Ancora comunisti pro microsoft



|

Dopo vari casi di personaggi sinistri pro Microsoft, sono sempre più convinto che la Microsoft non è percepita a livello di altre multinazionali perché, secondo l'uomo della strada, non sfrutta, non fa lavorare i bambini e non inquina l'ambiente.

Eppure Microsoft è una società monopolistica, Bill Gates è l'uomo più ricco del mondo (meritatamente perché ha permesso l'utilizzo del computer a tutti), ma allora non c'é nulla di male in questo.. e ci aspetta un gran futuro di felicità e prosperità!

Purtroppo non vedo il futuro così roseo, dai politici alle persone comuni c'è un convincimento unanime che Microsoft =  progresso tecnologico non voglio entrare nel merito, ma com'è possibile che il progresso tecnologico sia in mano a una società sola? far giudicare il progresso tecnologico dell'Italia da Bill Gates è come far parlare Montezemolo sulla qualità delle auto italiane.

Bil Gates non può essere neutrale! E il fatto che in Italia ci siano ancora gare d'appalto o requisiti minimi che richiedono prodotti di un'unico produttore non è un bene e i risultati si vedono.

Quindi bisognerebbe "Acquistare il software in base alla propria funzionalità e non a preferenze di categoria." come dice la Microsoft Italia stessa. 

  1. Siti inaccessibili
  2. Cartografia allo sbaraglio
  3. Giornalisti ignoranti

Dal sito dei democratici di sinistra (sperando che non sia solo una trovata elettorale):

Da 10 punti per l'Italia digitale 

1.     Cultura e capitale umano: il sapere digitale
    a. Il ruolo della scuola
    b. Le competenze professionali
    c. L’alfabetizzazione dei cittadini
2.     Le infrastrutture
3.     L’e-government per la semplificazione
4.     L’e-government per la trasparenza
    e il controllo della spesa pubblica
5.     L’ e-government per l’accesso ai servizi
6.     Politiche industriali: le PMI e l’industria del software
7.     Politiche territoriali: l’ICT per lo sviluppo del Mezzogiorno
8.     La convergenza digitale: uscire dal conflitto di interessi
9.     L’ Open Source: una scelta a favore dello sviluppo
    e del capitale umano
10. Chi governa l’innovazione: un nuovo assetto istituzionale
  • considerare l’approccio OSS come fattore premiante nelle gare pubbliche e nei progetti di e-government.
  • favorire l’adozione di tecnologie OSS nelle grandi reti pubbliche (scuola, università, ricerca).

Il software libero è entrato nel programma dei Ds per la ricerca, peccato per la coerenza, ma si trova su formati proprietari .doc e .ppt, sarebbe stato meglio un .pdf  


anche 20 punti....

Posso rincarare la dose? Sfido chiunque a trovare esperti di
telecomunicazioni (nel senso tecnico) elettronica od energetica (e qui
in tutti i sensi) anche solo nei pressi del parlamento.

Ascoltando alcuni politici persone piu' competenti di loro in questi 2
campi potrebbero domandarsi se questi politici ci abbiano persino mai
parlato, con un tecnico (uno qualsiasi purche' un minimo competente).

dose, ti fai ?

invece di drogarti, iscriviti ai ds, c'è bisogno di persone competenti proprio in questo settore.

 

Non direttamente

Magari chi si occupa del marketing dei politici avrà parlato con un tecnico, il politico direttamente non credo, visto che contro la pedofilia & C. avrebbero volututo far filtrare agli ISP tutto il traffico internet per una dureata di 5/10 anni 

Evidentemente tra i cittadini e i politici ci sono troppe gerarchie, credo che su alcuni temi Beppe Grillo sia un buon ponte tra le persone comuni e i politici 

10 punti per l'italia Digitale?

Ricordati che siamo in Campagna Elettorale e qualsiasi proclama che fanno i pagliacci di destra, centro e sinistra  ha l'unico scopo di accumulare qualche volto in più.

