5 motivi perché è pericoloso e sbagliato essere Vegan



|

Ma ci vedi bene? Fai l'esame della vista online

- non possono assumere farmaci
i farmaci sono testati sugli animali prima della commercializzazione. Rinunciare ai progressi scientifici in caso di malattia è incomprensibile

- vitamina B12
Nella dieta vegan non si assume questa vitamina perché la vitamina B12 è presente solo in prodotti di origine animali... e poi perché dovrei prendere qualcosa di artificiale quando la posso trovare naturalmente?
I vegan affermano che è possibile trovarla in alghe, integratori,.. ma non primo caso non si hanno prove e nel secondo si è ipocriti e incoerenti visto che questi farmaci-integratori-additivi sarebbero comunque di origine animale.

- vogliono cambiare la natura
Le uova non fecondate non hanno alcun altro utilizzo che non essere consumate, prima o poi, da qualche altro essere vivente

- vogliono omologare la natura
Obbligano i propri bambini e cani a una dieta che non è la loro. Sì è erbivori, onnivori o carnivori per conformazione non per scelta. La natura non ci ha omologato tutti alla stessa dieta. Mai sentito parlare di catena alimentare?
Se non ci fossero gli animali carnivori gli erbivori si riprodurrebbero a dismisura e non ci sarebbero più risorse per tutti.

- non mangiano la carne, ma la imitano
La frutta di marzapane è fatta molto bene, ma non è frutta sono dei dolci. Allo stesso modo, alcuni prodotti vegan dal nome "carnivoro" non hanno niente a che vedere con la carne.
"Filetto di seitan", "arrosto di grano", "bistecca di soia" sono solo dei modi più invitanti per definire degli impasti di legumi, cereali e spezie.
Magari danno la sensazione di mangiare qualcosa di più completo, ma non è assolutamente così.

..e infine..
i vegani non possono essere tali visto che se vogliono mangiare qualche cereale, vegetale o qualcosa dovranno uccidere i parassiti animali che normalmente anche loro si nutrono delle stesse verdure (oppure dovranno delegare qualcun'altro ad ucciderli per loro).

2010-06-16
Alcune obiezioni che vengono fatte:

1) farmaci
Al giorno d'oggi si assiste ad un abuso di farmaci, soprattutto aspirine ed analgesici come i FANS, che sono i più venduti. Limitarne l'assunzione non può che essere un bene.
Per quanto riguarda l'assunzione di farmaci "salva vita" io non mi sentirei in grado di giudicare nessuno per averne fatto uso, immagino che per farlo bisogna essere al loro posto.

Risp: appunto "bisogna essere al loro posto". Personalmente uso i farmaci solo se strettamente necessario, ma non per questo vado a dire agli altri cosa dovrebbero prendere e cosa no.
Piuttosto è inquietante che il sito maggiore della lobby vegana italiana www.scienzavegetariana.it 
suggerisca, se non incentivi l'uso di integratori sintetici a persone sostanzialemente sane. Per la gioia delle case farmaceutiche e di integratori.

2 vitamina B12
La vitamina b12 è prodotta dai batteri. La cianocobalamina presente negli integratori è appunto di derivazione batterica.
La vit.b12 negli onnivori spesso deriva da integratori somministrati nel mangime degli animali da allevamento.
Risp: preferisco non rischiare 

3 uova
Per ogni uovo, esiste una gallina che l'ha prodotto.
Alla nascita, statisticamente, da un uovo nascono per il 50% pulcini maschi e per il 50% pulcini femmine. I pulcini maschi negli allevamenti di galline ovaiole non servono e vengono uccisi. Le galline stesse vengono usate per 3-4 anni per la produzione intensiva di uova (non fecondate), dopodichè stremate anch'esse vengono macellate.
Ergo ogni uovo non fecondato è macchiato del sangue di una gallina, o di un pulcino maschio. (Non è poi questa la sede per parlare delle condizioni aberrante in cui queste povere creature vengono allevate)

Risp: forse sarà vero per le uova industriali, ma per quelle bio o autoprodotte un uovo non fecondato ha il 100% delle probalità di essere mangiato prima o poi da un animale tra cui ovviamente anche l'uomo.

4 vogliono omologare la natura (?)
Ogni madre impone la propria alimentazione, onnivora o vegetariana che sia, al proprio bambino, almeno fino all'età in cui il figlio potrà decidere da solo.
Mai sentito parlare di "catena alimentare"? Essere "in cima" alla catena alimentare non dà certo il diritto di massacrare tutte le creature sotto il nostro livello. Inoltre, la catena alimentare è basata su un mondo naturale, non sull'allevamento intensivo.

Risp: l'allevamento esiste da prima che si sapesse cosa fosse una "catena alimentare", riguardo l'omologazione mi sembra evidente, un cane o un lupo allo stato brado mangiano qualsiasi cosa si muova anche un bambino, ma di sicuro non pezzetti di frutta.

5 non mangiano la carne, ma la imitano (?)
Non capisco il problema di questo punto...

Risp: come se uno che odia le armi si divertisse a giocare con riproduzioni a pallini di plastica. Da un senso di frustrazione, poi i vari "filetti" e "arrosti" di pseudo-carne sono dei miscugli di sale, grassi e legumi e onestamente non hanno nulla a che vedere con la carne (di qualità).

6 parassiti
Essere vegan significa ridurre al minimo il proprio impatto ambientale e la sofferenza degli esseri senzienti. Per mia sfortuna, non significa ancora "esseri perfetti" o "umani che vivono d'aria". Se 10 persone stessero morendo di fame e io potessi aiutarne solo 8, questo non significa che debba lasciar perdere e lasciarle morire tutte... non so se sono riuscita a rendere l'idea.
Risp: perfettamente d'accordo, ma perché mettere a repentaglio la mia salute e assumere integratori che altrimenti non assumerei?

Se volete commentare commentate, ma cercate di mantenere la discussione senza insulti e decorosa. grazie

Risposta 2: i batteri non

Risposta 2: i batteri non sono animali microscopici? Vengono discriminati perché non fanno miao, bao o muu?
Risposta 4: il sistema padre-padrone è fantastico, esprime il massimo della civiltà, soprattutto quando certi bambini muoiono per mancanza di vitamina b12 (cosa accaduta una settimana fa) a causa di decisioni prese al posto loro, perché è più che evidente che la scelta di essere vegani o vegetariani impone un'alimentazione innaturale, ma in un adulto cosciente è possibile rispettare le decisioni, anche non condividendole, invece l'imposizione di una dieta innaturale in un minore è da considerare REATO! I genitori di quel bambino morto a causa delle loro scelte in sua vece, andrebbero rinchiusi in galera per omicidio.
Risposta 5: l'imitazione di carni è chiaro sintomo di frustrazione.
Risposta 6: i vegani e i vegetariani sono potenziali distruttori ambientali, se tutti gli uomini del pianeta abbracciassero la loro "filosofia", il risultato sarebbe catastrofico per il sistema dal momento che dipende interamente dai vegetali del pianeta, i quali forniscono ossigeno agli animaletti a loro tanto cari. A parte che discriminano un altro essere vivente, fino a prova contraria le piante nascono, vivono e muoiono, però non vi saltellano addosso e non fanno miao, bao o muu, quindi queste stronze possono anche soddisfare i nostri fabbisogni alimentari, chi se ne frega se crepano? Il fatto che recentemente è stato scoperto che hanno un sistema simile al cervello e creano psinapsi, che le vibrazioni di certa musica le stimolano, ecc. ecc. tutto questo è insignificante.
La verità è che l'uomo è onnivoro e che essere vegani/vegetariani è una stupidità senza precedenti, invece di ammalare voi, i vostri figli e spesso anche i vostri animali da compagnia, fate campagne culturali per far comprendere che è sbagliato l'abuso di tutto (carne, verdure, medicine), fate battaglie culturali sul metodo di allevamento, ecc. sarebbero molto più utili per voi, per i vostri figli, per gli animali e per il pianeta.
Lisa (fieramente onnivora)

