Come aprire una Partita Iva con i Regimi Minimi 2012 al 5% senza commercialista



| |

Aggiornamento 2014: sono disponibili le istruzioni su come compilare e inviare la dichiarazione dei redditi ►►► Unico 2013 Persone Fisiche e Attenzione ai commercialisti!

Leggendo su internet, sui forum, sui blog sembra una cosa facilissima: allora vai sui sito dell' Agenzia delle Entrate, poi compili qui, fai lì, Modello Unico tutto online, poi firma digitale PEC, trick e track, ma alla fin fine è meglio che ti fai assistere da un commercialista di fiducia..



..e invece NO! Perché pagare 80 o 100€ per una pratica che si fa con un paio di fotocopie ed è totalmente gratuita? 0€ !

Premessa

Sono dell'idea che l'ignoranza è un lusso che è sempre troppo caro e che comunque i commercialisti saranno anche bravi a fare le società offshore per gli evasori e sviare Equitalia, ma nel piccolo è sempre meglio fare le cose da sé e capire senza bisogno di intermediari.
Inoltre se non si interagisce in prima persona con la burocrazia e lo stato, poi non ci si può lamentare. Anche perché affidarsi alla lobby dei commercialisti non ti rende immune, perché in caso di errore chi pagherà i soldi sarai sempre tu.. quindi tanto vale informarsi e sapere a cosa si andrà in contro, giusto per avere il minor numero di sorprese.
Le descrizioni a seguire saranno parziali, inesatte, ma almeno questo è un tentativo di un cittadino comune vederla da solo con la burocrazia.

Passo 1: i Requisiti per aprire una Partita iva agevolata e i limiti

Questa partita iva ti permetterà di pagare il 5% di tasse sui guadagni invece del 20% come era nel 2011 ma sostanzialmente questo regime fiscale è rivolto alle nuove attività e a chi non ha mai avuto una società. Purtroppo cosa sia una "nuova attività" è fonte di svariati dibattiti e interpretazioni e comunque ci saranno valutazioni caso per caso, in breve:
  1. Non bisogna già aver svolto questa attività con contratti dipendenti o autonomi, solo la collaborazione occasionale sembrerebbe andare bene.
  2. Non bisogna aver fatturato da questa "nuova" attività più di 30.000€.
  3. Il luogo fisico di dove viene svolta l'attività deve essere diverso.
  4. ..e anche il cliente (o clienti) per i quali si lavorerà devono essere diversi.
Ora non so voi quante persone conoscete come si svegliano la mattina e dicono "Toh, oggi ho proprio voglia di mettermi in proprio e fare l'idraulico oppure il consulente aerospaziale..", in compenso conosco molte persone capaci che passano da uno stage a un contratto a progetto o collaborazione occasionale con ritenuta d'acconto.
Personalmente vi consiglio di provarci se dalla vostra attività precaria non avete incassato ancora 30.000€, ma anche all'Agenzia delle Entrata l'interpretazione sembra molto personale "ma sì.. non ti preoccupare basta che ci sia qualche novità..".
Se siete interessati e pensate di avere i requisiti vi consiglio di approfondire la lettura delle condizioni.

Passo 2: i Costi, le Fatture, Tasse, Commercialista, Camera di Commercio

I commercialisti con i quali ho parlato in via informativa non mi hanno soddisfatto su questo punto quindi riassumo i costi fissi e variabili che l'apertura di una partita iva agevolata comporta:
Costi fissi
Commercialista: dai 600€ ai 1000€ all'anno, occhio ai servizi compresi perché alcuni chiedono ancora 80€/100€ per attivare la partita iva, ancora soldi per la PEC (che dovete averla solo se vi iscrivete ad un ordine,ecc..)
Iscrizione alla Camera di Commercio: circa 100€ (anche se devo capire se è obbligatoria in tutti i casi)
Costi variabili
Pensione INPS: 27,72%
Tassa sui guadagni: 5% comprende IRAP, IRPEF e addizionali. esempio

Trattandosi del Regime dei Contribuenti Minimi, l'IVA sulle vostre fatture non è presente, quindi non ne avrete da versare.

Passo 3: Scelta del Codice di Attività Ateco

Il codice Ateco identifica la vostra tipologia di impresa principale. Potete specificarne anche più di uno direttamente nel modulo, oppure potete inserirli in seguito facendo una variazione. La loro utilità è per lo più per scopo statistico oppure per fare gli studi di settore quando si raggiungono cifre più importanti. Qui trovate la lista dei codici Ateco.