E' una trovata elettorale: sfido a trovare gente competente di informatica in parlamento...

pagliaccio

hai mai pensato quanto potresti essere pagliaccio te e quale può essere la tua credibilita ?

buffone

 

io sono esattamente il contrario

Uso Linux da anni ormai nessun prodotto Microsoft installato, ed alcune
parti del codice che ho scritto sono dentro i vostri computers se usate
Linux..... e sono di destra.
Basta con le strumentalizzazioni, MS non e' il diavolo, cosi' come non
lo sono gli elettori di sinistra o destra che siano, e trovo ingiusto
che si associ il sudore non retribuito di molti (opensource) a questo o
quel partito.
MS fa semplicemente i suoi interessi,gli utenti facciano i loro, i
politici si basino un po' di piu' sui LORO programmi (che spesso fanno
una discreta acqua da tutte le parti) che su quelli altrui.

iscriviti ai ds

forse cambierai idea se ti iscrivi ai ds, ma è vero che il software libero ha una connotazione politica, per quanto sia giusto non dargliene, ma la società in cui viviamo purtroppo è dipendente microsoft=libri stampati dalla mondadori= mondadori = silvio berlusconi = presidente del cosiglio = conflitto d'interesse bravo usa software libero.

se le cose vuoi che cambino in meglio anche per il software datti da fare anche in politica e fai sentire la tua voce, perchè stanca, e silvio berlusconi hanno tutta un'altra idea di pubblica amm.ne ovvero informatizzare tutto aspese dei contribuenti =windows

saluti paolo 

facili consecuzioni di pensieri

Ok, allora Microsoft = articoli di recensioni sull'espresso -> gruppo
espresso = D'alema e cooperative rosse.
Oppure Pacciani = merende = merendini Coop = sinistra ..... Ma dai,
che mi****ate scrivi!

Non è assolutamente giusto

Non è assolutamente giusto accostare la politica di sinistra o di destra che sia a linux o a microsoft. Già in un altro blog ho letto di qualcuno che ha dichiarato (secondo lui) che linux è di sinistra e microsoft di destra. Sbagliato!

I comunistri pro-microsoft sono delle persone normali che scelgono un sistema operativo invece di un altro. Che siano comunisti non deve incidere sulla scelta del sistema operativo. Ognuno facio che vuole, si sceglie il proprio sistema operativo, che si può comprare lelicense microsoft sele compra, chi non può o non vuole invece userà linux o altro. 

IO sono un comunista pro-microsoft

Ho sempre votato per Bertinotti e ho sempre usato proficuamente i s.o. Microsoft (regolarmente acquistati).

Non capisco perche' uno debba sempre fare l'accostamento 'comunista == francescano': non c'e' niente di piu' sbagliato!

Trovo che Windows abbia, bene o male, democratizzato l'informatica: se oggi mio padre puo' connettersi a Internet, fare le sue ricerche sulla wikipedia, scrivere i suoi testi con Word e scannerizzarsi le sue foto non lo fa certo grazie a Stallman e Torvalds, che, anzi, con la loro visione 'settaristico-purista' (soprattutto il primo) e di liberista selvaggia (il secondo), non fanno che confermare che Linux altro non e' che un'alternativa commerciale (perche' non venite a dirmi che e' 'free beer'...) ad un sistema gia' affermato e che, in fatto di usabilita' desktop (per non parlare di drivers e applicazioni disponibili) e' 10 anni piu' avanti (e, ovviamente, sto parlando di Windows).

Poi, ovviamente, c'ho ben presente che "Bill Gates e' l'uomo piu' ricco del mondo" (e c'ho anche presente che "il denaro e' lo sterco del diavolo"), ma terrei le due cose ben separate: posso politicamente e culturalmente battermi contro i monopolii e le concentrazioni di ricchezza, ma non per proporre un altro oggetto di mercato (e IBM e compagnia sanno bene che l'unico modo per contrastare Microsoft e' supportare Linux, ma lo fanno da 'dentro' il mercato, per cui niente di piu' sbagliato puo' esserci che supportare 'ideologicamente' linux ed equipararlo ad una forma di comunismo!).

Per cui, lunga vita a Windows (e, perche' no, anche a Linux, se perdera' queste false, manichee e ruffiane connotazioni di 'liberatore del mondo informatico').

ZioBill

***no linux and no open source software were used for writing this post***

 

    

stronzate

prima di dire stronzate sul fatto che è più avanti vai nel web e fai le ricerche dovute la nasa lo usa  a livello desktop , gli osservatori lo usano e credo che windows sia destinato al tramonto.