concordo al 100%

concordo al 100%

Buon giorno, è da poco che

Buon giorno, è da poco che sono vegana, e sono contenta di esserlo diventata e convinta della mia scelta. Ancora di più lo sono quando chi non accetta questa scelta fa di tutto per sbatterti in faccia solo i lati e aspetti negativi a cui può portare questa decisione. Sono d'accordo sul fatto che essere vegani non significa essere perfetti, ma semplicemente contribuire e fare del nostro meglio per rendere il mondo un posto migliore. Delle mancanze ci saranno sempre, ma solo di questo si tratterà, no restare sempre e solo della propria idea, che solo mangiando la carne si vive meglio. Per quanto riguarda i farmaci, quindi prendendo in esame la sfera medica, esiste un ignoranza atroce tra i medici, alcuni non sanno nemmeno che significa essere vegani o vegetariani, o quale sia la differenza tra i due. Lasciando stare questo, anch'io limito il consumo di farmaci, ma se è di stretta necessità non mi lascerò di certo morire. Comunque sia è sconvolgente l'ignoranza sull'argomento, spero sempre di riuscire a trovare delle risposte, per me stessa, di ciò che pensano gli altri non mi importa.

I medici sono persone

I medici sono persone razionali e quando non trovano il senso di una cosa non la tengono nemmeno in considerazione.

Oddiomio

Chiunque tu sia, sei veramente ignorante e arrogante. Prima di sparare cose prese da internet informati leggermente meglio. Grazie, da tutti i vegani del mondo.

Facciamo u po' di ordine: -

Facciamo u po' di ordine:
- assumere farmaci non è una necessità in quanto ci sono omeopatia e naturopatia. Va considerato poi che molte patologie (ad esempio il diabete all'ASL) di Milano o la sclerosi multipla) vengono curate con la dieta vegana che infatti diminuisce la possibilità di contrarre malattie non devastando l'intestino come latte, carne e formaggi.
- suppongo che i gorilla non abbiano bisogno delle vitamina b12 in quanto si cibano solo di vegetali oppure da qualche parte la prendono
-le uova non vengono fecondate perché l'uomo non lo permette
- sugli integratori concordo, non ce n'è bisogno. Il problema delle carenze deriva dalle modificazioni genetiche e selezione dei vegetali che ormai sanno di plastica. Inoltre l'abitudine di cuocere io cibo determina un'impoverimento di vitamine e altre sostanze. Basterebbe mangiare crudo, biologico e reintrodurre le varietà antiche
- i lupi non mangiano i bambini
- il problema del vegani, oltre a quello intellettuale dell'omologazione, è che fanno uso di mais e soia che ormai sono quasi dappertutto transgenici

Anouk,voglio risponderti in

Anouk,voglio risponderti in maniera tranquilla all'affermazione sui i "gorilla" e sulle uova":
-i gorilla ottengono la vitamina b12 in quanto nella loro alimentazione si nutrono di insetti
-anche se fecondate parte degli embrioni non si sviluppa ,e allo stato brado molti predatori distruggerebbero le uova

L'articolo è inesatto e

L'articolo è inesatto e "estremo", forse dovresti approfondire certi argomenti,senza offesa. Si possono non condividere le scelte di vita altrui,ma non spararci sopra dicendo cose parzialmente vere.

1 Nessuno mi impone di non prendere farmaci se sto male. semmai cerco di fare il possibile per non ammalarmi e di non abusare di farmaci per disturbi lievi come mal di testa,dolori mestruali etc.. in questo caso ricorro a rimedi eboristici. Mi comporto diversamente se ho la febbre a 40 da due giorni,ma fortunatamente non mi è ancora capitato, ma se dovessi star male e ricorrere ad un farmaco lo faccio,scelgo l'equivalente. Con l'equivalente non richiedi nuova ricerca medica e di conseguenza non ci sono nuovi test sugli animali.

2 La b12 non è una vitamina presente negli animali. gli animali mangiano gli stessi integratori che un vegan potrebbe assumere. in natura ricavano questa vitamina (derivante da batteri e muffe) dall'ambiente in cui vivono. la mancanza di questo ambiente e la vita in allevamenti le porta a dover prendere un integratore, che chi mangia l'animale assume TRAMITE esso,ma non sta negli animali la vitamina b12. assumerla da un integratore è innaturale tanto quanto assumerla da un animale che vive in un allevamento intensivo e ha mangiato lo stesso integratore. magari è un pulcino cresciuto a suon di ormoni che a 37 giorni di vita sembra un polletto e viene venduto come tale. molto naturale no?
le alghe non sono una fonte assimilabile di b12 anche se alcuni cibi e alcune alghe hanno un'integrazione di b12. esistono fonti di b12 prodotte in laboratorio,assolutamente vegetali. i battier vengono stoccati in degli strati di melassa. Comunque,sono vegan da 2 anni,controllo la mia b12 ogni anno, sporadicamente e casualmente assumo cibi addizionati con b12, e non ho nessun calo,valori stabili e nella norma.

3 Non tutti gli esseri viventi sono fatti per mangiare uova, non tutti gli esseri viventi mangiano gli stessi alimenti. come facciamo ad esser sicuri che le uova siano un valido alimento per noi? ammettiamo che lo siano. se io mangio un uovo prodotto da delle galline che vivono in uno spazio grande come un foglio a4, non stravolgo la natura lo stesso? Posso tranquillamente scegliere di non causare sofferenza e morte e integrare quel cibo con altri. E' una questione di scelta personale, non c'è nessun vincolo che la natura ci ha imposto. se tu vuoi farne uso,sei libero,ma sei un po' meno libero di attaccare la mia scelta citando la natura e dicendo balle..no? Vivere e lasciar vivere? perchè ti rode così tanto se l'uovo non me lo mangio? non capisco.

