vegetariani



Il mio cane mangia vegetariano e biologico, io l'orsetto

| |

Ieri ho visitato un supermercato che trattava prodotti biologici, senza OGM ed equosolidali; nulla di straordinario, c'erano spezie indiane ayurvediche, pasta al farro, guaranà, sciroppi omeopatici alla bava di lumaca e tante altre cose particolari e costose.
C'era anche una corsia dedicata ai cani e gatti ed è lì che ho fatto una scoperta sconcertante: cibo per cani vegetariano e biogico.
A Parigi una ex-psicologa ha aperto Mon bon chien, una pasticceria per cani dove puoi dedicargli una torta con dedica, "a Fuffi per il suo 23esimo compleanno", peccato che il mio cane non sappia ancora leggere..

pappa vegetariana

Posso capire il biologico; uno ha tanti soldi e non sa dove buttarli allora o si compra la cocaina e va coi trans oppure compra le crocchette buone al cane; ma il vegetariano?
Come posso capire se il mio cane è vegetariano?
Sono quasi certo che il mio cane è gay, perché monta solo i maschi, ma non ho la minima idea se sia vegetariano.. l'uomo moderno "scristianizzato" (come dice il papa), sembra essere attratto dalle ultime religioni laiche che suggeriscono le limitazioni alla vita più particolari: il vegetarianesimo, il veganesimo, l'anti-vivisezionismo, l'anti-caccismo. Tutte quante accomunate dal credo che esistano animali di serie A (giustamente gli umani), di serie B (gatti e cani), di serie C (gli altri), inoltre cacciare è "peccato", ma mangiare un hamburger al giorno, no. Fermo restando che gli animali non vanno maltrattati e che gli animali di serie A sono un po' più che animali, chi decide chi sono gli animali di serie B? Durante i campionati di calcio di Korea-Giappone è stata sospesa la vendita di carne di cane per fare un favore agli occidentali, ma perché?
I cinesi hanno cani da compagnia e cani da mangiare, nelle alpi i gatti si mangiavano, se lo fai adesso vai in carcere.
Anche le capre possono essere addomesticate, vengono se le chiami, le piacciono le coccole,ecc.. quindi "l'animale da compagnia" non ha nessun fondamento. Uccidere un animale per nutrirsi non ha niente di riprovevole, anche se l'uomo del futuro non vorrà più veder uccisi degli animali è sempre più curioso di sapere come "nasce" un prosciutto. Proporrei a tutte le scuole pubbliche italiane di far uccidere un pollo ai ragazzi, come attività istruttiva, giusto per far capire ai ragazzi che le cotolette non crescono sugli alberi, ma vengono da un'essere vivente e che il loro prosciutto preferito a forma di orsetto non ha nulla a che vedere con l'orso.
Società buonista e ipocrita.

prosciutto orsetto
 

PS: Vi risparmio gli hamburger della disney a forma di Topolino, non vorrei mi accusino di pirateria alimentare

 

 


Syndicate content