato al PS del Martini una notte, per un forte dolore allo sterno in fase di respirazione. Dopo una mezz'oretta, prima ad onor del vero sono passato dal triage dove sobno stato sottoposto a PA,FC,ECG, temperatura e PO2, sono stato chiamato dal medico e dopo tutti gli accertamenti (compreso un rapido esame di alcuni parametri del sangue) del caso la diagnosi era dolore sternale probabilmente a seguito di un colpo d'aria (la causa però non è stata ovviamente verbalizzata) e che come cura avrei dovuto prendere un classico semplice e banale antidolorifico. Non convinto sono andato dal mio medico di base che invece ha riscontrato tutt'altra diagnosi: in poche parole era dovuto ad un reflusso gastroesofageo, che poteva aver infiammato la valvola gastro-esofagea (VGE). Insomma dopo alcuni giorni finalmente passa tutto ma la cura è durata due mesi...CONCLUSIONI: complimenti al medico di PS che ha TOTALMENTE SBAGLIATO LA DIAGNOSI...E MENO MALE CHE LAVORA IN PS!!!!!!!! Basta con il MARTINI!!!

marcoledi 22 Luglio 2009 Ho

marcoledi 22 Luglio 2009

Ho un forte dolore al ginocchio non riesco a piegare la gamba vado al P.S. del Martini alle ore 7.10 alle 7.20 avevo gia' fatto i raggi il radiologo mi informa che appena arriva l' ortopedico dopo le ore 8.00 mi fanno sapere
Alle 9.50 mi chiama l' ortopedico donna, arrogante e presuntuosa mi fa subito presente che non ho nulla di rotto e dai raggi non si vede nulla di conseguenza il mio male a suo dire non e' veritiero.
Mi apostrofa che non si cammina sui trampoli 6 cm di tacco che mi aiutavano a camminare in quando non riuscendo ad appoggiare la gamba a terra, puntando il piede mi agevolavo
ore 9.57 mi fasciano gli infermieri mi mandano a casa dicendomi di stare a riposo per 7 gg con la gamba fasciata.
Ma se non era nulla perche' devo stare a riposo?
Evidentemente qualcosa c'e' anche per la gamba mi fa male!!!!!

immagino gia'chi poteva

immagino gia'chi poteva essere la Dott,ssa ortopedico che ti ha visitato!! una certa Barb...s , dovrebbe fare la fattucchiera ...altro che medico !

Quella Dott.ssa potrbbe a

Quella Dott.ssa potrbbe a mala pena pulire il giardino antistante l'ospedale, ma tenendola d'occhio però perche potrebbe combinare casini anche lì.

... ecco, immagina

Ed invece io so già chi ha scritto questo post!
Deve essere per forza un laureato in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Ortopedia!

ospedale martini via tofane Torino

Che dire..è l'ospedale che sconsiglio a tutti: non andate!!Oramai è solo un ambulatorio,gestito male,che un Ospedale per cure.Io purtroppo ho avuto esperienze tremende:diagnosi errate,cure inappropriate,dimissoni anticipate dopo un intervento chirurgico,ho rischiato mi tagliassero la gamba per una pregressa cancrena,non diagnosticata,dimessa con 39 °C di temperatura corporea,insomma un vero incubo!!Per non parlare delle molte,troppe,denunce in corso per omissione di soccorso,e morte del paziente per incuria,di cui un caso,riguarda il figlio di un nostro amico,morto a soli 17 anni,dimesso dopo un incidente in moto, e riportato al Martini,dopo 48 ore,ormai tardi,con emoraggia interna in seguito alla rotura della milza.... Non fatevi prendere in giro,da nessuno quando vi dicono che non siete nellOspedale di competenza territoriale.Io quando ho necessità vado alle Molinette e mi hanno trattata sempre bene,molto professionali!ricordate che la legislazione sanitaria prevede che:
Se il cittadino è da accompagnare in autoambulanza dal domicilio all'ospedale,o in caso di incidente,deve essere accompagnato all'Ospedale di riferimento,vicino alla residenza.
Se il cittadino ha un malore e si reca autonomamente all'Ospedale ,può scegliere dove farsi curare!!
Quindi davvero,informatevi,la sanità è un nostro diritto,dovere dei vari pronto soccorso accoglierci e curarci!!chiaramente evitate di andare per un nonnulla,ma se state davvero male,recatevi dove volete farvi curare,dove avete più fiducia nei medici.Un saluto a tutti!!

grazie per il consiglio

peccato che questo ospedale sia diventato cosi, le persone che ci lavorano dovrebbero impegnarsi ancora di più ma c'e anche da dire che la popolazione anziana con acciacchi è in continuo aumento, quindi i medici hanno molto lavoro rispetto a 25 anni fa Ricambio i saluti.

grazie per il consiglio

... infatti... per gli acciacchi c'è il medico curante, non il Pronto Soccorso. Il Prnto Soccorso serve a trattare patologie che compromettono, nell'immediato, le funzioni vitasli (respiro, circolo e status neurologico).