4 il fatto che l'uomo sia una creatura onnivora, erbivora o carnivora è una uqestione dibattutissima e la soluzione non l'abbiamo nè io nè te. mi fa ridere sentir parlare della natura che crollerà quando a causa del nostro regime alimentare stiamo inquinando più di tutti i trasporti mondiali, e stiamo rovinando il clima e il pianeta.
Quando si avrà un figlio si sceglierà per lui,sia che adotti una dieta onnivora che adotti una dieta vegana. forse hai un'idea un po'sfalsata dei vegani. posso benissimo convivere con una persona non vegana, a patto che sia mentalmente più elastica e documentata di persone che giudicano come te. e scegliere se dare una dieta vegana o meno ai propri eventuali figli è un fattore estremamente personale, non è che se sei vegano hai l'bbligo di farlo. puoi farlo,ma non è una regola.

5 nessuno imita la carne, il seitan o gli alimenti che hai citato sono sicuramente completi dal punto di vista proteico, scusa ma lo sanno anche i bambini che abbinando alcuni prodotti con altri hai tutte gli apporti nutritivi necessari. la sai la storiella delle proteine,della catena degli amminoacidi? sai che popolazioni asiatiche si sono nutrite così per decenni e non son mai morte di denutrizione?
C'è chi scegli di usare nomi da cornivori storpiati, a me non interessa, mi piace precisare perchè è un cibo diverso,col sapore diverso e mi piace per quello,non perchè ricorda la carne. se la ricordasse non mi andrebbe così tanto.

e infine... hai presente l'autoproduzione? gli orti? la filiera corta e le aziende biologiche? no eh? :)

la prossima volta usa meglio il tuo account internet,usa google e cerca in formazioni prima di sparlare... oppure vai in libreria e troverai diversi libri!

Qual'é l'equivalente della

Qual'é l'equivalente della classics anestesia del dentista?????

Quello che infastidisce non

Quello che infastidisce non è il fatto che i vegani non mangino i derivati animali, ma che ci sia un ignoranza di fondo. Voi vi documentate solo tra di voi. Prendete informazioni da siti che pronuovono la vostra causa, ascoltate quello che vi viene detto da latri vegani e non da fonti scentifiche. I medici non sono assolutamente d'accordo con voi.
Tu continua a fare come credi ma non diffondere fesserie.

Rispetto?

"Caro" autore dell'articolo, sei il primo a chiedere rispetto ma forse non ti accorgi che tale termine manca completamente sul tuo pezzo, che volutamente si dimostra pieno di considerazioni errate e assurde.

Ovviamente sto perdendo tempo a rivogermi a una "mente illuminata" come la tua, ma visto che sono vegan da 13 anni e in piena forma (occupandomi oltretutto di salute, alimentazione e forma fisica) non potevo certo leggere cagate terroristiche del genere senza un minimo di commento.

Mah

Sono onnivoro e fiero avversario intellettuale dei vegani. Ma queste argomentazioni sono palesemente pretestuose e superficiali. se tutti gli onnivori sono così mi converto! :D

Oh God

Sono onnivoro ma sono certo che queste BOIATE le hanno scritte alcuni vegan per sfottere noi onnivori -.-"
riprovateci vegani, non siamo così stupidi e trogloditi come volete far credere alla gente -.-"

Ma perchè mi chiedo gli

Ma perchè mi chiedo gli onnivori devono prendere questo argomento come una guerra?? Non avete di meglio da fare che starci a puzecchiare? Ognuno fa le sue scelte, e penso vadano rispettate finchè vengono fatte nel rispetto sempre degli altri. Il mio essere vegano incide in qualche modo nella tua vita? O ti svegli la mattina pensando che queste bestie abberranti vadano eliminate? Ipotizzando che la nostra alimentazione sia anche meno completa della vostra (cosa impossibile: vedasi anche riferimenti quali la popolazione indiana, per secoli completamente vegana), il nostro credo è quello di non voler causare sofferenza agli animali e di voler ridurre drasticamente la nostra impronta su questo pianete (sapevi che le risorse impiegate per un onnivoro equivalgono alle stesse impiegate per sfamare 22 vegani??). Perchè quindi dovete continuare a rompere le scatole a persone che, data la loro sensibilità a problemi che comunque sono negli interessi di tutti, onnivori, vegani, stanno cercando (e ci sono riusciti) a vivere la loro vita in maniera alternativa? Ricordiamoci sempre che mangiamo er vivere e non viviamo per mangiare!

Ciao a tutti, è la prima

Ciao a tutti, è la prima volta che scrivo e premetto che non vorrei offendere nessuno..ma vorrei solo condividere ciò che mi è successo oggi.
preciso che io non conosco il 'credo' vegan, uso questo termine solo perchè usato da Nemo in un post precedente.
Io so solo quello che vedo, oggi mia mamma ( che è diventata vegan da un mese dopo diversi anni di vegetarianismo) è stata ad una fiera con diversi stand vegan. Fino a ieri non mi accusava di niente dato che sono onnivera..ma stasera me ne ha dette di ogni..!
La carne a quanto dice lei è piena di millemila schifezze e io sarei un imbecille a mangiarla.
Le ho chiesto: se sto per morire di fame non ammazzeresti una mucca per saltarmi? La risposta è che non avrebbe ammazzato un essere vivente per salvare me. Sono sconvolta.

Ma a questa fiera con diversi interventi di vegani, dottori e non so chi altri..hanno fatto un lavaggio del cervello a mia mamma? Ieri andava tutto bene se mi facevo un panino al prosciutto..e oggi non va più bene?

Ciao Valentina, io sono

Ciao Valentina, io sono dello stesso tuo parere. Se noti e leggi i commenti dei vagani che hanno risposto a questa discussione, sono tutti piuttosto polemici e scontrosi. Secondo me hanno subito tutti il lavaggio del cervello e credono che mangiando solo verdurine e ortaggi vivano fino a 100 anni e siano esclusi da ogni grave patologia. Dicono che noi onnivori non rispettiamo le loro scelte ma loro sono i primi a sbatterci in faccia quanto male faccia la carne, le uova, i formaggi, il latte e tutto il resto dei cibi che loro... ad un tratto.. hanno deciso di non mangiare. E' assurdo e comunque... come ho letto in un sito che spiega il perchè il veganismo nn sia affatto la soluzione migliore ad una dieta mediterranea completa e bilanciata, le conseguenze le si vedranno con il passare del tempo. A me sembrano tanto delle "sette estremiste". Noi onnivori dobbiamo rispettare loro ma loro nn fanno altrettanto con noi. Eppure anche loro sono cresciuti a latte... uova.. carne. Forse non se lo ricordano più... non credo che la loro mamma li abbia cresciuti a verdura e acqua... La miglior cosa è una dieta varia e bilanciata... senza abusi di nessun genere.. In Italia abbiamo un sacco di cibi favolosi. E' un sacrilegio rinnegarli e rinunciarci per stupide convinzioni. Se ci fosse un po' di senso critico ma soprattutto di buon senso, non si leggerebbero tante sciocchezze.