Passo 4: Compilazione del Modello AA9/10

Il modello AA9/10 lo potete acquistare in tabaccheria o in altri negozi che vengono modulistica tributaria, oppure potete scaricarlo direttamente dal sito dell' Agenzia delle Entrate.

In questo caso, dei Regimi Minimi, dovete barrare la voce X .....

Passo 5: Ottenimento del numero della Partita Iva rivolgendovi all' Agenzia delle Entrate

Rivolgetevi a un ufficio dell' Agenzia delle Entrate sul territorio muniti di:
  • Modello AA9/10 compilato (in doppia copia)
  • Carta d'identità
  • Codice Fiscale
Se avete qualche dubbio sulla compilazione potete ancora rivolgervi a uno sportello informativo per parlare con un addetto e avere una sorta di tutoraggio, altrimenti fate direttamente la coda negli sportelli che permettono la registrazione per aprire la partita iva.

Al termine della ri-trascrizione del vostro modello da parte dell'impiegata avrete immediatamente il vostro numero di partita iva generato e potrete utilizzarlo fin da subito.

Aggiornamento: aggiungo per correttezza che aprire la partita iva è gratis, ma poi bisogna anche iscriversi all'INPS (come commercianti o gestione separata) e al registro delle imprese della camera di commercio (se necessario).
Auguri!

APERTURA PARTITA IVA

Buongiorno spero in una risposta naturalmente
Purtroppo la fabbrica dove lavoro sta per dichiarare fallimento e non ci sono possibilita' di nessuna ripartenza
Ho fatto un anno e mezzo di cassa integrazione e sara' presto aperta la Mobilita'
Unica soluzione mettersi in proprio a fare Pulizia scale di Condomini nel mio paese
Volevo gentilmente sapere se a 40 anni ci sono sgravi fiscali o qualcosa del genere per aprire un impresa di pulizia scale di condomini
impresa con una persona sola
quindi solo le fatture dei soli condomini lavorando nel mio paese

se oltre alla partita iva per la contabilita' ci si deve affidare a qualcuno o se si puo' fare tutto da soli
spero in una gentile risposta

grazie mille

Per quello che mi sembra di

Per quello che mi sembra di ricordare la partita iva agevolata la puoi avere fino al compimento di 35 anni, però potresti chiedere una consulenza all'Agenzia delle Entrate o a un commercialista per vedere se ci sono altri tipi di agevolazioni.

Ciao e Buona fortuna!

aprire un'attivita

buona sera, vorrei aprire un'attività di idraulica ho 21 anni e svolgo questo lavoro da 3 anni cosa servirebbe di preciso

Procedura

Ciao, dovresti aprire la partita iva all'Agengia delle Entrate (come specificato nell'articolo) ed attivare la posizione INPS come artigiano.

ciao... ho 24 anni, avrei

ciao... ho 24 anni, avrei l'intenzione di aprire la partita iva agevolata come elettricista. Vorrei sapere se le tasse da pagare dal momento in cui la partita iva è attiva sono in base al lavoro che ottengo oppure no.. ? cortesemente aspetto una vostra risposta. cordiali saluti

partita iva

sono un pesionato fs e mi e' stoto offerto un lavoro di consulenza con la priorita di una apertura di partita iva
poiche il compenso e' di circa1300 euro mensili lordi mi conviene? rientro con le spese? grazie

Buonasera, Grazie per le

Buonasera,

Grazie per le utilissime informazioni. Ho un' ulteriore domanda però...
Qualcuno saprebbe indicarmi come aprire la partita IVA semplificata per fatturare servizi a società straniere(sempre UE)?
Mi è stato suggerito che è necessario compilare un'ulteriore modulo. Quale e dove lo posso trovare?

Grazie mille
N.

VIES

Il modulo che cerchi si chiama VIES, lo puoi compilare all'agenzia delle entrate di zona.
Qui ci sono altre informazioni specifiche http://j.mp/YQSlpx

Ho un po di confusione

Buongiorno a tutti, 
Ho 22anni e da poco che ho iniziato a lavorare in un azienda dove liquidano in provvigione, mi hanno spiegato che fino ad un tetto di 5000€ (lordi o netti?) è in ritenuta d'acconto e poi dovrò cavarmela con una P.IVA, mi hanno consigliato la P.IVA porta a porta.

Ora le mie domande sono:
Su 100€ di provvigione, dopo la ritenuta d'acconto, quant'è il netto effettivo?
La P.IVA più idonea nel mio caso?
P.IVA porta a porta?
Regime dei Minimi fino ai 30000€ (lordi o netti?)
O esistono altre soluzioni?
Spese?

Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto

con 1100€ al mese conviene p.i.?

salve, intanto complimenti per la pagina molto utile e molto chiara. nel pomeriggio ho fatto un colloquio e mi hanno proposto di aprire una p.i. con uno stipendio di 1100€ al mese (ovviamenti un lavoro di supervisore senza firmare perché no abilitato). io ho preso la laurea triennale ingegneria a luglio 2012 (ho 27 anni) ma ancora non ho fatto l'esame di abilitazione per iscrivermi all'albo posso aprire la partita Iva? ma al netto delle spese quanto guadagnerei? in attesa di una vostra risposta cordiali saluti

Salve vorei sapere una

Salve vorei sapere una cosa.se come io adesso mi apro la partita iva regimi minimi potrei prendere i condomini a fare l'apalto senza di aver una impresa di pulizie.grazie e spero in una vostra risposta.

ciao,ho 26 anni e vorrei

ciao,ho 26 anni e vorrei iniziare una nuova attività online in campo di accessori per telefonia e telefonia stessa. rientro nella fascia dei minimi?se sì quali costi dovrei sostenere?grazie in anticipo.

pi over 49

P.Iva avevolate per lavoratori in mob che vogliono fare attivita autonom.ci sono e quali sono gli step necessari .grz

partita iva

Buongiono vorrei avere una partita iva anche solo per poche fatture all'anno è possibile? Grazie

partita iva

Salve! Sono un ragazzo di 20anni vorrei aprire una partita iva per la vendita di articoli online .... volevo chiedere se ci sono agevolazioni riguardo i costi ecc...

Buongiorno,ho 39 anni e sto

Buongiorno,ho 39 anni e sto avendo difficoltà a trovare un lavoro! In passato ho lavorato occasionalmente come vetrinista in Ritenuta d'acconto ed anche come operatore shiatsu ! Vorrei sapere se c'è la possibilità di aprire un Partita IVA con delle agevolazioni (partita iva agevolata oppure con requisiti ridotti ...o quale...? )tenendo conto della mia età e quindi se posso farlo e se posso aprire una Partita Iva che mi dia la possibilità di svolgere sia il lavoro occasionale da vetrinista che da operatore shiatsu ed eventualmente anche altri lavori che si presentano. Grazie

aiuto :(

salve e una pagina molto utile complimenti cmq avrei una domanda da fare. Allora la ditta dove lavoro chiude il 30 Ottobre ed è una ditta di pulizie. Io ho 36 anni qual'è il modo migliore e conveniente aprite una dotta propria. Se gentilmente mi date un idea vi sarei molto grada. Grazie in anticipo

info partita iva

Salve,ho urgentemente bisogno del vostro aiuto. mi hanno proposto di aprire una partita iva, come libero professionista...quello che non mi torna è che mi impongono un reddito fisso non superiore a 600euro...converrebbe in questo caso secondo voi considerando le spese per mantenerla? Inoltre la partita iva con agevolazioni si può aprire fino ai 30 anni di età e fin qui ci siamo...ma una volta aperta col passare degli anni e superati i 30 anni le agevolazioni sono sempre valide o varieranno? Vi ringrazio tanto

non ti conviene devi pagare

non ti conviene devi pagare 3.200£ di contributi INPS +800 INAIL +600£ minimo per la comercialista per aprire la partita iva e alle fine deve pagare il 5 per cento valuta tu ciao

Onestamente.. Lascia perdere

Se non hai altre entrate ti conviene non lavorare oppure fallo ma come lavoro occasionale

Insegnante di Inglese

Ciao, io sono inglese, e faccio l`Insegnante di Inglese qui in Italia. Mi sono presentato per un colloquio di lavoro preso una scuola di lingua, e mi hanno offerto qualcosa intorno a 20 ore di lavoro settimanale per un periodo minimo di 7 mesi, insegnando in diversi posti in citta, ma mi hanno detto che devo per forza aprire una Partita IVA. Ma non possono loro assumermi come Lavoratore Occasionale o a Progetto? Prima io ho lavorato per una Scuola di Inglese dove era stato possibile. Vi ringrazio il chiarimento. Paolo

Le leggi italiane riguardo i

Le leggi italiane riguardo i lavoratori a progetto stanno diventando più restrittive (perché in molti casi si trattava di finti lavoratori a progetto) per quello ora ti chiedono la partita iva.
Nel tuo caso direi che non può essere "lavoro occasionale" in quanto la durata e la consecutività è notevole e non può essere neanche "a progetto" in quanto il tuo lavoro è dipendente dalle ore che dovrai fare.