 

gnu/linux

mi raccomando continua a usare windows e ad avere una visione del mercato capitalistica, anzichè di aiutarsi l'un l'altro, ciò che succede con i dvd che compri in america è solo un tuo problema, fatti sbloccare il lettore dvd, comunque continua a comprare dvd proteti da css, mi raccomando farai gli interessi delle multinazionali.

io registro la musica in formato *.ogg o acc, auflac............etc........... uso theora per idvd e non vedo il motivo per cui dovrei confinarmi con i dvd protetti da *.css

ah, prima di parlare male di Richard Matthew Stallman lavati la bocca col sapone dato che è staot lui a dar vita al progetto gnu's not unix !!! ragazzi se non ci fosse stato richard matthew stallman non esisterebbe gnu/hurd, così come gnu/linux.

quindi prima di dire stupidagini pensaci 2 volte.

ps. il kernel si chiama Linux il sistema operativo Gnu/Linux, quindi se vuoi parlare del sistema operativo di: gnu/linux, se invece vuoi parlare del kernel, sperando che almeno tu sappia cos'è definiscilo solo linux

GNU/Linux=Operative System

Linux=Kernel

 

Autore: Paolo Del Bene ()
Data:   11-Feb-2006 18:56

http://www.gnu.org/gnu/thegnuproject.html

visto che ltb ha usato il 90% degli strumenti Gnu necessari per lo sviluppo del Kernel Linux, ora il sistema operativo è e rimane Gnu/Linux affinchè ltb, non decidererà cosa diversa e distribuendolo sotto altra licenza.

 

Linux è solo il kernel e comunque è software libero, perchè linus torvalds benedict ha usato gcc per scriverlo che è stato scritto da Rcihard Matthew Stallman e che è depositato presso la Free Software Foundation.Inc.

 

Gnu/Linux è il sistema operativo ed è interamente software libero ,altro che open source, ma chi vi dice queste stupidagini che è software opensource ? guardatevi un pò la licenza di distribuzione di gnu/linux e fatemi sapere.

 

gnu/linux sarebbe poi uguale a windows ? è interamente Posix gnu/linux, anche se non è stato possibilie usare 1 riga di Posix per quanto fosse dispendioso per Linus Torvalds Benedict quando aveva 19 anni, quindi ai manuali Posix ci ha dovuto rinunciare all'epoca e ha dovuto scrivere un kernel da 0. non 1 riga fa riferimento a Multics o Unix, in alcune distribuzioni può capitare di incontrare qualche comando che fa capo a BSD, ma il resto è tutto scritto da 0. mi sembra che solo il socket di tcp/ip è bsd, ma non ne sono certo, direi una stupidagine, gli altri sono tutti strumenti gpl.

in cosa windows è uguale a gnu/linux è sotto gnu general public license windows ?

non mi sembra proprio e il mondo non va in questa direzione, il mondo va nella direzione del software libero, 1 per i costi 2 per libertà elencate in precedenza, la possibilità di modificare il sorgente, adattarlo alle prorpie esigenze, distribuirlo, farne qualsiasi uso... venderlo, darne una copia ad un amico e condividere il sapere, ci sono manuali liberi come quello che sto scrivendo io che è coperto dalla gnu free documentation license, dove ognuno è libero di metterci mano.

microsoft non da alcun sorgente, anzi per lei è un illecito, la gpl per lei è virale http://www.sourcewatch.org/index.php?title=Viral-gpl

e come queste ricerche fatte con google ce ne sono molte, in cosa sarebbe uguale ? microsoft reputa la gpl virale, le piacerebbe estrometterla per prendersi gnu/linux !!!!

inoltre la libertà di cooperare e condividere il sorgente col poprio viciono è molto più importante, le multinazionali ragazzi rastellano il denaro e lo incamerano, i progetti di software libero fanno girare denaro e gli euro o qualunque altra moneta rimangono nel poprio pase, nazione, regione, dove cresce la sensibilità per lo sviluppo del software, in europa ci sono persone che vivono programmando e sviluppando software libero o essendo sempli distributori  di software libero o essendo mantainers di qualche progetto, microsoft non crea economia, anzi vi fa spillare sempre più denaro, siete costretti ad aggiornare i vostri computer entro 18 mesi max, spendendo sempre più denaro, inoltre non sapete cosa sta facendo il computer e dove vengono spedite le vostre informazioni e a chi, si sente dire di gente che riceve virus o si trova spyware nel computer perchè qualcuno monitora la vostra posta, o ciò che fate col computer.

allo stesso modo il governo non è consapevole di quello che succede con windows e non ha controllo sull'operato di un sistema operativo che è software non libero.

il governo trarrebbe molti più vantaggi usando sistemi operativi come gnu/linux che è software libero, farebbe spendere meno soldi ai contribuenti, visto che in questa particolare situazione economica italiana c'è stasi !!! ma a quanto pare l'amico ha le idee molto confuse.