Bravo..... Questi hanno il

Bravo..... Questi hanno il lavaggio del cervello..... Ne ho visti due che fino al altro ieri mangiava salsicce..... Adesso mi obbligano a mangiare quelle cose..... Questi stanno fuori di testa.... È moda.... Psicopatici

bell'intervento

Non trovo che l'autore del primo post ( a cui sono pervenuto da un link di facebook) abbia scritto boiate.
Questa però è una risposta saggia, e con te all'occorrenza a mangiare andrei (anche vegetariano, perchè no? Io frequento anche i punti macrobiotici e non mangio carne tutti i giorni). In effetti a noi carnivori non interessa punzecchiare voi. E' che spesso molti di voi (anche se non tu) punzecchiano noi carnivori . Di solito voi vegani non siete tali per scelta igienica e per problemi di colesterolo , come i macrobiotici (che sono anche loro contro le mie idee) ma perchè siete animalisti . Personalmente non ho piacere che mi si venga a punzecchiare con frasi " ma sono di pelle le tue scarpe? Ma poi ...lo mangiate? " , facendo capire dove volete arrivare. L'animalismo è una brutta bestia, anche Hitler lo era . Io sono contrario soltanto agli allevamenti intensivi, ma per un animale non farei niente, e non sopporto la gente che mi guarda strano se rimango indifferente ad un cane che dà l'impressione di essere vagabondo o peggio ancora ferito. Non ci sono i diritti fondamentali a tutti gli umani figuriamoci se scelgo uno stile di vita in funzione degli animali. Forse che qualche specie animale crei corporazioni per tutelarne un'altra (uomo o altra specie) ? O per tutelare gli individui della stessa? Quanto all'ipotesi che l'uomo non sia sempre stato carnivoro cosa dovrebbe cambiare per me ? Alcune teorie dicono che perfino la posizione eretta sia stata un passo successivo, e allora? Dovrei tornare a camminare carponi come gli orsi ? E forse l'uomo primitivo aveva le scarpe? Usava internet? Dormiva sul letto ? aveva la luce elettrica? Come per gli animali c'è stata evoluzione per adattamento c'è stata anche per noi un'evoluzione. Soltanto che l'uomo anzichè adattarsi ha cercato di adattare il mondo a se stesso. Ma questo perchè la natura ha voluto dare all'uomo , anzichè l'agilità naturale o le armi integrate anatomicamente, quel dono che si chiama intelligenza. Un disegno sull'uomo quindi sicuramente c'è . Se ti trovi bene a evitare gli alimenti animali continua così: magari fossero tutti come te , i vegani .

http://qn.quotidiano.net/este

http://qn.quotidiano.net/esteri/2011/09/13/580684-coppia_vegana_neonato_morto_ergastolo.shtml

Io sono contrario al carcere non serve a nulla. Piuttosto lavori socialmente utili, gratis.
Ecco, per questi due un lavoro utile glielo farei fare: Macellare le mucche nei mattatoi A VITA!

Non riesco a comprendere per quale motivo si tratta la questione del veganesimo come se fosse una scelta.
Mi risulta difficile proprio credere che se scegliessimo di volare domattina ci riusciremmo. Si, magari se iniziassimo a buttarci dagli alberi a volo d'angelo in qualche milionata d'anni potremmo sviluppare con buone probabilità la faccia di un carlino e l'itelligenza di Fabrizio Frizzi. Sul secondo punto però, leggendo alcuni commenti su questo blog, ci sono individui che partono indubbiamente avvantaggiati. Io in ogni caso li inviterei con giubilo ad intraprendere da subito questa strada evolutiva.
Molte mamme vegane dichiarano tranquillamente di imporre la loro dieta ai propri figlioletti come se si trattasse di una religione o della fede in una squadra di calcio. Altre ho letto che non gliel'hanno imposto, sicuramente a 8 anni, dopo acute introspezioni ed il conseguimento della laurea in filosofia ed antropologia, avranno indubbiamente scelto di essere vegane. Mi sembra giusto, iniziare da piccoli può essere molto vantaggioso, a 20 anni la stuttura dentaria sarà mutata, a 30 l'intestino si sarà allungato a dismisura, a 40 muggirano... A 41 qualcuno li macellerà e li mangerà.
Insomma, le critiche sul veganesimo sono necessarie e gli "adepti" di questo "culto" le devono accettare di buon grado per un motivo fondamentale: Il veganesimo è in tutto e per tutto un movimento politico.
Conosco molti vegetariani e vegani ed in queste percentuali, 70% per i primi e 90% per i secondi, sono
i n s o p p o r t a b i l i !
Ribadisco, è un ideologia politica che però ha qualche piccolo difetto:
Impedisce la crescita sana degli individui più giovani, ( in alcuni tragici casi ne causano anche la morte ) é induscutibilmente dimostrato che i bambini hanno necessità di alimentarsi con il latte materno nelle primissime fasi di sviluppo e di carne rossa e bianca nelle successive fasi. Il cervello si forma in questo modo non a caso è composto di proteine ed il fisico di un bimbo non è in grado di trasformare ed assumere le proteine dei legumi nella maniera di un adulto.
Tende necessariamente ad attitudini sociali insane che si conclamano in atteggiamenti di superiorità e denigratori nei confronti dei non "iscritti al club", nonchè cagamenti di cazzo a profusione.
Non so a voi ma a me non fa particolarmente piacere essere etichettato come assassino, mangia carogne, divoratore di terrore etc. neanche fossi Dart Fener!
Sono contrario agli allevamenti intensivi, viva il bio. Contro l'uso dei pesticidi, contro la caccia e contro le pellicce. Cerco di rifornirmi sempre dagli allevatori e dai contadini, sono cresciuto in campagna e credetemi sin da bambino di animali ne ho uccisi tanti e me ne sono nutrito, ma non è che li ho torturati prima, non ho mai creduto di potergli estorcere informazioni utili e la loro vita è stata sana ad all'aria aperta. Se lasci un coniglio od una gallina in aperta campagna od in un bosco muoiono! Dalle mie parti esistono animali quali: Volpi, lupi, cani randagi, faine, donnole, serpenti e vi garantisco che non vivo su Kripton.
Ci sono moltissime cose che andrebbero cambiate in questo mondo, ma non riesco davvero a capire la scala delle priorità di vegani e vegetariani. Si potrebbe iniziare per esempio ad occuparsi delle persone che ogni giorno muoiono di fame, di tutte le ingiustizie sociali, della distruzione dell'ambiente e di una miriade di problemi un pochino più prioritari rispetto al mangiare o no un uovo. Fra l'altro sarei felice di sapere come si potrebbero sfamare con le sole verdure e frutta quasi 7 miliardi di persone, forse non vi è chiaro del devastante impatto ambientale che avrebbe sulla terra questa politica.
Insomma mi sembra come se si volesse iniziare a costruire una casa partendo dallle maniglie delle porte.
Sono contro gli allevamenti intensivi ergo non mangio più la carne, certo la strada più giusta e fattibile mi sembra proprio quella di trasformarci in erbivori. Bene, sono contro la privatizzazione dell'acqua ergo da domani non bevo più acqua, da domani scorte di grappa di pinot e barbera, problema risolto.
Non credo in Dio, ma a volte lo prego di dispensare un pò più di buon senso in giro.
C'è una cosa chiamata catena alimentare, noi facciamo parte del regno animale e a chi dice "uccidi una mucca con i tuoi artigli" Io rispondo: La nostra strada evolutiva ci ha permesso di riuscire a produrre zanne ed artigli quali lance zagaglie e pugnali.
Quale ego smisurato vi pervade da farvi affermare in sintesi di poter essere al di sopra di madre natura?
Un ultima domanda: Il filetto è meglio farlo alla Wellington o Stroganoff? Grazie anticipatamente.
Ciao.