Ciao mi hanno proposto di

Ciao mi hanno proposto di prendere ho gestione una piccola gastronomia dove sono stata assunta da poco meno di 3 mesi con contratto a tempo indeterminato part time, faccio alcune domande per togliere dei dubbi! Per la gestione dell'attività( la licenza resta in mano al proprietario)-devo aprire la partita iva? Posso usufruire dei requisiti minimi? A quanto ammonta l'inps in questo caso? Perché mi hanno detto che sono circa 2000-2800€ all'anno.grazie

salve io lavoro presso un

salve io lavoro presso un centro estetico dove mi occupo di ricostruzione unghie...e un giorno parlando con la commercialista della mia titolare mi ha parlato di questa partita iva agevolata...la mia titolare x il momento nn può assumermi quindi questo è l unico modo ke ho x mettermi in regola???e se si qunto pagherei x versarmi i contributi??poi se io dovrò fatturare praticamente dovrò togliere da quella cifra il 5% giusto???aspetto notizie

conny78

ciao,
Ti faccio copia e incolla di un articolo che spiega proprio cosa non sei aobbligato a fare:

Il nuovo regime fiscale: esoneri, semplificazioni e niente studi di settore!

L'adesione al regime dei contribuenti minimi comporta l'esonero dagli obblighi di liquidazione e versamento dell'Iva e da tutti gli altri obblighi previsti: registrazione delle fatture emesse, registrazione dei corrispettivi, registrazione degli acquisti, tenuta e conservazione dei registri e documenti (con l'eccezione delle fatture di acquisto e le bollette doganali d'importazione), dichiarazione e comunicazione annuale e, per concludere, compilazione e invio degli elenchi clienti e fornitori. Anche ai fini delle imposte sui redditi, i contribuenti minimi sono esonerati dagli obblighi di registrazione e tenuta delle scritture contabili. E, non essendo soggetti né agli studi di settore né ai parametri, sono inoltre esonerati dalla compilazione del modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell'applicazione degli studi di settore

Costi fissi e costi variabili

Come scritto nell'articolo, il 5% è sul guadagno, comunque ci sono anche altri costi che devi pagare tu: variabili per la pensione INPS e fissi per il commercialista

info

salve sono un'operatore del benessere mi è stata proposta una collaborazione occasionale presso un salone parrucchieri.
cosa devo fare ? devo avere partita iva?

salve! sono una ragazza di

salve! sono una ragazza di 25 anni, diplomata in restauro di mobili antichi e ora vorrei aprire una partita iva per inziare a lavorare come libera professionista. Dovrei iscrivermi a qualche albo??
Inoltre il regime agevolato che durata ha? é vero che dura fino ai 35 anni?
Ci sono ulteriori agevolazioni possibili per il mio caso?
Grazie

Partita IVA

Ciao, qualcuno può aiutarmi ? Io nel 2008 ho lavorato qualche mese in un negozio che mi ha imposto di aprire partita Iva, ho fatto giusto 2 o 3 ritenute d'acconto , niente di chè. Dopodichè non l'ho più utilizzata. Dovrei avere qualcosa da pagare da quella volta o se non si utilizza resta dormiente ? Forse sarebbe meglio chiuderla ? Se qialcuno può aiutarmi lo ringrazio di cuore. C.

Salve,sono un ragazzo di 30

Salve,sono un ragazzo di 30 anni che non ha mai avuto partita iva,ora devo aprirne una come agente di Vendita per una società,posso rientrare nel regime dei minimi?una volta aperta(che sembrerebbe la cosa piu' semplice)che tipo di contabilità dovrei tenere avendo un unica entrata da un'unica società?grazie

info

salve sono un dipendente a tempo indeterminato.
volendo aprire una partita iva a quali spese vado incontro?
devo comunque pagare i contributi all'inps?
grazie anticipatamente...

ContiPronti - Il primo servizio di contabilità online in Italia

Bravo, lodevole iniziativa. A mio avviso per un'attività professinale si può riuscire ad aprire da sé, come tu hai indicato, per un'attività artigianale o commerciale invece non credo.
Ma i guai vengono dopo, quando devi tenere la contabilità e fare la dichiarazione dei redditi (in regime dei minimi ufficialmente non devi tenere la contabilità, ma devi ugualmente conservare le fatture emesse e ricevute, e farci i conti, quindi anche se usi un pezzo di carta di formaggio il lavoro da fare cambia poco).
In bocca al lupo.

