Libert


Durante l'estate possono accadere cose inquietanti; il caldo, il sole e l'indifferenza possono portare a delle situazione senza senso. Una pagina satirica verso [url=http://www.trenitalia.it]Trenitalia[/url] è stata fatta chiudere perchè secondo i legali dell'omonima azienda comprometteva l'immagine della stessa; pena il risarcimento di 500€ al giorno.

Mi chiedo fino a che punto abbiano senso queste azioni, da una pagina provocatoria verso Trenitalia adesso ce ne una decina; infatti la censura su internet ha un'effetto contrario e azioni di questo tipo sono senza senso.

http://www.autistici.org/ai/trenitalia/
http://scii.nl/~zenmai23/trenitalia/


Impressioni sul MOCA (Metro Olografix CAmp) 2004


Il [url=http://camp.olografix.org/home.php]MOCA[/url] è stato il primo (speriamo non ultimo) raduno estivo italiano per hacker e non, si è tenuto il 20-21-22 agosto a Pescara organizzato dall'omonima associazione culturale [b]Metro Olografix[/b].[url=images/node/29_full.jpg][img]images/node/29_summ.jpg[/img][/url]

In questi 3 giorni si è potuto stare insieme ad altre persone e condividere la propria passione informatica senza problemi; si poteva seguire i seminari, chiacchierare con altri nerd o fare un bagno nella piscina /var/pool, personalmente ho preferito le prime due e poi ho optato per il mare.

La struttura che ci ha ospitato era adeguata per l'evento, si trattava di un campo sportivo, dove tutto è stato utilizzato: la pista di pattinaggio è diventata un dormitorio per i senza-tenda di notte e per i seminari di giorno, il campo da calcio, invece, campeggio per le tende.
Da tutte le parti era presente il cavo di rete per intranet/internet o la connessione wireless, che però ho visto usare da pochi.

I seminari sono stati interessanti, anche se a mio avviso si è tralasciato un po' la programmazione ad alto livello, in quanto i seminari che la trattavano, seppur fatti da persone competenti, non erano curati come quelli a basso livello.
Questa impressione non è stata solo mia, ma anche di altre persone che ho avuto modo di conoscere lì; argomenti come Mono/C#, Java, Glade possono essere argomenti da hackmeeting come lo sono stati modding, cms e wireless con le patatine :)

Tra le frasi che ho sentito tra i partecipanti, ricordo: "i linguaggi di programmazione ad oggetti sono stati inventati per fottere il popolo" e "le interfacce grafiche di *nix stanno seguendo le orme della Microsoft e consumano inutilmente la CPU".

Fortunatamente, molti non la pensano così; complessivamente è stata una bella manifestazione, ben organizzata e ben radicata sul territorio, mi auguro che continui.

Le foto che ho scattato sono sulla [url=?q=image/tid/14]galleria[/url]


Salva la lingua (Howto)


[img]images/itanglish.png[/img]
Premessa
Questo documento nasce come [url=?q=node/view/6]sfogo[/url] a una situazione ormai insostenibile e [url=?q=node/view/24]irreparabile[/url], nonostante questo cercherò di analizzare gli argomenti nel modo più chiaro e strutturato possibile. Il fenomeno a cui mi riferisco è stato più volte definito come itanglish, ovvero l'invasione ingiustificata di termini soprattutto inglesi nella lingua italiana.
L'analisi della lingua italiana moderna può essere fatta sotto molteplici aspetti: tecnici, politici, nazionalistici, artistici, ecc.. Personalmente preferirò quello pratico perchè è il più neutrale e quello che interessa il maggior numero di persone.

Cosa intendo come lingua
La lingua che mi interessa non è quella di Dante, Petrarca, Boccaccio e non mi importa che non si usino più i congiuntivi; a me interessa che l'italiano comune possa capire gli articoli dei giornali, i discorsi dei consulenti bancari e il figlio che gli spiega ad usare internet,.. senza necessariamente sapere l'inglese.
Nel gergo informatico fare siti internet o programmi compresibili e utilizzabili da tutti si chiama: accessibilit


Record a Bantumi!


[img]images/nokia-bantumi.png[/img]
Bantumi è il gioco che c'è un po' su tutti i cellulari [url=http://www.nokia.it]Nokia[/url], lo scopo è accumulare più sassolini possibili; per quanto possa sembrare banale mi sono reso conto che crea dipendenza :)

Ho provato varie strategie e alla fine ce l'ho fatta! [b]41 - 7[/b] penso che difficilmente si possa fare un risultato migliore comunque se ci riuscite fatemelo sapere.

La mia strategia è abbastastanza semplice: avere il maggior numero di celle ordinate e se un numero sballa scartarlo, ovviamente solo all'inizio del gioco perchè poi chi ha i numeri più alti vince.

Questa è la sequenza delle mosse da fare per ottenere il mio stesso risultato:
[color=blue]636562265636165625631[/color]

Negli ultimi passaggi un 1 salta senza mangiare apparentemente nulla, in realt


Fare il tifo per gli altri


Nel mio paese, l'Olanda, da un mese le case, i negozi e anche le strade sono colorate di arancione. È il nostro colore nazionale: è il cognome della casa reale olandese dai tempi in cui il principe Gugliemo era proprietario di un pezzo di terra in Francia – l'Orange, appunto. Il colore arancione è dappertutto in questi giorni, e accompagna il tifo che sostiene la squadra olandese ai campionati europei in Portogallo. Ci sentiamo uniti, e una partita vinta è per noi una festa nazionale. L'Italia, invece, sembra quasi che non partecipi agli europei. Eppure non possiamo dire che gli italiani non amino il calcio: lo amano, eccome. Né si può dire che non possano vincere: sono tra i favoriti!

Credo che il motivo sia un altro: qui il tifo è, inutile dirlo, più per la propria squadra che per la nazionale. L'idea che ci siano giocatori con la maglia azzurra a rappresentarvi sembra che v'interessi poco. In passato poteva perfino capitare che durante la partita Italia-Unione Sovietica si tifasse, per motivi politici, per quest'ultima. Nel bel film La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana – così pieno di elementi tipicamente italiani – i due protagonisti decidono a un certo punto di fare il tifo per la Corea contro l'Italia.

Eredit