.....abbiamo un vincitore!

.....abbiamo un vincitore! Il record di cagate e luoghi comuni tutti infilati uno dietro l'altro va a TE!!!
Pépépépépépéééé!

Right!

Wellington, direi. Davvero, non ne stiamo a parlare un po' troppo? Immagino discussioni simili tra sostenitori e avversari dell'omosessualità, della fede, o del fare sesso oppure no. Diobon, cerchiamo di essere più costruttivi. Libero arbitrio! ognuno con le sue idee e nessuno sopra gli altri!

sono un giocatore di rugby

sono un giocatore di rugby professionista, sono alto 1metro e 90 centimetri per la bellezza di 95 kg di peso...non ho un filo di grasso e delle analisi del sangue da fare invidia a chiunque....e tanto per intenderci se una signorina vegana mi vedesse senza maglietta, probabilmente resterebbe a bocca aperta...detto questo vi chiedo: ma secondo voi ho questo fisico perché mangio solo latte di soia e zucchine? indovinate un po' ? direi proprio di no! mi piacerebbe tanto sapere come i vegani si rapportano allo sport...per me rimarrà sempre un mistero!

Ridicolo questo blog e

Ridicolo questo blog e ridicolo,senza fondamenta,le solite pagliacciate,come quella della b12,ma sai come si prende la b12?E un parassita che si trova caso strano NELL'ERBA,è tu la prendi perchè GLI ERBIVORI PRIMA DI Tè LA MANGIANO,non ti fà pensare a qualcosa?Non la si prende ormai nell'erba perchè purtroppo le verdure vengono lavate e deportate tutto qui!Ma dai qui siamo a discorsi regrediti che ormai anche le pietre sanno,questo blog è scritto conignoranza e buttato li,si vede subito con tutti i tuoi alibi che hai fatto questa pagina solo per scrditare,ma parla solo l'ignoranza di uno che non si informa!Go vegan tutta la vita.TI Dò IO UNA CARA E VERITIERA TESTIMONIANZA,IO SOFFRIRO DI EMICRANEE FORTISSIME SIN DA QUANDO MANGIAVO CARNE PURTROPPO,UNA VOLTA FATTO IL PASSO LE EMICRANEE SONO PASSATE.Cerca di scrivere cose sensate invece di scrivere cose buttate li...Io sono vegano,lavoro,mi alleno con soddisfacenti risultati, questo è quanto,di salute stò benissimo,cerca di crescere con la coscienza,fidati ne guadagnerai soltanto!

Noi provvederemo a crescere

Noi provvederemo a crescere con la coscienza ma per piacere tu impara a crescere con l'ortografia

Non è ridicolo questo blog!

Non è ridicolo questo blog! Non è ridicolo nulla, né veganismo, né non veganismo. Nessuno deve dire agli altri quello che deve fare. Che intendi per crescere con la coscienza? Seguire quello che dicono un agglomerato di persone? Sei sicuro che le tue emicranie dipendevano dal mangiare carne o da una tua concezione psicologica che ti fa sembrare di fare la giusta cosa; essere vegano? Vorrei vedere un vegano durante la guerra che magari si ritrova un santo animale di fronte, magari un bel coniglio. Che fa? Lo accarezza e gli dice "vai corri per i prati". O magari stacca una gamba prende due bastoncini e accende un fuocherello. L'essere vegani è una cosa relativa perché i tempi e la società te lo permettono, ma quando ci saranno momenti di necessità dove non si potrà scegliere. Beh, io li vorrei vedere i veri vegani e li gli stringerei la mano. Ma per ora secondo me è solo una specie di religione, associazione di massa, un modo per distinguersi. Insomma un po' come scientology, i testimoni di geova e anche quelli che seguivano Yosho. Insomma persone che si associano per cercare qualcosa di diverso, ma non c'è nulla di male. L'importante è che la visione delle cose e del mondo non prevalga sugli altri, perché quello non si chiama più stile di vita, ma diventa una vera e propria religione con delle proprie crociate e missioni per ottenere e convincere sempre più gente. Non vorrei che il veganismo come tante cose avesse dei fini economici, perché andare a NaturaSi e vedere le castagne a 16€ al KG a me sembra una cosa spaventosa. Però c'è chi può permettersi questo stile di vita che sia giusto o sbagliato non lo devo dire io, ma lo svolgimento dei fatti. Vedremo come andrà a finire...

Non ho mai ricevuto

Non ho mai ricevuto lezioncine di vita da onnivori, mentre ne ricevo spessissimo da vegetariani e vegani, convinti che la loro scelta, spesso integralista, sia l'unica accettabile, eticamente e dal punto di vista della salute.
Ciò è falso.
In ogni caso: io decido autonomamente cosa mangiare e ho scelto di mangiare TUTTO.
Fate come vi pare senza rompere le scatole al prossimo.

non capisco: se una persona

non capisco: se una persona fa una scelta perchè dargli addosso, invece di criticarvi a vicenda non potreste non parlarne proprio??quando un vegano dice di essere tale, e sensibilizza voi pensate che lo fa per la salute??lo fa per etica, per amore degli animali, perchè il sistema di oggi e tutti i macelli sono saturi di ogni male...io sono stato un investigatore e ho visto con i miei occhi cosa succede in questi lager nazisti/specisti, dovevo solo riportare informazioni utili, senza poter fare nulla ed ho rischiato di assassinare sul colpo, individui sadici e crudeli, l'unica soluzione fu quella di smettere con l'ingurgitare poveri cadaveri, dilaniati prima e dopo la morte, oltre l'aver visto quante punture fra steroidi e veleni iniettavano alle mucche, ma questa è solo la mia storia e la racconto per dibattere non per fare la guerra, nella scelta è insita la voglia di essere sensibili verso specie che non hanno colpe per i trattamenti subiti, chi non vede non soffre, così si dice, facile assaltare qualcuno quando non si ha il coraggio di vedere con i propri occhi la tortura e il sadismo!!!I carnivori non curanti esisteranno sempre, ma se vi sensibilizzaste, almeno ammonireste la crudeltà, senza assalire scelte etiche!!!

che estrema confusione...

che estrema confusione... omega 3 e 6? olio o semi di lino. così come per tutti gli altri elementi essenziali da assumere in micro quantità. noci, frutta secca ecc. e semi, tanti semi.

proteine? seitan, glutine, "bistecche" di soia. ci si potrebbe annegare, nelle proteine della carne.