Bill dal Texas ci sono solo 2 cose: Checche o Tori, quindi visto che non è una Checca è un Toro o ha le corna ? quindi è un toro ?

si chiama Bufalo Bill ?

intanto gli hanno inflitto una sanzione di 497.000.000 di euro :-) posizione dominante

e dopo le miei email es i produttori di hardware vendono i computer senza windows, addio bill, sei caduto nel dimenticatoio.

evviva Richard Matthew Stallman, ah, uno stronzo che all'università solo per scherzo ha detto una parola storta su Richard Matthew Stallman, c'è mancato poco che lo gonfiassi come una zampogna, per fortuna l'install fest è proseguito bene, ma se non ci avessero separati non so cosa sarebbe successo, perchè ero in vantaggio nonostante che lui sia più alto di me.

ah, si è scoperto che poi era uno short wave listner, dai tempi della cb e che mi ascolta in radio ogni volta che esco sia in 2mt che in 70 cm

 

  

 

 

 

 

...il manicheo mi sembri tu,

...il manicheo mi sembri tu, quanto ai tuoi pareri "tecnici" sul mondo GNU/Linux si commentano da soli.
Sminuire poi quell'universo di esperienze, intelligenze libere e strutture innovative che si sono coagulate in un sistema
operativo (che è e rimane libero in tutti i sensi;gratuito ma anche libero DENTRO),soprattutto dal punto di vista
del metodo "rivoluzionario" di lavorare ad un progetto comune, mi sembra di una cecità sociologica che una persona interessata alla politica (nel senso di servizio verso la collettività )non dovrebbe avere.                                                              P.S. Tuo padre potrebbe benissimo navigare scrivere testi e scannerizzare foto e tante altre cose usando Linux,ed anche tu potresti, se ci riesce mio figlio che ha 7 anni......

nessun software proprietario è stato usato per rispondere a questo post   

stronzate

non ha alcun senso la connotazione rivoluzionaria, e se la mettiamo su questo piano ti porto così tanta gente sotto montecitorio da non permettere l'uscita a silvio berlusconi, basta adunarsi tutti insieme e occupando un'intera piazza

Comunista

Se sei comunista invitami a mangiare a casa tua! Io sono povero ed ho bisogno di essere rifocillato: ti sei già dimenticato che ciò che è tuo è mio? (MARX)

 

Allora ci vediamo comunista, no?

 

Dove abiti che vengo a trovarti? 

roma

abito a roma, a parte che non ti conosco e non so chi tu sia, comunque di amici che hanno avuto bisogno di rifocillarsi come dici tu ne ho portati anche i più strani.

il primo fu francesco, il secondo giuseppe e in molte occasioni gli ho detto che dove c'era da mangiare per 2 c'era spazio per 3 o 4 persone, ma non vedo perchè dovrei portare proprio te che sicuramente stai lanciando solo una sfida, non ti preoccupare che ho già dato e no ho biusogno di  prove di coraggio.

 

 

Non condivido

Mi fa davvero piacere un commento come il tuo.

Non voglio assolutamente convincerti a cambiare opinione, tralascio anche tutte le motivazioni di libertà ed etiche, se ti trovi meglio con Windows buon per te, vorrei solo farti notare che la mia critica non era tanto agli utenti Windows ma a quelli più "istituzionali", cioè i politici, chi fa siti, amministratori di vario genere perché dopotutto sono loro che vincoleranno la scelta agli utenti.

Se lo Stato e la politica rappresentano tutti i cittadini perché, con le loro scelte, dovrebbero impormi una determinata tecnologia di un'unica azienda?

L'apice del contraditorio è nel programma per la ricerca dei ds, incentivo del software libero scritto in formati proprietari, almeno Forza Italia usa i pdf..