Richiesta

Gentikissimo,
sono titolare di uno stabile industriale in affitto con un redditto annuale di 30 000 €. Unitamente a questo sono anche dipendente presso una società.
Ogni anno sono costretto a versare, principalmente per il capannone, quasi 10 000 € di tasse.
Il mio commercialista mi ha prospettato di aprire una partita iva e fatturare come una società, così da poter scaricare un po' di costi come manutenzione dell immobile, assicurazione,...
Cosa ne pensi? E' una procedura possibile? E a per quali classi dovrei fare richiesta?
Ringrazio con deferenza.
Pietro

SONO UNA COMMERCIALISTA E

DI TUTTO CUORE POSSO DIRTI CHE NEL TUO CASO C'è POCO DA FARE. IL REGIME DEI SUPERMINIMI è APPLICABILE SONO CON BENI STRUMENTALI STTO I 15000 EURO E NEL TUO CASO LI SUPERI ABBONDANTEMENTE.
SALUTI

ContiPronti - Il primo servizio di contabilità online in Italia

Quel poco che risparmieresti lo spenderesti di commercialista, secondo me non ti conviene.

Partita IVA agevolata

Salve, io dovrei aprire la partita IVA con regime agevolato . Lavoro come dipendente in uno studio di un'amministratore di condominio, con un contratto a tempo indeterminato , Contratto fatto da poco , part Time . Volevo chiedervi , posso tranquillamente aprire partita Iva al 5% ? Altra domanda, ho 30 anni, a Novembre ne compio 31, devo necessariamente aprirla entro Novembre ? Grazie !!!

ContiPronti - Il primo servizio di contabilità online in Italia

Dipende, in particolare la partita IVA per cosa la devi aprire? Per fare ciò che stai facendo come dipendente o per fare tutt'altro?

Ciao, Vorrei solo

Ciao,
Vorrei solo chiedervi,se essendo un dipendente di un'azienda privata,posso aprire partita IVA con i minimi avendo piu' di quaranta anni di eta'?
Cosa dovrei affrontare in termini di costi?
La dichiarazione di redditi che faccio a fine anno, deve comprendere il guadagno che faccio dalla seconda attivita'?
Vi saluto

mi dispiace ma non potresti

mi dispiace ma non potresti aprire una partita iva perchè uno dei riquisiti fondamentale per avere una agevolazione del 5% richiede un età compresa da 25 a 30 anni.

Salve io sono andato alla

Salve io sono andato alla confartigianato ,mi hanno detto che posso aprire una partita iva (ho 52 anni)anche se sono operaio e non dovrò pagare l'inps perchè la pago già come dipendente per cinque anni con le agevolazioni del 5% che poi si dichiarano alla fine dell'anno. ciao
Barbieri

ContiPronti - Il primo servizio di contabilità online in Italia

Filippo, ti confermo ciò che ti hanno detto in Confartigianato. Se servono altri chiarimenti siamo qui.

Mah

Guida senz'altro utile per chi mastica un po' di burocratese ma.... siete sicuri di non fare cavolate non affidandovi a un professionista? Siete in grado di calcolarvi le tasse giuste, gli acconti giusti e di essere costantemente aggiornati sulle ultime novità normative che servono per la vostra attività? In caso questo caso avete ragione.. il commercialista non vi serve..

ContiPronti - Il primo servizio di contabilità online in Italia

Concordo con te, l'intento è encomiabile ma purtroppo a far da soli si è certi di far casini e poi pagare sanzioni salate. Alla prima bolletta del telefono da scaricare ti voglio vedere a fare il conto, ed è solo la prima banalità.

Utilissimo questo sito...

Utilissimo questo sito... Una sola domanda(un pò stupida lo sò), per aprire la p.iva andrebbe passaporto o patente invece della carta d'identità?? Grazie in anticipo..

ContiPronti - Il primo servizio di contabilità online in Italia

Sì, anche il passaporto o la patente vanno bene.

Basta carta d'identità e

Basta carta d'identità e codice fiscale

come aprire una ditta

ciao volevo fare una domanda . per aprire una ditta di pulizie e avere dipendenti .da dove dovrei partire ? io potrei fare un altro lavoro sempre sotto di questa ditta anche se non si tratta di stessa ativita .grazie ciao ciao

ContiPronti - Il primo servizio di contabilità online in Italia

Ci vogliono determinati requisiti professinali, che probabilmente puoi trovare sul sito della tua Camera di Commercio. Come prima cosa vacci a parlare, è sempre utile.

grazie

grazie

ciao, potresti farmi capire

ciao, potresti farmi capire bene cosa dovrei aprire(partita iva, società o cooperativa) per mettere su un piccolo ingrosso alimentare, avrei pensato di iniziare se possibile con un furgone ed utilizzare all'inizio solo il mio garage. grazie per un eventuale risposta