b12: non è di origine animale, rimane nei tessuti del cadavere e di conseguenza viene assimilata da voi necrofori. contiene tracce di cobalto, comunque. e anche un onnivoro, oggi, avrebbe bisogno di prendere integratori, vista com' è messa la produzione alimentare, nel 2012.state parlando del nulla, per quanto mi (e ci) riguarda. difendete un puerile vizio e non tollerate che altri ne siano usciti vincitori. oppure vi sentite talmente insicuri che avete bisogno ogni giorno di affermare la vostra superiorità tramite la morte e l' ingestione del cadavere dei nemici. contenti voi conan i barbari, ma nel 2012 c'è gente che si è evoluta DAVVERO.

inutile stare a sentire le puerili difese di gente evidentemente ignorante su più di un argomento. gente che con la scusa di "siamo onnivori" (tecnicamente non è vero, antropologicamente nemmeno, ma son dettagli, chi se ne frega), "siamo al vertice della catena alimentare" (altra panzana gigante) pensa di concludere le proprie argomentazioni in merito. intanto non ho mai conosciuto nessuno che davvero si procacciasse il cibo "dal produttore al consumatore" senza incappare in un intermediario (chi il cibo lo ammazza, lo spella, lo lavora, e lo serve impacchettato e privo di indizi palesi che possano ricondurre ad un animale un tempo vivo e senziente), secondariamente i vari chiaccheroni che si reputano dei neandertal moderni scapperebbero a gambe levate se dovessero anche solo sostenere le urla di dolore di un mattatoio.

in una cosa però devo dire che eccellete: ottimi umoristi, io me la rido sempre a leggere le strenue "difese" di uno stile di vita obsoleto, antidiluviano, inutile e dannoso, e francamente fuori di testa... ma ognuno è fautore della propria felicità.

Quasi quasi non mangio più

Quasi quasi non mangio più mucche, maiali, polli, pesci ecc... passo direttamente hai vegani.

non sono una persona di

non sono una persona di molte parole dunque mi sento di commentare questa disquisizione cosi:"Ogni forma di estremismo anche se apparentemente innocua ha in se il germe della pericolosita'sociale".

A parte che non capisco il

A parte che non capisco il senso di questo articolo, vuoi mettere in guardia qualcuno?O temi che un giorno sarà l'onnivoro ad essere visto come un'eccezione? La dieta vegana non comporta nessun rischio è una dieta assolutamente completa se si esclude la vitamina B12, di derivazione batterica, non più reperibile in natura a causa delle eccesive sterilizzazioni(un tempo sarebbe bastato mangiare la frutta e le verdure con la buccia), per altro non vedo il problema di assumere un integratore che costa 20cent al giorno quando la maggior parte delle persone assume vitamine e pastiglie per centinaia di altri motivi..la scelta vegan è una scelta di vita che va oltre il semplice discorso di non mangiare animali..Quanto alle uova il problema sta nel modo intensivo in cui vengono prodotte che comporta l'uccisione di migliaia di pulcini. L'imitazione della carne non capisco che problema sia, se un sapore è buono non significa che faccia bene, vino e birra possono piacere molto ma non assumerli è molto meglio, se vi fosse un'alternativa sana perché rifiutarla? L'ultimo punto è paradossale..mettere parassiti e insetti (che generalmente hanno vite brevissime a volte anche solo di poche ore) sullo stesso piano di animali torturati per anni al solo fine di essere mangiati è patetico, così come preoccuparsi delle piante che provano dolore..di certo non provano paura per quanto ne sappiamo e comunque dubito che un onnivoro rimanga tale per cotanta coerenza..inoltre il tuto titolo è fuorviante..dove sarebbero i "pericoli"?..

ma fatti una bistecca

ma fatti una bistecca

ki parla in questi termini e

ki parla in questi termini e cerca in tutti i modi d smontare l etica d noi vegani e vegetariani credo ke nn abbia altro da fare nella sua vita....scrivere un titolo dicendo "5 motivi xk è pericoloso essere vegani" m sa tanto d esaltato....tu me ne dai 5 d motivi x non essere vegano io te ne posso dare un miliardo x non essere carnivoro!accanirsi contro la nostra etica è solo un modo km un altro x rafforzare ciò ke gia sappiamo

My god why? Mangia quello

My god why? Mangia quello che ti pare ma ti prego: Scrivi in italiano!!!

GLI INTEGRATORI VANNO USATI COMUNQUE

Io non sono vegetariano ne tanto meno vegano, ma posso assicurarvi che se una persona vuole mantenersi in salute ed in ottimom stato dentro o fuori oltre ad una attenta alimentazione (comprese proteine animali) grandi quantità di frutta verdura (soprattutto verdura cotta e cruda) sono necessari comunque integrazioni vitaminiche, RDA delle vitamine è solo la dose minima per non avere carenze gravose (praticamente la dose per sopravvivere) non la dose necessaria al nostro organismo per poter espletare al meglio tutte le sue funzioni. Tanto è vero che uno meno prende integratori più utilizza farmaci, e le aziende farmaceutiche questo lo sanno molto bene...

io sono scandalizzato, ho

io sono scandalizzato, ho letto delle vere fandoie in entrambi gli
schieramenti. Non è difficile: siamo onnivori, la migliore alimentazione per noi è
promiscua di carne e vegetali,abbiamo i denti fatti apposta. Imporre ad un bambino in via di sviluppo
una dieta ideologica significa essere emeriti idioti e bisognerebbe essere denunciati.
A nessuno piace che gli animali vengano uccisi ma è necessario usarli pear fare le medicine che salvano la vita a milioni di persone ogni giorno, e se devo decidere scelgo la mia vita.
Certo spesso in virtù del denaro alcuni animali vengon
o sfruttati e uccisi. Ma non permetterò di idealogizzare la mia salute, il mio stomaco.

Hai dimenticato gli Omega3,

Hai dimenticato gli Omega3, grassi insaturi dei pesci che sono ESSENZIALI per noi. Se scegli di essere vegano ci rimetti la salute, e non poco. Il giusto mix è mangiare carne e verdure, poca carne rossa e più carne bianca e molto pesce, soprattutto quelli grassi

Principio di minima sofferenza

Cercherò se possibile di chiarire qualche dubbio sui fatidici 5 motivi per non essere Vegano.
Io lo sono da quattro anni, analisi del sangue perfette, attività fisica normale, nessun integratore assunto.
Il punto cardine dell'etica Vergana non è come si è detto:"nessun animale deve farsi male, le scimmie sono erbivore o non lo sono, e semplificazioni del genere..."
I punti focali sono due:

1 principio di minima sofferenza

Già per il fatto stesso di esistere ogni individuo di qualunque specie toglie spazio ad un altro. La mia casa ha tolto habitat a milioni di insetti e decine di altre specie, il mio passo uccide ogni giorno migliaia di insetti o microorganismi, ecc...
ma che motivo c'è di massimizzare la sofferenza di qualcun altro se con azioni di pari utilità posso evitarla?
Ovvio che se attaccato da un branco di cani randagi cercherò di difendermi anche uccidendoli, ovvio che cercherò di debellare il virus del raffreddore anche se vivente, ma perchè
devo io per primo muovermi nella direzione del dominio di specie e dell'uccisione se posso benissimo nel 99% del mio tempo in vita farne a meno?
L'etica Vegana, conscia del impossibilità fisica di eliminare la morte e il disagio animale dal mondo, si fonda sulla minimizzazione della sofferenza.