Poi, ovviamente non condivido quello che dici, se hai ancora voglia dai uno sguardo a:

Magari tra qualche anno ti ricrederai. Ciao 

 

 

sito web

il mio sito web è a cagliari su un server virtuale e sul server virtuale è installato fedora

fai  /whois gnu-linux.it 

RE:IO sono un comunista pro-microsoft

Secondo me tu che parli, non hai usato mai un sistema gnu/linux (o almeno di recente per + di 5 min), scaricati una suse 9.3 o 10.0 poi vienimi a dire che non è allo stesso livello di winzoz. Le tue sono parole di uno che ha un pregiudizio e questo si evince da queste parole:"Stallman e Torvalds, che, anzi, con la loro visione 'settaristico-purista' (soprattutto il primo) e di liberista selvaggia (il secondo), non fanno che confermare che Linux altro non e' che un'alternativa commerciale (perche' non venite a dirmi che e' 'free beer'...)" ma tu sai di cosa stai parlando????? Lo sai che se io oggi mi compro un dvd in america probabilmente non lo potro vedere qui in italia (codice regione), secondo te queste cose accadono per società come la microsoft o per gente come stallman, e "poi perche' non venite a dirmi che e' 'free beer'" su queste tuie ultime parole non so che dire te le potevi risparmiare. E' inutile che sputi veleno su linux, tanto credi che il tuo modem/lettore mp3/tostapane e ci più ne ha ne metta non monti un kernel linux???

no con una query su google

no con una query su google

unimc

Per curiosità, come sei arrivato al sito dell'Università di Macerata? esperienza presonale?

oRi0n 

mmmmmmmmmm

ho camminato a piedi fino ad arrivare a Macerata

paolo e gnu/linux

il mio nome è paolo, ho iniziato a vedre gnu/linux nel 1995-96 la prima volta fu in occasione di uno stand presso la fiera di roma, c'era francesco rutelli che inaugurava l'apertura della fiera di roma e in tal occasione passò davanti allo stand della Suse, allora ebbe modo di vedere la distribuzione di gnu/linux suse e vedendo che i temi impostati erano uguali a quelli di microsoft windows lo scambiò per windows :-)

la  prima volta che ho messo mano su una postazione gnu/linux risale al 2000 e da allora non ho a pentirmene, sono pasati circa 6 anni e mi reputo soddisfatto della scelta di codesto sistema operativo che è software libero, mi molti anni però il mio principale interesse era quello rivolto alla diffusione del software libero e di far conoscere l'applicabilità delle licenze nel mondo del software, di prender di petto quelle multinazionali che si impongono sul libero mercato di prepotenza vincolando qualunque persona a dover acquistare un pc con windows.

gli anni sono passati, qualche tempo fa ho contattato le hardware houses affinchè si riuscisse a far rispettare i termini della licenza di microsoft che recita che se un utente non è interessato al prodotto deve restituire il software, il computer deve essere formattato e gli verrà rimborsato il costo di windows.

dopo aver letto attentamente la licenza ho scritto a tutte le hardware houses e quelle che hanno dato esito positivo sono:

acer,comex,ideaprogress,elettrodata,hyunday,nevada,santech,

quelle che se ne sono fregate ampiamente sono:

asustek, dell, hp, ibm, toshiba

il mio operato ha però creato un certo interesse e posso dire che non pochi sono rimasti entusiasti di ciò, se volete saperne di più potete vedere il sito su cui sono riportate le modalità di rimborso di windows:

http://www.oltrelinux.com/forums/read.php?f=622&i=1&t=1

e se siete interessati a vedere il mio sito guardate questo http://www.gnu-linux.it

ps, io il software open source non lo uso, ma rispetto chi lo sviluppa, allo stesso tempo uso solo software libero coperto da gnu general public license gnu gpl.

se volete farvi un'idea sul software libero e cosa ha portato alla creazione del software libero guardate i seguenti http://www.gnu.org http://www.fsf.org http://www.stallman.org qualora intendiate installare delle distribuzioni di gnu/linux consiglio la Debian Gnu/Linux, la Gentoo Gnu/Linux, Redhat Fedora e Novell Suse, ma ce ne sono altre come la Slackware, la Mandriva....Knoppix e tutte quelle a cui non si riesce a stargli dietro per quante ce ne sono.

La Debian e la Gentoo usano solo software libero, le altre anche software open source, ma ognuno è libero di fare le proprie scelte, anche di sbagliare, io preferisco le distribuzioni che usano solo software libero.

ci sono differenti chat dove chiedere informazioni eccovene una lista:

  /server irc.freenode.net

/join #lugroma
/join #gentoo
/join #suse
/join #mandriva
/join #debian
/join ##fedora-join-instructions
/join #knoppix
/join #ubuntu
/join #libranet
/join ##slackware
/join #gnubuntu
/join #xubuntu
/join #kubuntu
/join #edubuntu
/join #ubuntu-lite

per la chat esiste il programma Xchat reperibile al seguente:

http://www.xchat.org

di cui esiste una versione anche per windows al seguente

http://www.xchat.org/download
 

Debian, Libranet, Gentoo, Ubuntu, Kubuntu, Ubuntu Lite, Edubuntu, Xubuntu, Gnubuntu,