Egregi signori, invece di

Egregi signori, invece di sputare sentenze comodamente da ANONIMI abbiate il coraggio di scrivere il vostro nome e cognome !!!

E A COSA CREDI

E A COSA CREDI SEVIREBBE?????
LA PROSSIMA VOLTA NON TI PREOCCUPARE CHE CI SARA' MODO DI FAR CONOSCERE NOMI E COGNOMI ... ATTRAVERSO L'INTERVENTO DEI CARABINIERI E FORMALE DENUNCIA!!!!

Denunce?

BUFFONE. SOLO BRAVI A PARLARE… e scrivere… e nemmeno in italiano. La prossima volta potrebbe essere tardi!

servizio geriatria -ospedale martini= morte sicura....

Con estremo dolore a due giorni dalla morte di mia nonna, avvenuta il 13/06/2009, sono qui a "reclamare" tutte le nefandezze combinate dal Servizio Geriatria dell'Ospedale Martini.
Veniamo al dunque..., la mia nonna età 78 anni, sottoposta da anni a cure chemioterapiche , viene ricoverata il 27/05/2008 al suddetto reparto causa frattura vertebra in seguito ad una caduta, ma della cura della sua vertebra dopo svariati tira e molla dei suoi figli i cari DOTTORI del reparto le comunicano che era in "lista" per la visita con il DOTTORE ortopedico per il 15/06/2009 quando oramai la mia cara nonna era giunta al traguardo finale.
Comunico che ogni giorno era un supplizio , non delineavano una diagnosi era un ripetrsi di Domani, domani si vedrà... tutto questo lasciandola digiuna causa sua nausea e non intervenendo con delle sacche nutritive...Lascio a Voi pensare come un essere cosi' fragile e delicato (ricordo era in cura chemioterapica), possa sopravvivere senza aver nutrimento...Si giunge infatti al martedi notte quando ha due crisi di cuore, dunque si interviene con ossigeno e macchina per monitorare il cuore e dopo innumerevoli suppliche dei suoi figli per trasferirla al reparto cardiologia viene espressamente detto che una paziente con pulsazioni a 156 NON ERA UN CASO GRAVE.....Traetene voi le conclusioni...Si arriva a giovedi' quando i valori delle piastrine e globuli bianchi precipitano dunque le fanno una sacca di plasma per arrivare poi al venerdi pomeriggio quando con pulsazioni a 156 decidono di farle una trasfusione di sangue, e finita quella attaccarle una sacca nutritiva. Bene,in metà pomeriggio hanno dato l'ultimo colpo di grazia alla mia nonnina e fu cosi' che nelle prime mattinate di sabato ci saluto'... Questo e' per sottolineare le gravi carenze, incurie e strafottenze dei GRANDI DOTTORI,.... non penso ci voglia mica una laurea in medicina per capire che un paziente lasciato in deficit alimentativo possa incorrere in scompensi di tutti gli altri organi... cosa che si è verificata nel nostro caso.
Inoltre inviato a prestare attenzione all'ultimo pomeriggio di vita di mia nonna quando sono intervenuti SOVRACARICANDOLA, con delle pulsazioni a 156 con trasfusione e sacche nutrizionali... forse in 3 ore volevano recuperare i 15 giorni passati a rimbalzarsi la palla lasciandola priva di soccorsi veloci ed efficienti.
Questo e' il MARTINI di VIA TOFANE. 8REPARTO GERIATRIA).