2 perchè mangiamo carne, uova, latte e derivati?

GUSTO ABITUDINE TRADIZIONE COMODITA', non ho molto spazio qui per spiegare tutto faccio solo un esempio. I salumi.
Mangiare della carne per lo più cruda, essiccata e stagionata, assumendo grandissime quantità di grassi saturi, conservanti (anche quelli del nonno sì,pensate solo all'uso indiscriminato di sale), ed altro, soltanto perchè nei secoli popolazioni povere
dovevano immagazzinare cibo molto calorico con facilità e conservarlo nel tempo.
Davvero la dieta di uomo moderno che consuma mettiamo 1500/1800 Kcal/giorno ha
bisogno di consumare salumi? GUSTO ABITUDINE TRADIZIONE COMODITA'
L'etica Vegana, sostiene che la vita e la non sofferenza di esseri coscienti siano importanti, dato
il grado di evoluzione sociale moderno, molto più che la nostra soddisfazione di GUSTO ABITUDINE TRADIZIONE COMODITA'
tutte cose facilmente sostituibili

E ORA VENIAMO A QUESTI 5 MOTIVI PER NON ESSERE VEGANO . . .

1 -non possono assumere farmaci. i farmaci sono testati sugli animali prima della commercializzazione
RISPOSTA: Vedi principio di minima sofferenza. E comunque il dibattito mondiale (non Vegano, scientifico)
sulla reale utilità della sperimentazione animale dei farmaci è vivo e ogni anno compie qualche passo verso
la definitiva liberazione animale dalle sperimentazioni. Utopia o no io spero di vederla un giorno.

2 -Nella dieta vegan non si assume questa vitamina perché la vitamina B12 è presente solo in prodotti di origine animali
RISPOSTA: Quindi non esistono al mondo animali erbivori perchè sono tutti morti a causa di carenza di B12?
La dieta artificiale causa carenza di B12, più frequente è il consumo di prodotti non trattati in genere, più alto sarà l'apporto di B12.
I popoli con diete praticamente totalmente vegetali (miliardi di persone) non si sono estinte nei secoli mi par di ricordare.

3 -vogliono cambiare la natura
Le uova non fecondate non hanno alcun altro utilizzo che non essere consumate, prima o poi, da qualche altro essere vivente
RISPOSTA: In via puramente etica sulle uova posso anche starci (parere personale), molti primati assumono uova,
piccoli insetti o piccoli cadaveri in effetti.
Trovare le condizioni in cui si esegua tuttavia una mera raccolta dello scarto mestruale della gallina (uovo) senza sfruttamento, torture, amputazioni,
macellazione di pulcini vivi, e aimhè molto raro.
Tuttavia se nello 0.2% dei casi si può fare, fate pure a parer mio.

4 - vogliono omologare la natura, Obbligano i propri bambini e cani a una dieta che non è la loro
RISPOSTA: Il cane è un carnivoro e deve mangiare da carnivoro. Il bambino è un onnivoro a stragrande
prevalenza vegetale e deve mangiare come tale. In natura così sarebbe. Nella società moderna se la conoscenza
e l'etica permettono anche di eliminare completamente la carne ben venga. Nessun essere umano
nasce con l'istinto predatorio, nessun bambino mangierebbe cadaveri sanguinanti, quindi lasciate in pace la
natura che non ha bisogno di essere omologata da nessuno

5 -non mangiano la carne, ma la imitano
RISPOSTA: è molto utile credo soprattutto per chi si avvicina le prime volte alla dieta Vegan. Personalmente non
consumo molti di questi prodotti, sono più tradizionalista, però non ci vedo nulla di male.
Perchè una dieta non può avere una propria gastronomia ?
Perchè non mangiate le vacche ancora vive azzannandole al collo?
Perchè le macellate, le marinate, le cuocete 5 minuti per parte sulla brace di legna, le condite?
Perchè è più gustoso. . . Perchè altre alimentazioni non possono essere ugualmente elaborate?

6 -..e infine.. i vegani non possono essere tali
RISPOSTA: principio di minima sofferenza

Scusatemi per:errori di battitura, scarso approfondimento ma lo spazio è poco e
la noia nei post lunghi è d'obbligo, spero di essere stato chiaro

INFORMATI SU TUTTO, PENSA LIBERO, VIVI LIBERO
http://www.youtube.com/watch?v=8DQoJTwEN0Q

Domanda ai veg: se per cause

Domanda ai veg: se per cause naturali (sindrome orale allergica) uno non potesse assumere vegetali, ma solo derivati animali per vivere?...lo so è una domanda del cavolo e provocatoria...ma reale....a parte le stupidate, ritengo che il problema nasca dal fatto che i veg condividono idee che sono di molti, anche onnivori, sul fatto che in questa società si viva in maniera errata sotto molti aspetti, quindi son d'accordo sul nn maltrattare gli animali, ma secondo me, se vivessimo ancora in modalità "quel che riesco a cacciare me lo mangio", forse il problema nn sussisterebbe per qualche veg.
Così come per i medicinali, son d'accordo sull'immenso giro d'affari che produce solo schifo, o come per la soia che è un ogm da nn so neanche quanti anni e nn è un bene, ma son tutti prodotti sbagliati di una società che nn impara dai propri errori, anzi qualcuno ha imparato a sfruttare gli errori e indurre le masse a commetterne....forse è questo il prolema più grosso, nn cosa mangio, ma le estremizzazioni strumentalizzate per soldi/potere o ideali filosofico/religiosi, i veri mali dell'uomo da sempre.
logica, buon senso ed equilibrio

ciao

ti ammiro, hai detto delle

ti ammiro, hai detto delle sagge verità in questo articolo, e ti sei automaticamente fatto riempire di offese da gente che secondo me sta male!

Inoltre come dici giustamente tu, in biologia si riconosce un carnivoro da un erbivoro da molteplici fattori, come la dentatura, l'apparato digerente ecc.
Dire che l'uomo è erbivoro è una cosa falsa. Presenta tutte le caratteristiche di un onnivoro.

Recenti studi hanno anche dimostrato che l'evoluzione significativa dell'uomo c'è stata quando ha cominciato a mangiare carne.

Inoltre la vena salutistica è una mera illusione, se un onnivoro ha un'alimentazione bilanciata ha le stesse analisi del sangue e le stesse probabilità di sopravvivenza di chi non mangia carne, col difetto che questi ultimi devono assumere integratori per bilanciare eventuali carenze. Quindi che stiamo dicendo?