Fedora, Mandriva, Suse, Slackware; Knoppix,

comunque questo è il sito delle iso di gnu/linux

http://www.linuxiso.org

gli aggiornamenti del kernel sono reperibili al seguente:

http://www.kernel.org

http://www.slashdot.org

http://www.linuxclub.it

io ho visto il primo pc nel 1982 all'aeroporti di fiumicino grazie a mio padre che ci lavorava all'epoca, poi ho avuto modo di vedere il centro cui operavano tutti, dove c'erano le unità a nastro, i primi hard drive da 500 mb, dischi rigidi rimovibili con tecnologia di rimozione a caldo.

nel 1983 ho avuto modo di usare il primo ZX 16 kb creato da Sir Clive Sinclair, negli anni a venire ho avuto il primo 48 kb lo Zx Spectrum con tecnologia 16/32 bit che usava il processore Zilog, poi il ql sinclair invece usava le microcartucce era predisposto per l'hard drive esterna, poteva usare il dispositivo ice per interfacciare il mouse, aveva bisogno di un dispositivo per montare l'unità floppy, poteva essere espanso e l'ultima volta ne ho visto una versione a 8-16 mb con 68020-40. poi il primo apple macintosh nel 1991 il primo lc, poi nel 1995 il primo pc compatibile con 150 mhz di clock  cpu cyrix, 32 mb di ram, una hard drive circa da 2 gb, e come svga avevo la matro millenium, ancora nel 2002 ho comprato un macintosh, poi del 2002 un altro e oggi invece uso i mac solo per le pagine web e scrivere i miei libri di informatica che riguardano gnu/linux e il pc con gnu/linux amd per audio-video

ho usato anche as/400, ho programmato in cobol, rpg, sql, cenni di cics, cenni di db2,

programmo in html e ho programmato in c/c++ il sito http://www.gnu-linux.it è stato realizzato interamente con il composer di mozilla e qualche tag l'ho aggiunto a mano.

è tutta una vita che programmo, ora scrivo libri, dovrò aggiornare il mio sito web, sto finendo il mio libro di informatica e presto sosterrò dei corsi per gli utenti finali, sono un adepto del linuxclub, milito in sinistra dal 1989, ho votato sempre rifondazione comunista, in alcuni casi ho votato pds, margherita, ulivo, ds per mandar al parlamento europeo i personaggi che se lo sono meritato di arrivare alla commissione europea, partecipo agli install fest universitari e a tal proposito vi consiglio di guardare il sito http://www.lugroma.org e la chat #lugroma sempre sul server irc.freenode.net

mi sono iscritto nei ds, perchè fausto bertinotti ha detto che lui vuole rimanere all'opposizione e quindi per ora mi tessero e quando avrò l'opportunità mi candiderò nei ds

sono una persona dai buoni principi, finora ho lavorato for free and gratis ed ora voglio entrare in politica perchè voglio far si che la sinistra faccia usare gnu/linux nella pubblica amm.ne anzichè windows, 1 per motivi di libertà, 2 diffusione del software, 3 possibilità di farne copie senza commettere reati, 4 distribuzione a pagamento o gratis, 5 i costi delle licenze sono quasi nulli tranne qualche programma opensource dove per aver assistenza si deve pagare, oppure c'è la versione con la gpl che ti consente comunque di vendere il software a costi modesti.

inoltre grazie al software libero si possono fare consulenze come sta capitando a me, ovvero diventare un docente cioè spiegare come funziona un sistema operativo come gnu/linux e venir pagati per questo.

software libero non vuol dire gratis ......................

free as in freedom, so think free speech, not free beer, come dice richard matthew stallman

tradotto in italiano vorrebbe dire

libero come libertà, pensa alla libertà di parola e non alla birra gratis !!!!

dunque software libero può essere anche gratis, ma lo si può anche vendere o prestare consulenze per guadagnare.

per ora vi saluto

paolo

 

 

 

 

 


 

 

gnu linux

a distanza di tempo rieccomi qui, ho avuto da fare per diverso tempo e il lavoro sul rimborso di windows ha portato via molto tempo. vi rendo noto il seguente

http://www.oltrelinux.com/forums/read.php?f=622&i=1&t=1

e il mio annuncio iniziale su cui sto lavorando

http://www.oltrelinux.com/forums/read.php?f=622&i=121&t=121