Vedo con molto disgusto che

Vedo con molto disgusto che non sono l'unica ad avere avuto di questi problemi.
Settembre 2008 mia mamma 45 anni si reca al ps del martini con forti dolori epigastrici.Segnala di aver già effettuato una cura per la gastrite prescrittale dal medico curante con dosi elevate di gastroprotettori, senza trovarne beneficio, anzi il dolore era aumentato. Dopo una lunga attesa le vengono fatte delle analisi del sangue e le viene somministrato in ev un buscopan +gastroprotettore. All'arrivo degli esiti si nota un aumento dei globuli bianchi. Invece di fare altre indagini (eco? tc? RX?)la rimandano a casa con la diagnosi di gastrite acuta e le viane consigliato si eseguire una gastroscopia alla scomparsa del dolore!!!!dopo poche ore di sollievo il dolore si ripresente sempre più forte.Siccome finalmente ero rientrata l'ho portata alle molinette.
Dopo avermi trattata male per via del fatto che non apparteniamo alla circoscrizione si arrabbiano perchè abbiamo visitato 2 ospedali in 3 giorni e non va bene perchè bisogna aspettare che la cura faccia effetto!!!!(o di morire???)riusciamo a strappare un eco addome visto che nel frattempo il dolore ha pervaso pure il fianco. colelitiasi!un calcolo alla cistifellea di 3.5x2.0 cm !!!rischiava di morire!!i globuli bianchi intanto erano a 14.000. rischio di setticemia, empieta, pancreatite etc..
Fortunatamente l'intervento è andato bene ma che paura!!!

MARTINI di Torino = I N C U B O .

Ospedale Martini ;primi giorni di Gennaio 2009 , mia mamma entra per un scompenso cardiaco,Pronto soccorso Martini ,viene parcheggiata come un bagaglio , i medici assicuravano che in qualche giorno usciva .. niente di cio' , si prende un infezione grave "Endocardite" un mese di antibiotico ,reparto fantasma. medici che per chiedere informazione bisognava correrle dietro !! non e' finita ..,cade in reparto (per via di svenimenti da me segnalati piu' volte) Si ROMPE UN FEMORE !! da non credere neanche diagnosticato ANZI riposo per un giorno "ho dovuto accorgermene io per via di una caviglia inclinata" dopo l'imbarazzo di una certa Dott:ssa...!Immediatamente reparto Ortopedia (sempre Martini) Operata, grazie a dio sembra senza complicazioni, ..anche qui'come corsia ancor peggio ..medici inesistenti (con i parenti) sempre diverso personale ...dal giorno dell'operazione segnalavo alle infermiere e Dottori che il paziente non riesce a urinare (senza catetere) ha dolori pazzeschi nelle caviglie,lividi !! Per loro tutto normale ,anzi semplice infezione vescicale ..!!andata cosi per 15 lunghi giorni di sofferenza per il paziente ! Arriva il giorno per mandarla in riabilitazione ,viene dimessa dalla Dottoressa Barb,,,.!!"fra' l'altro da noi mai vista in reparto in 20 giorni !! mi tranquillizza anche 10 minuti prima del trasferimento..destinazione--VILLA GRAZIA---, Sembrava un'altro pianeta ,la paziente riprendeva il sorriso ,gentilezza finalmente da parte di tutti.. visita accurata nella sera stessa ,(un po' perplessi per via della ferita poco disinfettata , e lividi sospetti malcurati) ma.... Il mattino seguente dopo esiti esami Immediatamente il paziente viene Rimandato al MARTINI (INSUFFICENZA RENALE ACUTA) Come un bagaglio dopo solo 20 ore di oasi ritorna al ...MARTINI !! parcheggiata in una barella dolorante per ben 10 ore al Pronto soccorso !!!..volete sapere il seguito ? oggi e' il 28 marzo ... domani saro' ancora al ....Martini (datemi pareri) scusate il mio sfogo...

= INCUBO

Clinica Cellini
Clinica Bidone
Clinica Fornaca
Clinica Pinna Pintor
Clinica Villa Maria Pia...
Ce ne sono parecchie, ne usufruisca se non le piace l'Ospedale pubblico.

bravo pier, condivido!

bravo pier, condivido!

Ho avuto un'esperienza

Ho avuto un'esperienza orribile in quest'ospedale nel 2007.
Ricoverato d'urgenza mio marito per un'encefalopatia grave, già affetto da cirrosi epatica, mi sono trovata a doverlo assistere personalmente perchè il personale in corsia non sapeva trattare questo tipo di paziente. Non si rendevano conto che, in questi casi è necessario che al paziente vengano effettuati dei clisteri e somministrati aminoacidi essenziali. Inoltre, mi obbligarono ad essere costantemente presente accanto a lui e a trascorrere la notte su una sedia a rotelle. Durante la notte, gli infermieri di turno tennero la radio accesa tutto il tempo e ai malati che si lamentavano rispondevano con insulti.Per non parlare poi di una dottoressa con un cognome di una famosa famiglia mafiosa e che si comportava come tale con i pazienti ed i propri familiari. E' stato un incubo terrificante. Dovrebbero chiuderlo o mandare li degli ispettori.