Inoltre io vorrei sapere, se domani diventassimo tutti vegani, con tutti i capi di bestiame che cosa ci facciamo? li nutriamo solo per non farli morire? si estinguerebbero decine di animali che da millenni accompagnano la vita dell'uomo, come le mucche i maiali, i polli ecc ecc che non sono in grado di vivere da soli in natura e che l'uomo troverebbe antieconomico sfamare. Il progresso e l'amore per gli animali comporta la loro estinzione?!?

>Inoltre la vena salutistica

>Inoltre la vena salutistica è una mera illusione, se un onnivoro ha un'alimentazione bilanciata ha le stesse analisi del sangue e le stesse probabilità di sopravvivenza di chi non mangia carne, >col difetto che questi ultimi devono assumere integratori per bilanciare eventuali carenze. Quindi che stiamo dicendo?

vabè l'unico integratore è la b12 (di sintesi batterica). Invece l'incidenza di particolari malattie su chi consuma carne e derivati animali è ormai nota a tutti (consiglio: procurati un accesso a scienedirect.com e leggiti un po' di ricerche, cosi' credi ai ricercatori e non a me che non sono nessuno)

>Inoltre io vorrei sapere, se domani diventassimo tutti vegani, con tutti i capi di bestiame che cosa ci facciamo? li nutriamo solo per non farli morire? si estinguerebbero decine di animali che >da millenni accompagnano la vita dell'uomo, come le mucche i maiali, i polli ecc ecc che non sono in grado di vivere da soli in natura e che l'uomo troverebbe antieconomico sfamare. Il progresso >e l'amore per gli animali comporta la loro estinzione?!?

Mi sembra un po' irreale pensare che domani tutti smetteranno di mangiar carne all'unisono. Poi fai te...

Io sono vegana per problemi

Io sono vegana per problemi di salute e non faccio parte di nessun gruppo, non sono neanche particolarmente animalista. Mi hanno consigliato questo tipo di dieta, l'ho provata e mi sono sentita subito bene. Parliamo di 22 anni fa, ero un po' più giovane di adesso (sono vicina ai 60) e ho avuto periodi in cui riprendevo a mangiare carne bianca e un po' di pesce. I latticini li ho limitati da subito perchè sono intollerante, se bevo latte o mangio formaggio mi sento male e l'energia va a zero.
Da diversi mesi, vista l'età non più giovane e la mia predisposizione a infiammazioni oculari, ho deciso di fare una stretta dieta vegana, molto attenta ai prodotti alimentari e all'uso di verdure legumi.
La sorpresa che ho avuto 22 anni fa (all'epoca non avrei mai creduto che cambiando alimentazione sarei stata così bene) si è ripetuta. Sono piena di energia e faccio cose che non avrei mai pensato di fare, tanta è la forza che mi ritrovo. Da quando avevo 14 anni ho avuto problemi alle anche, ai ginocchi, alla colonna vertebrale. Ebbene tutto è scomparso, per cui se fosse possibile avere una macchina del tempo tornerei indietro a dire alla me stessa giovane e onnivora di smetterla di mangiare tanta carne, di mangiare i formaggi e bere latte. Io vi auguro ragazzi onnivori di non provare tutta la sofferenza sia fisica che psicologica che ho provato io, se così fosse pensate alle mie parole.

Ciao leggendo il tuo

Ciao leggendo il tuo commento sto già meglio a me da poco mi hanno diagnosticato una malattia alla pelle ..pemfigo sebboroico .. che devo dire nn abevo mai sentito , sai ti dicono che una malattia autoimmune e vai a forza di cortisone ..mi sento già male ..la tua testimonianza e grandiosa a prescindere che io ho un fratello e cognata e figli che da 5 anni sono vegani x scelta ..vorrei parlarti se ti va ? 3472345096 mandami solo un messaggio dicendo che sei tu poi ti chiamo io .. grazie

le solanacee le mangi ?

Per curiosità, lo solanacee le mangi ? Che le diete in certi casi aiutano a star meglio oltre che di aspetto anche di salute è cosa risaputa.

una domanda

Ma perché TUTTI (vegani, vegetariani, onnivori...) non fanno altro che etichettare? Basta sostituire la parola vegano/onnivoro con Roma/Lazio, non cambierebbe comunque qualcosa... Cos'è questo bisogno di fare sempre le squadre o sempre "io sono meglio, tu sei peggio"? Ognuno mangia quello che crede e non dobbiamo classificarci in base a quello che non mangiamo o boicottiamo. Siamo prima di tutto PERSONE che vivono TUTTE una sensibilità, chi in un modo o chi in un altro ed anche se diversamente da altri, ognuno di noi ha il sacrosanto diritto di essere rispettato e non giudicato.
Apriamoci invece al confronto, al dialogo, alla diversità benedetta e costruttiva. Ne trarremo tutti vantaggio... vegani e non.
Un affettuoso saluto a tutti :-)

e allora che si farebbero a

e allora che si farebbero a fare le discussioni? *****!

etichetta

L'etichetta viene posta proprio da chi diventato vegano o fruttaniano Stupido, preciso ci sono quelli stupidi aggressivi, e per quel motivo essendo convinti di essere superiori per vari motivi di innalzamento mentale giudicano per primi, i fruttaniani sputano in faccia ai vegani e i vegani ai vegetariani, i vegetariani ai carnivori. Quindi per colpa di qualche esaltato non passa un messaggio di rispetto per la vita ma di matti da legare che rovinano tutte le correnti di pensiero.

Infatti, se pensassimo un

Infatti, se pensassimo un po' di più anche agli altri invece che a noi stessi sarebbe meglio. Mi spiego: la dieta vegana potrà essere anche bella, benefica...a chi piace e a chi la tollera. A tizio fa bene alla salute perchè limita il progredire di tale malattia, ecc. Di solito tutti i vegani con cui ho a che fare, quelli che pensano molto più a catechizzare la gente e a sentirsi qualcuno piuttosto che essere vegani, mai nessuno è interessato al vivere bene. Il veganismo è una corrente che viene seguita da molte persone assai giovani, che si avvicinano alla cultura vegan con la musica, pensate. Poi certo, c'è la minima parte saggia, che ha i suoi ideali. Non sono nessuno per giudicare se sono sbagliati o giusti. Pretendo questo dalla controparte. Per chi, come me, soffre di acufene, un disturbo su cui la medicina non ci ha speso nemmeno un secondo, la terapia è soggettiva. Ho potuto constatare l'astenersi dalla carne mi peggiora il sintomo. Ditemi: dovrei soffrire per fare un favore ai vegani? Dovrei fare finta di star bene mangiando una bistecca di soia? Cosa devo fare???

sono con voi amici vegani

i vegani sono il nulla impastato col niente ahhaahhaahhahahhahahahhaha

vegan

Noi siamo gli strani? mangiate cadaveri,vi nutrite di pus fuoriuscito dalle mammelle delle mucche degli allevamenti intensivi, mangiate con gusto il vomito delle api (il cosiddetto miele) e gli strani siamo noi? boh!